martedì, Febbraio 27, 2024
More
    Home Prima pagina Delega fiscale, maggioranza sconfessa il governo

    Delega fiscale, maggioranza sconfessa il governo

    Delega fiscale, maggioranza sconfessa il governo
    Alla Camera il Pd ha presentato un ordine del giornoper promuovere una campagna di comunicazione sulla lotta all’evasione. Ma la maggioranza sconfessa l’esecutivo bocciando l’atto del Pd con 148 no, mentre l’asticella dei voti favorevoli si ferma a quota 131. Così il capogruppo di FdI Foti: “Deluderò i colleghi dell’opposizione ma ribadisco il voto, non in relazione al merito ma all’illustrazione che ne è stata fatta”.
    Con una svolta imprevedibile nella giornata di ieri il governo è stato sconfessato dalla maggioranza durante il voto sull’ordine del giorno presentato dal Pd alla Camera dei Deputati. L’odg, proposto dal deputato dem Gianni Cuperlo, riguardava la promozione di una campagna di comunicazione sulla lotta all’evasione fiscale. Nonostante il governo avesse espresso parere favorevole, la proposta è stata bocciata con 148 voti contrari e 131 favorevoli.
    Più nello specifico la proposta chiedeva al governo di “realizzare, in coincidenza con l’esercizio della delega, una vasta campagna di opinione utilizzando il servizio pubblico radiotelevisivo, media tradizionali e new media per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’impatto delle diverse forme di evasione ed elusione fiscale, sulla tenuta dei servizi pubblici essenziali a partire da sanità, scuola e infrastrutture”.
    Le votazioni rispetto alla delega fiscale, che fino a quel momento erano proseguite senza intoppi, hanno visto la maggioranza sconfessare l’esecutivo, dopo il parere favorevole del governo sul tema dell’evasione fiscale. Dopo il voto il capogruppo di Fratelli d’Italia Tommaso Foti ha cercato di spiegare il motivo del voto contrario, sottolineando di non essere in disaccordo con il merito della proposta, ma con l’illustrazione che ne è stata fatta. Foti ha definito la proposta un “inno all’offesa al centrodestra” e ha sottolineato che quest’anno il recupero dell’evasione fiscale è altissimo”.
    Ad ogni modo, durante l’esame della delega fiscale alla Camera sono state introdotte diverse novità, tra cui la detassazione di straordinari, tredicesime e premi di produttività per i redditi più bassi, la rateizzazione dell’acconto delle tasse e il graduale superamento dell’Irap senza aumenti a carico delle imprese. Si passa poi allo stop della vendita online di e-cig e “nicotine pouches”, al riordino delle tasse automobilistiche e all’introduzione della flat tax incrementale per i dipendenti, rimasta in stand by.
    Il provvedimento dovrà passare all’esame del Senato e l’obiettivo del governo è di concludere l’iter legislativo entro la pausa estiva.
    Pietro Broccanello

    Most Popular

    Draghi, parla l’ex premier

    Draghi, parla l’ex premier A Gand (Belgio) torna a parlare l'ex premier Mario Draghi. Lontano dai riflettori da tempo, l’ex inquilino di Palazzo Chigi e numero...

    Possibili scenari futuri per l’economia globale

    Possibili scenari futuri per l’economia globale Dall’Istituto di Ricerca Economica Applicata, I-AER, un’analisi sulle quattro possibili vie per il futuro economico e come le imprese...

    Guerra, Zelensky: il 2024 sarà l’anno della svolta per l’Ucraina. E chiede più Patriot

    Guerra, Zelensky: il 2024 sarà l'anno della svolta per l'Ucraina. E chiede più Patriot Volodymyr Zelensky cerca di rassicurare i sostenitori occidentali: "Mosca conosceva i...

    Ricchezza famiglie italiane in crescita nel 2023

    Ricchezza famiglie italiane in crescita nel 2023 La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane continua a dimostrare segnali positivi, raggiungendo cifre notevoli nel bilancio complessivo del...

    Recent Comments