Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
sabato, Giugno 22, 2024
More
    Home Prima pagina Superbonus, ecco le novità sul tavolo

    Superbonus, ecco le novità sul tavolo

    Superbonus, ecco le novità sul tavolo
    Novità in vista per il Superbonus. Il Governo Meloni, infatti, potrebbe varare una serie di nuove disposizioni concernenti gli incentivi sulle ristrutturazioni. Il termine ultimo sarà la Legge di Bilancio, e l’Esecutivo è già al lavoro per valutare gli stanziamenti per un contributo con aliquota del 60%, da detrarre per 10 anni, che sembrerebbe una delle principali novità. L’aliquota riguarderà i lavori di riqualificazione energetica e antisismica, fino ad un tetto massimo di spesa di 100mila euro. Il contributo potrebbe variare per le famiglie con Isee inferiore a 15mila euro, fino ad una detrazione – si vocifera – addirittura del 100%, fino ad un premio ulteriore per chi riuscisse ad incrementare la classe energetica di due o tre valori.
    Seppur parte dell’opinione pubblica abbia puntato il dito contro il sistema degli incentivi, questi appaiono oggi il maggior strumento per consentire l’attuazione della direttiva UE sulle case green, che sebbene ancora in fase di discussione, potrebbe ben presto trovare applicazione anche nel nostro Paese, e creare di conseguenza problemi a circa otto milioni di edifici.
    È questa, quindi, la strada tracciata dal Governo e dal Pniec – Piano nazionale per l’energia e il clima – messo a punto dai tecnici del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, che potrebbe portare, in caso di detrazione al 100%, al raggiungimento entro il 2035 della classe energetica E in tutti gli edifici italiani ora in classe G, con un forte impatto sulle emissioni inquinanti.
    Ora si sta valutando anche l’opportunità di metter mano agli istituti della cessione del credito e dello sconto in fattura, con linee guida che prevengano la confusione, il panico e le situazioni poco trasparenti che si sono verificate nel recente passato. L’idea è infatti quella di applicare gli incentivi solo alle prime case, circoscrivendone l’applicazione magari solo alla riqualificazione energetica.
    Il riordino appare quantomeno necessario, alla luce anche di Ecobonus, Sismabonus e Bonus facciate, già prorogati fino al 2024.
    Ora la parola agli esperti, nell’attesa dell’approvazione definitiva entro fine anno.
    Andrea Valsecchi

    Most Popular

    Crescita e Caratteristiche Demografiche nei Fondi Pensione Italiani

    Secondo il rapporto annuale della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP), al termine del 2023, il panorama dei fondi pensione in Italia è...

    Il turismo internazionale in Italia: numeri e impatto economico del 2023

    Negli ultimi anni, il turismo in Italia ha mostrato segnali di robusta ripresa dopo il rallentamento causato dalla pandemia globale. Secondo i dati forniti...

    Elezioni Usa, Joe Biden spende 50 milioni per una campagna pubblicitaria in cui attacca Donald Trump

    Sale l'attesa per il dibattito presidenziale tra Joe Biden e Donald Trump, previsto per il prossimo 27 giugno. L'appuntamento anticipa e in qualche modo...

    Italia, nel 2023 effettuati 1.129 scioperi ma il numero è in netta diminuzione negli ultimi dieci anni

    Italia Paese di scioperi? Nel 2023 sono state proclamate 1.649 astensioni e di queste ne sono state effettuate 1.129, sostanzialmente in linea con il...

    Recent Comments