giovedì, Febbraio 29, 2024
More
    Home Senza categoria IL DI MAIO SOSPESO

    IL DI MAIO SOSPESO

    IL DI MAIO SOSPESO

    Luigi Di Maio, dopo essere sparito dai radar della politica a causa del rovinoso risultato nelle ultime elezioni nazionali, dove neanche la mamma l’aveva votato, si era trovato costretto a cancellare i suoi profili social istituzionali di Facebook e Tik Tok. Poi, quando tutti lo davano per politicamente finito, ecco che si risolleva con un abile colpo di reni e una spintarella di qualche amico politico dell’ultima ora. Uno di quelli che all’inizio della sua carriera politica voleva cacciare dal parlamento. Così Di Maio viene nominato Inviato Speciale per l’Unione Europea nel Golfo Persico, ruolo meritatissimo grazie alle memorabili performance di quando era Ministro degli Esteri con portafoglio ma senza congiuntivo, principe dei buffet e molestatore dell’inglese, invidiatoci da nessuno.

    Quale occasione migliore per tornare alla grande nel mondo dei social. Ecco comparire un nuovo profilo su Twitter del nuovo Inviato Speciale per l’Unione Europea nel Golfo Persico. Il cinguettio di presentazione recita: “Primo giorno in carica come rappresentante speciale per l’Ue nel Golfo. Sono pronto e pienamente impegnato con gli altri Stati membri, le istituzioni dell’Ue e ciascuno dei nostri partner nella regione. C’è così tanto in gioco e così tanto da fare, attraverso un dialogo sincero e di rispetto reciproco. Per la nostra sicurezza e prosperità”. Il post viene tradotto in lingua inglese, in arabo e persiano.

    Ce lo immaginiamo Giggino con quell’espressione un po’ così, tutto fiero di sé stesso per aver sconfitto la sua povertà, rileggere più volte con orgoglio il suo bel post che mette a tacere tanti rosiconi. Lo vediamo che ringrazia il team di trentadue ghost writer che lo circondano e che gli correggono la grammatica, prima di schiacciare “Invio” per tornare ad essere ufficialmente uno di quelli che contano alla faccia di chi lo chiamava “il bibitaro”. Peccato che non faccia in tempo a postare il suo messaggio da grande diplomatico che il suo account istituzionale EUSR Gulf nuovo di pacca viene bloccato. Di Maio non crede ai suoi occhi, il post viene sostituito dalla scritta “Twitter sospende gli account che violano le regole di Twitter“.

    Dallo staff minimizzano: “Si tratta di un problema tecnico in via di risoluzione“, ma stante gli aggiornamenti del pomeriggio del 2 giugno, non ci sono ancora novità sul suo eventuale sblocco. Ci piace pensare che sia stato Elon Musk in persona a sospendere l’account del povero Giggino. Avrà pensato che si sia trattato un profilo fake, escludendo, guardando la foto del profilo, che si potesse trattare dell’autentico Inviato Speciale per l’Unione Europea nel Golfo Persico.

    Coloro che sono riusciti ad intercettare il cinguettio dell’Inviato Speciale prima che venisse sospeso l’account si sono scatenati contro l’ex Cinque Stelle, ex vicepresidente della Camera, ex Ministro dello sviluppo economico, ex Ministro del lavoro e delle politiche sociali, ex vicepresidente del Consiglio, ex Impegno per il Futuro. Tra i più divertenti segnaliamo: “Hai usato Google translate?“. Un altro cita un vecchio tormentone: “Rappresenti solo i venditori di bibite del Maradona“, “Ora ho capito cosa significasse ‘Abbiamo abolito la povertà’“, “Vedi un po’… prendi lo 0,6 % e te promuovono direttore generale“, “Un po’ di vergogna la riesci a provare?“, “Non sai parlare italiano e scrivi in inglese? Ah, i miracoli della politica… La speranza è che ci resti, nel golfo, bibitaro“. “Ho letto tutti i commenti, non uno, dico uno, che sia benevoli e di complimenti. Fossi al posto Di Maio e grazie a Dio non ci sono, mi vergognerei di apparire sui social. Invece lui oggi riappare su tutti i social“. Twitter li ha vendicati.

    Giovanni Zola

    Most Popular

    Dop e Igp, al via le nuove regole

    Dop e Igp, al via le nuove regole Varata la nuova riforma europea per la tutela dei marchi Dop e Igp. L’obiettivo è quello di...

    Vladimir Putin e le conseguenze tragiche di un eventuale conflitto con la Nato

    Vladimir Putin e le conseguenze tragiche di un eventuale conflitto con la Nato "L'operazione militare speciale in Ucraina è una lotta giusta per la nostra...

    Nord Milano, “Sempre aperti a donare”: 100 pasti caldi a settimana a chi è in difficoltà

    Nord Milano, “Sempre aperti a donare”: 100 pasti caldi a settimana a chi è in difficoltà Torna l’iniziativa solidale “Sempre aperti a donare”, promossa da...

    Grande successo per “Il Circolo in Fabbrica” a Cremona

    Grande successo per “Il Circolo in Fabbrica” a Cremona All’evento ha preso parte anche l’Eurodeputato Massimiliano Salini, da sempre vicino al mondo dell’impresa, degli imprenditori...

    Recent Comments