sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Guerra, la reazione di Mosca: missili contro le città e i civili...

    Guerra, la reazione di Mosca: missili contro le città e i civili ucraini

    Guerra, la reazione di Mosca: missili contro le città e i civili ucraini
    Lunedì mattina la Russia ha lanciato un vasto attacco missilistico contro alcune delle principali città ucraine quali Odessa, Kharkiv, Dnypro, Sumy, Mykolaiv Zhytormyr, Kirovohrad e pure Leopoli, provocando decine di morti e feriti. È stata colpita anche la capitale Kiev, per la prima volta da fine giugno. Secondo il presidente Zelensky, gli obiettivi sono due: mettere fuori uso le infrastrutture energetiche del Paese e colpire direttamente i civili. Il Cremlino, quindi, starebbe deliberatamente ricorrendo a una strategia del terrore contro l’intera popolazione.
    Il comandante ucraino Zaluzhnyi ha affermato che sono stati abbattuti 41 dei 75 missili piovuti contro il territorio di Kiev ma ciò non ha impedito una nuova ondata di distruzione. Sui social media, infatti, sono circolati diversi video che mostrano oltre a edifici sventrati anche un parco giochi con un cratere fumante. Per il ministro degli esteri dell’Ucraina, Dmytro Kuleba, quanto è successo testimonia la volontà del Cremlino di non cercare la pace: “Putin è un terrorista che parla coi missili”, ha scritto su Twitter Kuleba. La situazione ha allarmato le cancellerie europee. Zelensky ha chiamato Scholz e ha dichiarato che il collega tedesco è d’accordo sulla necessità di una riunione d’emergenza del G7.
    Nel frattempo, Putin sta cercando di imporre la classica narrativa “vittimista” agli eventi in corso. Il presidente russo ha dichiarato ai membri del Consiglio di Sicurezza che tale attacco missilistico di fatto è una reazione all’esplosione di una parte del ponte di Kerch di qualche giorno fa, infrastruttura strategica che collega la Russia alla Crimea e passaggio fondamentale per il rifornimento bellico russo al fronte. Putin ha affermato che “se gli attacchi [ucraini, ndr] continueranno, le risposte saranno dure e corrisponderanno all’entità del minacce”.

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments