sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Accordo Stellantis-Gme sulle materie prime per le auto elettriche

    Accordo Stellantis-Gme sulle materie prime per le auto elettriche

    Accordo Stellantis-Gme sulle materie prime per le auto elettriche
    Stellantis e Gme Resources Limited hanno firmato un memorandum non vincolante per la futura fornitura all’ingrosso di prodotti a base di cobalto e solfato di nichel per le batterie delle auto elettriche. Il progetto NiWest è un progetto di sviluppo avanzato sul nichel-cobalto che produrrà circa 90mila tonnellate annue di solfato di cobalto e nichel per batterie, destinate al mercato dei veicoli elettrici.
    Il colosso delle quattro ruote Stellantis e il gruppo australiano Gme, che si occupa dell’approvvigionamento di nichel e cobalto, hanno sottoscritto un memorandum d’intesa non vincolante per la futura vendita di ampie quantità di prodotti a base di solfato di cobalto e nichel per le batterie da NiWest Nickel-Cobalt Project, in Australia Occidentale (NiWest).
    NiWest è un progetto di sviluppo avanzato di nichel-cobalto che produce circa 90.000 tonnellate di cobalto e solfato di nichel all’anno per batterie destinate al mercato dei veicoli elettrici. Ad oggi, sono stati investiti oltre 30 milioni di dollari in perforazioni, test preliminari metallurgici e ricerca di sviluppo.
    La località per il centro di lavorazione del progetto si trova a circa 30 chilometri dallo stabilimento di Murrin Murrin, di proprietà di Glencore, il più grande distretto minerario di nichel-cobalto dell’Australia. L’accordo tra i due colossi va chiaramente nella direzione dell’ottimizzazione della produzione di materie prime per la mobilità elettrica, nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, che punta ad azzerare completamente le emissioni di carbonio nel prossimo decennio.
    “Stellantis lavora ogni giorno per offrire ai clienti una libertà di movimento di alta classe, pulita, sicura e conveniente”, ha spiegato Maxime Picat, responsabile acquisti di Stellantis. “Garantire nuove fonti di materie prime e forniture di batterie rafforzerà la value chain di Stellantis nella produzione di batterie per veicoli elettrici e aiuterà l’azienda a raggiungere il suo ambizioso obiettivo di emissioni di carbonio”.
    Nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, infatti, Stellantis ha annunciato l’obiettivo di raggiungere il 100% del mix di vendite di autovetture elettriche a batteria (Bev) in Europa, e il 50% di auto e veicoli leggeri negli Stati Uniti entro il 2030.
    L’obiettivo si inserisce nel più ampio piano strategico focalizzato ad azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2038, con una riduzione di almeno il 50% entro il 2030.
    Come ha affermato Paul Kopejtka, amministratore delegato di Gme, il memorandum d’intesa con Stellantis è un passo in avanti decisivo nell’accelerazione del progetto di sviluppo NiWest. “Un accordo definitivo con Stellantis sarebbe un passaggio fondamentale per portare avanti il NiWest Project fino ad arrivare alle operazioni commerciali”.
    Come detto il memorandum costituisce un ulteriore tassello nell’attività di creazione di legami commerciali da parte di Stellantis, che già all’inizio di quest’anno ha rafforzato la propria fornitura di idrossido di litio a basso contenuto di carbonio, grazie ad accordi sottoscritti con Vulcan Energy e Controlled Thermal Resources per Europa e Nord America.
    Pietro Broccanello

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments