sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Formazione, al via il roadshow “Confcommercio e il sistema ITS”

    Formazione, al via il roadshow “Confcommercio e il sistema ITS”

    Formazione, al via il roadshow “Confcommercio e il sistema ITS”
    Per 8 imprenditori su 10 gli ITS sono funzionali all’inserimento occupazionale dei giovani. Da rafforzare il collegamento tra  mondo della scuola e impresa, insufficiente per il 90% di imprenditori e studenti. Rizzoli: “In Lombardia +133% di iscritti da inizio legislatura”.
    L’importanza, la centralità e l’innovatività dei percorsi di studio e formazione degli Its al centro della prima tappa del roadshow nazionale di Confcommercio che è partito martedìmattina dal Capac di viale Murillo a Milano in partnership con Fondazione ITS Innovaprofessioni.
    Obiettivo conoscere il sistema, la rete e le esperienze degli Istituti Tecnici Superiori, grazie anche ad una tavola rotonda con studenti ed imprese per raccontare concretamente le opportunità di collegamento tra formazione e mondo del lavoro. Ad aprire l’incontro Andrea Colzani, presidente Giovani Imprenditori Confcommercio e incaricato alla formazione, e Simonpaolo Buongiardino, presidente della Fondazione ITS Innovaprofessioni, leader a Milano nell’alta formazione post diploma per il turismo e la cultura, con i saluti istituzionali di Melania Rizzoli, assessore a Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Diana De Marchi consigliere delegato al Lavoro della Città Metropolitana e Alessia Cappello, assessore a Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Milano.

    “Il sistema ITS è una grande opportunità per la Lombardia e per tutta l’Italia – ha sottolineato l’assessore Rizzoli –. Come Regione crediamo e sosteniamo questi percorsi formativi. Il sistema degli Istituti Tecnici Superiori conta sul territorio lombardo 25 Fondazioni che propongono 199 corsi: “A inizio del mandato – ha chiosato l’assessore – gli ITS avevano meno di 2mila studenti, oggi siamo a oltre 4.800 con un incremento del 133 per cento”. In media, l’82% dei diplomati ITS a 6 mesi dal termine del percorso lavora e in alcuni casi si raggiungono punte del 94% di inserimento lavorativo, inoltre, quasi il 100% dei ragazzi ottiene un impiego coerente con il proprio percorso di studi. “Questi percorsi – ha rimarcato Rizzoli – nascono dalla stretta sinergia del mondo della formazione con il sistema delle imprese. E in questo momento rappresentano l’arma maggiore contro la disoccupazione e il mismatch lamentato dalle imprese. Negli ITS, infatti, si formano quelle figure, altamente qualificate, che le aziende e il sistema delle imprese ricerca”.

    Scuole di eccellenza ad alta specializzazione post diploma,attraverso un valido percorso alternativo a quello universitario gli ITS offrono importanti opportunità e rappresentano sempre di più una via privilegiata per l’accesso al mondo del lavoro. I dati, raccolti dall’ Osservatorio sulle Nuove Generazioni di Confcommercio Giovani, hanno evidenziato come 8 imprenditori (giovani) su 10 considerino gli ITS un buon percorso per entrare nel mondo del lavoro, mentre oltre il 70% dei ragazzi non conosce ancora gli ITS. Il 90% totale imprenditori e studenti crede però che ci sia insufficiente collegamento tra mondo della scuola e impresa.
    “Formazione e impresa non corrono una staffetta – ha affermato il presidente dei Giovani Imprenditori Confcommercio Andrea Colzani -, fra le due deve stabilirsi un dialogo che va continuamente rinnovato e, in Italia, deve trovare nuovi linguaggi, a partire proprio da quello degli ITS. Questo è particolarmente importante proprio per il terziario di mercato. Di qui la decisione di agire in due direzioni: “Da una parte, vogliamo valorizzare le fondazioni ITS di eccellenza collegate al sistema Confcommercio, a partire da Innovaprofessioni. Dall’altra, stiamo lavorando per diffondere la conoscenza, la cultura e la mentalità degli ITS tra le nostre imprese con l’obiettivo di creare nuovi corsi che diano competenze e slancio ai nostri settori”.
    Nel corso dell’evento è stato inoltre annunciato un incontro, il prossimo 18 maggio a Bruxelles, tra le Regioni coinvolte nella Strategia macroregionale alpina per il riconoscimento dei titoli di studio ITS nell’ambito europeo.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments