sabato, Aprile 20, 2024
More
    Home Prima pagina “Borgo dei Borghi 2024”: è Borgo di Grazie il candidato per la...

    “Borgo dei Borghi 2024”: è Borgo di Grazie il candidato per la Lombardia

    “Borgo dei Borghi 2024”: è Borgo di Grazie il candidato per la Lombardia
    Il piccolo tesoro della provincia di Mantova è in lizza con altri 19 Borghi italiani nel concorso promosso dal programma di Rai 3 “Alle falde del Kilimangiaro”. Si potrà votare fino al 17 marzo.
    È Borgo di Grazie, in provincia di Mantova, a rappresentare la Lombardia nell’ambito del concorso “Il Borgo dei Borghi 2024”, promosso dal programma televisivo di Rai3 “Alle falde del Kilimangiaro”, che punta a dare risalto alle bellezze d’Italia raccontandone storia e tradizione.
    Frazione del Comune di Curtatone, Borgo di Grazie è un piccolo tesoro abbracciato dal fiume Mincio e le sue Valli, all’interno di un complesso naturalistico del tutto particolare caratterizzato dalla presenza di varie comunità animali e vegetali, tra cui il fiore di loto che regala in estate uno spettacolare fioritura. Il cuore del borgo si sviluppa attorno al Santuario della Beata Vergine Maria delle Grazie, di antichissima fondazione, nel quale è custodita l’icona miracolosa della Vergine che ha dato origine alla devozione popolare.
    Consacrato nel 1406, è un esempio di stile gotico lombardo caratterizzato, all’esterno, da un loggiato che ospita quindici affreschi raffiguranti episodi riferiti alla storia del luogo, ciascuno contenente l’immagine della Madonna, e tredici arcate a tutto sesto. L’interno si caratterizza per la navata singola, sovrastata da un soffitto a volta a crociera decorato con affreschi floreali e, in particolare, dalle pareti coperte da un impalcato ligneo che ospita una serie di nicchie dove sono collocate 53 statue polimateriche ispirate a visitatori illustri e miracolati dalla Vergine, ricoperto da finissimi ex voto in cera. Aspetti che ne fanno un unicum a livello mondiale e meta di pellegrinaggi da tutto il mondo.
    A Borgo di Grazie il culto mariano si esprime anche attraverso una tradizione di grande valore, quella portata avanti dai “Madonnari”, artisti di strada che raffigurano immagini sacre, prevalentemente Madonne, da cui traggono il nome. Qui ogni agosto ha luogo l’antica Fiera delle Grazie durante la quale gli artisti dipingono con gessetti colorati il piazzale del santuario riproducendo quadri famosi di arte sacra o immagini dedicate alla Madonna, un evento che ogni anno attrae circa duecentomila visitatori.
    Il concorso “Il Borgo dei Borghi 2024”, giunto quest’anno alla undicesima edizione, rappresenta una vetrina straordinaria per divulgare la tradizione e la storia dei piccoli borghi italiani, veri e propri tesori nascosti. Borgo di Grazie concorre per la Lombardia, insieme ad altri 19 Borghi italiani, uno selezionato per ciascuna regione. Le votazioni saranno aperte fino alle ore 23:59 di domenica 17 marzo.
    Votare è molto semplice, basterà registrarsi su Raiplay, andare su www.rai.it/borgodeiborghi/ e selezionare “Vota il tuo borgo preferito”, scegliendo dall’elenco il borgo che si desidera votare per esprimere la propria preferenza. Il voto è gratuito ed ogni persona potrà esprimere un voto ogni 24 ore; quindi, ciascuno potrà votare tutti i giorni fino alla chiusura del concorso, il 17 marzo (per informazioni www.borgodigrazie.it). Il Borgo vincitore sarà proclamato il 31 marzo in prima serata durante la trasmissione su Rai 3.

    Most Popular

    E se il vino sparisse? l’Italia perderebbe 1,1% del PIL

    Durante la 56esima edizione di Vinitaly, tenutasi a Verona, è stata presentata una ricerca che evidenzia l'importanza economica del settore vinicolo in Italia. L'analisi,...

    Ue, si valuta altro taglio dei tassi

    Christine Lagarde annuncia un probabile nuovo taglio dei tassi “se non ci sono shock”. "Stiamo osservando un processo disinflazionistico. Se si muove in linea con...

    Nutella: 60 Anni di Dolce Successo Globale

    Nel 1964, il panorama delle creme spalmabili fu trasformato radicalmente dall'introduzione di Nutella, opera di Michele Ferrero. Originaria di Alba, questa crema ha combinato...

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Recent Comments