sabato, Aprile 20, 2024
More
    Home Prima pagina Porti italiani in caduta, tutti i grandi scali chiudono in perdita

    Porti italiani in caduta, tutti i grandi scali chiudono in perdita

    Porti italiani in caduta, tutti i grandi scali chiudono in perdita
    Il 2023 è stato un anno difficile per i porti italiani per diversi motivi (ultimi gli effetti della crisi di Suez), con una nettadiminuzione del traffico merci e dei container. Secondo il rapporto “Ports Infographics 2024″ realizzato da Assoporti e Srm(il centro studi di Intesa Sanpaolo), nei primi nove mesi dell’anno scorso si è registrata una diminuzione complessiva del 3% nel traffico merci, con un totale di 360 milioni di tonnellate. Nello stesso periodo la movimentazione dei container è diminuita del 4,4%, corrispondente a 8,44 milioni di TEU (l’unità di misura usata per i container da 20 piedi).
    Quasi tutte le 16 Autorità di sistema portuale hanno mostrato una diminuzione nel volume di merci movimentate, ad eccezione di quella dello Stretto di Messina (+1,9%) e del Mar di Sicilia Occidentale (+1,7%). Per quanto riguarda i container, solo cinque Autorità portuali su 16 hanno registrato un andamento positivo, tra cui Gioia Tauro con un aumento del 2,2% a 2,61 milioni di TEU. Tuttavia si tratta di porti che gestiscono quantità relativamente basse di container, come Bari (57.000 TEU), Ancona (132.901 TEU), Palermo (19.300 TEU) e Catania (40.636 TEU).
    Il traffico Roll-on/roll-off, cioè di navi per il trasporto di rotabili,si è mantenuto complessivamente stabile con un aumento del 0,6%, mentre il settore dei passeggeri ha registrato una crescita complessiva del 16,4%, con un aumento significativo del 54,8% nel numero di crocieristi.
    I dati del rapporto si riferiscono ai primi nove mesi del 2023, prima cioè dell’inizio della crisi del canale di Suez a ottobre, che ha ulteriormente ridotto i traffici in tutto il Mediterraneo senza eccezione per l’Italia, in particolare per quanto riguarda i container.
    Tra i principali porti italiani per traffico merci e container, Genova e Savona Vado (uniti nell’Adsp del Mar Ligure occidentale) hanno totalizzato 48,07 milioni di tonnellate movimentate tra gennaio e settembre 2023, con una diminuzione del 4,7%. Per quanto riguarda i container c’è stata una diminuzione complessiva del 2,1% con 2,07 milioni di TEU totali.
    Passando all’Adriatico, Venezia ha mostrato una diminuzione del 4,2% nel traffico merci (18,4 milioni di tonnellate) e del 10,4% nei container (371.969 TEU). L’Adsp del Mar Adriatico orientale, che comprende Trieste e Monfalcone, ha avuto una leggera diminuzione del 0,2% nel traffico merci, con una diminuzione del 1,2% per Trieste e un aumento del 14,8% per Monfalcone, mentre per quanto riguarda i container c’è stata una diminuzione del 4,9%.
    Per quanto riguarda invece i passeggeri, il settore delle crociere ha registrato una crescita significativa, con un aumento del 54,8% nel numero di crocieristi. Un settore che ha mostrato una notevole ripresa dopo un periodo molto difficile durante la pandemia. Va comunque sottolineato che i dati del rapporto si riferiscono, come detto, ai primi nove mesi del 2023 e che dunque non tengono conto dei numeri complessivi per i quali bisogna considerare anche i dati dell’ultimo trimestre.
    Pietro Broccanello

    Most Popular

    E se il vino sparisse? l’Italia perderebbe 1,1% del PIL

    Durante la 56esima edizione di Vinitaly, tenutasi a Verona, è stata presentata una ricerca che evidenzia l'importanza economica del settore vinicolo in Italia. L'analisi,...

    Ue, si valuta altro taglio dei tassi

    Christine Lagarde annuncia un probabile nuovo taglio dei tassi “se non ci sono shock”. "Stiamo osservando un processo disinflazionistico. Se si muove in linea con...

    Nutella: 60 Anni di Dolce Successo Globale

    Nel 1964, il panorama delle creme spalmabili fu trasformato radicalmente dall'introduzione di Nutella, opera di Michele Ferrero. Originaria di Alba, questa crema ha combinato...

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Recent Comments