domenica, Aprile 14, 2024
More
    Home Prima pagina IL CIRCOLO DELLE IMPRESE NEL BORGO DEI GATTI

    IL CIRCOLO DELLE IMPRESE NEL BORGO DEI GATTI

    IL CIRCOLO DELLE IMPRESE NEL BORGO DEI GATTI 
    Golferenzo (PV) – Si è svolto in data 27 Aprile l’evento promosso dal Circolo delle Imprese che ha avuto luogo nel comune di Golferenzo, piccolo borgo situato sulle colline dell’Oltrepo’ Pavese, annoverato fra i borghi più belli d’Italia.  
    L’evento ha avuto luogo all’interno della suggestiva location del Borgo dei Gatti Relais (www.relaisborgodeigatti.it), un progetto di struttura che rientra nella tipologia di Albergo Diffuso, sviluppato su diverse dimore rurali (sapientemente ristrutturate) presenti sul colle, con l’obiettivo di valorizzare e far rinascere il Borgo di Golferenzo. 
    L’evento è stata un’occasione per suffragare la mission del Circolo delle Imprese, progetto volto a creare e offrire connessioni e opportunità fra imprenditori. 
    Ad aprire la serata non poteva che essere il Presidente del Circolo, Alessandro Fiorentino, il quale si è detto entusiasta per la copiosa presenza di partecipanti e ha colto l’occasione per ribadire in sintesi tutti i valori del Circolo. 
    A presentare la serata è stato Paolo Martignoni, sostenitore del Circolo delle Imprese ed esperto di marketing e comunicazione e Chief Executive Officier di MCI Brand Appeal, l’agenzia che ha curato alla perfezione tutta l’organizzazione dell’evento. 
    Sono intervenuti al microfono anche Luigi Brega, imprenditore cremasco titolare dell’azienda di logistica Logiman nonché proprietario del Borgo dei Gatti Relais), Paola Calonghi Alssenadra Covi, rispettivamente le due figure responsabili dello sviluppo e del nuovo Centro Benessere della struttura. 
    Durante gli interventi si sono evidenziate le caratteristiche esclusive del Relais che ha come obiettivo quello di coinvolgere l’ospite in una dimensione in cui il tempo viene rallentato, in cui i ritmi frenetici della quotidianità vengono spenti da ritmi più lenti e compassati ormai dimenticati, con la finalità di “stare bene” e vivere momenti di pura felicità. 
    Tutto questo infatti è possibile grazie ai servizi che la struttura offre, attraverso la cura dei dettagli, proponendo colazioni di una volta, consegnate a mano dentro un cestino di vimini,offrendo la possibilità di acquistare prodotti genuini presso una bottega mentre si passeggia per le vide del borgo e si scambiano due chiacchiere con la gente del paese. Oppure fermarsi la sera a mangiare alla Corte del Lupo, che sfrutta la sinergia con i piccoli produttori del circuito slow food per proporre una cucina che rievoca le antiche tradizioni e con un tocco di modernità nelle tecniche di preparazione oppure all’Olmo Napoleonico dove la tradizione si unisce ad una proposta classica e moltissime pizze tradizionali e speciali.

    Most Popular

    Verso un’Italia cashless: innovazione digitale, resistenze culturali e impatto ambientale

    Nel 2024, il panorama finanziario italiano ha mostrato una chiara tendenza verso l'adozione dei pagamenti digitali, sostenuta in particolare dalla Generazione Z, che evidenzia...

    Massimiliano Salini su von der Leyen e la Sostenibilità Ambientale

    Nella seconda parte dell'intervista rilasciata a Fanpage, Massimiliano Salini ha ribadito l'appoggio di Forza Italia alla rielezione di Ursula von der Leyen alla guida...

    Piemonte, Moody’s eleva il rating. Un segnale positivo per gli investitori

    L'agenzia di rating newyorkese Moody's ha recentemente rivisto al rialzo il rating del Piemonte, portandolo da Ba1, un livello considerato "Non-Investment Grade", a Baa3,...

    Imprese, 1,5 milioni di nuove assunzioni nel prossimo trimestre

    Secondo quanto emerge dal Bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e ministero del Lavoro, nel trimestre aprile-giugno 2024 sono in programma nuove...

    Recent Comments