test
lunedì, Giugno 17, 2024
More
    Home Lombardia Milano, MIND è il nuovo Morandi

    Milano, MIND è il nuovo Morandi

    Milano, MIND è il nuovo Morandi
    La presidente del Senato Casellati all’intitolazione delle prime tre vie dell’ex area Expo 2015: “Questa è l’Italia del futuro”. Il sindaco Sala vede nella realizzazione del distretto dell’innovazione le opportunità di crescita e sviluppo.
    Un luogo noto a livello internazionale per aver ospitato l’Esposizione universale 2015, crocevia di visitatori da tutto il mondo, dopo sei anni l’ex area Expo parte dall’intitolazione delle prime vie per avviare la trasformazione in quello che sarà MIND – Milano innovation district – il polo di ricerca e innovazione che prenderà forma nei prossimi anni.
    L’area attorno all’Albero della vita, luogo simbolo dell’Esposizione universale, è stata nominata “piazzale Expo 2015”, il Decumano è diventato “viale Decumano” mentre il Cardo è stato intitolato ad un’eccellenza della ricerca scientifica, il premio Nobel per la medicina “Rita Levi Montalcini”. L’idea alla base del progetto è quella di evidenziare l’identità di MIND come centro dedicato all’innovazione, ragione per cui non solo piazze e strade del distretto verranno rinominate, ma anche tutti gli edifici e le aree verdi saranno identificati con nomi di personaggi di spicco del mondo scientifico e della ricerca, con una particolare attenzione alle figure femminili che si sono distinte in questo ambito.
    L’inaugurazione, non a caso, nel giorno della festa dei lavoratori, una data simbolica per il significato che assumono i cantieri aperti in quest’area, potenzialmente un volano per l’occupazione e la ripresa cui guardano Milano e l’intera Lombardia. “Guardo a questi cantieri, al lavoro incredibile di rigenerazione urbana che è stato fatto, alle somme importanti investite e mi convinco che questa è l’Italia del futuro”, ha commentato la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, presente all’inaugurazione insieme al presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, e al sindaco Beppe Sala. Il pensiero corre immediatamente ad un simbolo della ripartenza, il ponte Morandi, che nell’anno della pandemia ha visto la fase di conclusione dei lavori: “Un modello che avevo proposto di estendere al mondo dell’impresa e al settore delle grandi opere per ridare slancio al Paese e liberarlo dai vincoli di una burocrazia eccessiva e soffocante – ricorda la presidente del Senato –. Oggi sento quella stessa energia positiva”.
    Il sindaco Beppe Sala, che nel 2015 vestiva i panni di commissario straordinario dell’Esposizione universale, vede nella realizzazione di MIND le stesse opportunità di allora: “In quest’area con Expo la nostra città iniziò una nuova stagione, che portò lavoro e molte altre opportunità di crescita e sviluppo – ha sottolineato -. Ora, purtroppo, dobbiamo ricominciare daccapo. Ma abbiamo un nuovo grande evento come punto d’arrivo: le Olimpiadi Invernali 2026. Mettiamoci subito all’opera perché tantissimi hanno bisogno di lavoro”.
    Intanto i lavori del cantiere di MIND procedono senza interruzioni, nemmeno l’emergenza Covid ha bloccato la trasformazione dell’ex area Expo 2015, pronta ad ospitare una cittadella della ricerca e innovazione. Nei mesi estivi verranno inaugurati altri laboratori dello Human Technopole, una struttura da 55mila mq che una volta ultimata potrà contare su quattro edifici destinati alla ricerca sulle scienze della vita. Entro l’anno troverà posto il Mind Village, poi sarà la volta – tra un anno almeno – del nuovo ospedale Galeazzie, nel 2025, si stima verrà ultimata l’area destinata ad ospitare il campus scientifico dell’Università Statale di Milano.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Il Rapporto Almalaurea 2023: Stipendi e Opportunità per i Neolaureati Italiani

    Il Rapporto Almalaurea 2023 fornisce un quadro dettagliato sul profilo e la condizione occupazionale dei laureati italiani. Secondo i dati raccolti, un neolaureato magistrale...

    Rivoluzione nelle terre rare: la Norvegia può ridurre la dipendenza europea dalla Cina?

    La recente scoperta di un vasto giacimento di terre rare nel complesso di Fen, in Norvegia, rappresenta un cambiamento significativo nel panorama geopolitico delle...

    Marco Gay nominato Presidente di Unione Industriali Torino

    Il Consiglio Generale di Unione Industriali Torino ha nominato Marco Gay come nuovo Presidente dell'associazione, succedendo a Giorgio Marsiaj. Questo rappresenta il primo passo...

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Recent Comments