domenica, Aprile 14, 2024
More
    Home Prima pagina Successo senza precedenti per la 26esima edizione dell’Artigiano in Fiera

    Successo senza precedenti per la 26esima edizione dell’Artigiano in Fiera

    Successo senza precedenti per la 26esima edizione dell’Artigiano in Fiera
    Sfiorano il milione i visitatori giunti a Rho nei nove giorni della manifestazione che ha visto la partecipazione di 2350 espositori provenienti da oltre 80 Paesi.
    Uno straordinario successo che ha superato le aspettative per la ventiseiesima edizione dell’Artigiano in Fiera. La rinomata manifestazione, diventata appuntamento fisso prenatalizio per migliaia di persone, quest’anno ha chiuso i battenti con numeri da record sfiorando il milione di visitatori nell’arco dei nove giorni di apertura dei padiglioni espositivi di Fieramilano a Rho.
    Il più caratteristico evento al mondo del suo genere, anche per il 2022 si è confermato un format vincente, dove tradizioni culinarie, arte e cultura degli artigiani hanno accompagnato i visitatori in un viaggio tra sapori, suoni e colori di oltre 80 Paesi. 2350 gli espositori presenti – di cui 510 hanno debuttato in quest’edizione – distribuiti in 7 padiglioni, con oltre 12mila addetti coinvolti nei nove giorni della manifestazione.
    Numeri che certificano il successo dell’iniziativa nata nel 1996 con l’obiettivo di promuovere gli artigiani e la loro attività e da allora sempre più apprezzata dalle migliaia di visitatori che per ogni edizione popolano i padiglioni fieristicialla scoperta di prodotti unici e di qualità: “Il successo di pubblico non era affatto scontato – commenta Antonio Intiglietta, presidente di Ge.Fi. Gestione Fiere Spa -, ecco perché prevale un forte sentimento di gratitudine nei confronti degli espositori, delle istituzioni, delle forze dell’ordine, degli addetti di Fieramilano e di tutti i visitatori”.
    L’edizione 2022 ha visto la conferma di una variegata offerta gastronomica con 27 ristoranti e 18 luoghi del gusto. I visitatori hanno potuto così viaggiare attraverso l’Italia, presente al gran completo, e visitare l’ampia area dedicata all’Europa con i numerosi artigiani provenienti da diversi Paesi, tra cui Francia, Spagna, Austria e Portogallo. Ma non solo, il viaggio è proseguito anche oltre l’Europa, spaziando dall’Africa con in testa Tunisia e Senegal – grandi presenze di ogni edizione -, fino all’Asia con il ritorno in grande stile di Vietnam e Iran e con l’India come Paese d’onore con una vasta rappresentazione dell’artigianato di ogni settore merceologico. Non sono mancate le Americhe rappresentate, tra gli altri, dagli artigiani di Messico, Colombia ed Ecuador, e una rappresentanza dalle Antille e dai territori oceanici della Francia d’oltremare.
    Il 2022 si attesta dunque come l’anno della ripresa a tutti gli effetti, con il boom di visitatori che hanno fatto incetta di prodotti tanto che alcuni espositori sono stati costretti a chiudere anticipatamente gli stand perché le scorte di merce sono andate esaurite: “Ripartiremo da qui – conclude Intiglietta -, consapevoli delle difficoltà, per un 2023 che sarà l’anno dello sviluppo con l’obiettivo di rendere ancora più affascinante e attraente la nostra fiera, mettendo al centro la persona e il suo cuore”.
    E in attesa della prossima edizione, calendarizzata dal 2 al 10 dicembre 2023 sempre nei padiglioni di Fieramilano a Rho, sarà possibile acquistare molti dei prodotti degli espositori attraverso Artimondo, la piattaforma e-commerce di Artigiano in Fiera nata nel 2013 per diffondere le migliori eccellenze artigiane italiane e del mondo.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Verso un’Italia cashless: innovazione digitale, resistenze culturali e impatto ambientale

    Nel 2024, il panorama finanziario italiano ha mostrato una chiara tendenza verso l'adozione dei pagamenti digitali, sostenuta in particolare dalla Generazione Z, che evidenzia...

    Massimiliano Salini su von der Leyen e la Sostenibilità Ambientale

    Nella seconda parte dell'intervista rilasciata a Fanpage, Massimiliano Salini ha ribadito l'appoggio di Forza Italia alla rielezione di Ursula von der Leyen alla guida...

    Piemonte, Moody’s eleva il rating. Un segnale positivo per gli investitori

    L'agenzia di rating newyorkese Moody's ha recentemente rivisto al rialzo il rating del Piemonte, portandolo da Ba1, un livello considerato "Non-Investment Grade", a Baa3,...

    Imprese, 1,5 milioni di nuove assunzioni nel prossimo trimestre

    Secondo quanto emerge dal Bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e ministero del Lavoro, nel trimestre aprile-giugno 2024 sono in programma nuove...

    Recent Comments