sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Economia UE: accordo su Recovery Fund e sul bilancio 2021-2027

    UE: accordo su Recovery Fund e sul bilancio 2021-2027

    UE: accordo su Recovery Fund e sul bilancio 2021-2027

    I leader europei hanno trovato un accordo sul pacchetto di risorse del Recovery Fund e sul prossimo bilancio pluriennale. Decisivo l’intervento della presidenza tedesca, anche se Toninelli ha cercato di intestare il successo ai cinque stelle.

    E alla fine accordo fu. Durante la riunione del Consiglio Europeo tenutosi questa settimana, i ventisette leader degli Stati Membri si sono ufficialmente accordati sul bilancio comunitario 2021-2027 e sul Recovery Fund. L’ultimo ostacolo a cadere è stata la resistenza di Polonia e Ungheria che si opponevano alla richiesta di condizionare gli aiuti europei al rispetto dello stato di diritto.

    Per quanto riguarda il Consiglio europeo la presidenza questo semestre è in mano alla Germania e ciò ha aiutato il processo di convergenza sul Recovery: l’autrice del deal infatti è l’eterna Angela Merkel.

    Il compromesso ottenuto dalla cancelliera prevede la permanenza della condizionalità sullo stato di diritto, ma la Commissione includerà una dichiarazione interpretativa che ne chiarisca i contenuti.

    Diversi politici hanno riconosciuto il merito di questo accordo ad Angela Merkel, a partire dalla presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen che ha twittato: “L’Europa va avanti! 1.800 mld per rafforzare la ripresa e costruire un’Unione Europea più resiliente, più green e più digital. Congratulazioni alla presidenza tedesca del Consiglio!”. Le ha fatto eco il Commissario per l’Economia, Paolo Gentiloni il quale ha affermato: “Non avevo dubbi. Alla fine i veti su NextGenerationEu sono stati superati. Un successo per la Commissione, il Parlamento e il Consiglio Ue. La firma è di Angela Merkel”.

    Insomma, grande entusiasmo, anche se nel BelPaese non è mancato qualcuno che ha cercato di intestarsi questo accordo. L’ex ministro in quota cinque stelle, Danilo Toninelli, ha twittato: “Cosa vi avevo detto?! Il voto di ieri in Parlamento ha permesso di far crollare il veto sul Recovery Fund degli alleati europei di Salvini e Meloni. Ora andiamo avanti uniti per tenere lontano gli avvoltoi dalla montagna di soldi in arrivo per l’Italia dall’Europa”. Il riferimento di Toninelli è al voto sul Mes tenutosi mercoledì al Parlamento italiano, voto che, secondo l’ex ministro, avrebbe convinto il premier polacco e quello ungherese a concedere l’accordo a livello europeo sul Recovery. Un’affermazione che oltre ad apparire fuori luogo ha superato ogni senso del ridicolo scatenando diverse reazioni in rete.

    Soddisfatto invece il premier Conte il quale ha sottolineato che ora è il momento di correre e procedere spediti con la fase attuativa: l’Italia infatti è destinataria di 209 miliardi di euro. Manca ancora il voto in Parlamento Europeo e quello nei singoli parlamenti nazionali: la presidente Von Der Leyen ha rivolto un appello agli Stati Membri affinché approvino in fretta gli accordi Ue sul bilancio, il Next Generation Eu e quello sul clima.

    Nel frattempo la BCE ha deciso di potenziare il piano di acquisti del Pepp di altri 500 miliardi di euro, estendendolo fino a marzo 2022. La numero uno dell’istituto di Francoforte, Christine Lagarde, ha sottolineato che l’obiettivo è preservare le condizioni di finanziamento favorevoli per banche, privati e governi finché la pandemia non finisce. Parallelamente le operazioni Tltro (il piano di rifinanziamento a lungo termine della BCE) sono state estese di una anno.

    Simone Fausti

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments