test
sabato, Giugno 15, 2024
More
    Home Prima pagina Meloni a Tunisi, firmato il memorandum con Saied e Von der Leyen

    Meloni a Tunisi, firmato il memorandum con Saied e Von der Leyen

    Meloni a Tunisi, firmato il memorandum con Saied e Von der Leyen
    La Presidente del Consiglio è volata a Tunisi, dove è stato firmato il memorandum, di concerto con l’UE nella persona di Ursula Von der Leyen, che prevede lo stanziamento da parte dell’Unione, di 150 milioni di euro a sostegno del bilancio tunisino e di 105 milioni come supporto al controllo delle frontiere.
    Il Presidente Saied in ogni caso vorrebbe di più, e per dimostrare serietà ha annunciato pubblicamente una lotta a tutto campo contro i trafficanti. «Molti sono i casi di migrazione e questa non è la sua solita forma, ma una vera e propria deportazione. Il tutto è gestito da reti criminali che praticano la tratta di esseri umani e il traffico di organi. Queste reti hanno uno scopo lucrativo, ma mirano anche all’esistenza stessa dei Paesi», ha sottolineato.
    Di contro, infatti, proprio venerdì il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, che questa settimana riceverà a Roma il suo omologo tunisino, spiegava che «Il blocco navale lo stiamo facendo con l’accordo con la Tunisia», in un clima che comunque voglia garantire il rispetto dei diritti umani.
    La contropartita di Saied sarà la fornitura di energia afrifana, ma il presidente, prima di ricevere la tranche di Bruxelles, dovrà attendere che si sblocchi lo stallo con Fmi. Il Fondo monetario internazionale, infatti, chiede riforme adeguate prima di versare il prestito da 1,9 miliardi, ma il Presidente tunisino appare non intenzionato ad accettare alcun diktat.
    La situazione a Lampedusa
    L’obiettivo principale, pertanto, resta quello di contenere gli sbarchi di migranti a Lampedusa, che nelle ultime settimane non sembrano placarsi, così come le morti in mare. L’hotspot dell’isola, inoltre, ha nuovamente raggiunto i limiti di legge, con oltre 2mila ospiti e un bollettino di numeri in continuo aggiornamento.
    Anche un gruppo di Ong tunisine ha lanciato un grido d’allarme per la situazione «catastrofica» dei migranti dell’Africa subsahariana espulsi da Sfax, città principale punto di partenza verso l’Italia.
    Andrea Valsecchi

    Most Popular

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Piemonte, la spesa dei beni durevoli segna +8,6% nel 2023

    Nel 2023, in Piemonte, la spesa per beni durevoli ha raggiunto quasi 6,5 miliardi di euro (6 miliardi e 479 milioni), segnando un aumento...

    760 Anni di eccellenza: la storia ininterrotta della carta Fabriano

    Nel cuore delle Marche, a Fabriano, si celebra un anniversario "pesante": 760 anni di produzione cartaria. La storia di questo materiale risale a un...

    Ue, Dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi

    A partire dal 4 luglio, salvo un accordo diverso tra le parti, saranno introdotti nuovi dazi all’importazione di auto elettriche cinesi. Il motivo? Concorrenza...

    Recent Comments