venerdì, Aprile 19, 2024
More
    Home Prima pagina Il prossimo premier sarà Ken Shiro

    Il prossimo premier sarà Ken Shiro

    Il prossimo premier sarà Ken Shiro

    Da un sondaggio di SWG il 60% del campione intervistato crede che il mondo sia governato da una cabala di soggetti oscuri, denominati “Poteri Forti”. Questo 60% assomiglia drammaticamente alla somma dei voti di 5 Stelle, Fratelli d’Italia e Lega. Se ci aggiungete anche la fascia del “non so, ma potrebbe essere” facciamo l’80% degli elettori. E degli eletti. Ma, superati i giochi matematici, il senso del sondaggio è molto più profondo.

    Prima di tutto, se credi che il mondo lo governino i Poteri Forti, sei avverso all’idea di votare. Non è qualunquismo, apatia, disinteresse. È una conseguenza logica e quasi inevitabile: finché non ti faranno votare il presidente della Banca Centrale Europea, dico per dire, che senso avrà votare qualcuno che non fa certamente parte dei Poteri Forti? Un appunto: i Poteri Forti sono anche Occulti, per definizione. Nessuno che abbia una famiglia, degli hobby e di cui si sappia pressoché tutto (come il 99% dei politici nazionali) può davvero essere un Potere Forte. Se lo puoi incontrare in una piazza, in un bar, in un ristorante, se L’HAI INCONTRATO in piazza, bar o ristorante, non è un Potere Forte.

    I Poteri Forti Occulti, dunque, governano a prescindere da chi venga votato. Quindi la gente sta a casa. Vota solo chi crede che questa sia una bufala? Nemmeno per sbaglio. Altrimenti il Centrodestra vincerebbe solo nelle elezioni del 30 febbraio degli anni non bisestili. Chi vota è quella parte del campione che pensa che ai Poteri Forti Occulti vada contrapposto l’Eroe. Gli Eroi sono tutti giovani e photoshoppati. Perché la bellezza Nostro Signore la distribuisce purtroppo erraticamente. Sono Coerenti, Arditi e Ardenti. Nessuna di queste caratteristiche serve, naturalmente, per governare. Quello continuano a farlo i Poteri Forti Occulti. L’Eroe li deve sfidare. E condurre il Popolo verso un Paradiso Terrestre, dove nessuno faticherà (lavoreranno o fingeranno di farlo, tutti, senza però accapigliarsi), ma tutti saranno ricchi.

    La Sinistra, che scema non è, ha capito l’antifona e si è scelta un’Eroina. Che metterà in campo effetti stupefacenti e rilancerà: non servirà nemmeno più lavorare. Pagherà tutto Amazon con i fantastiliardi di tasse evase. Ah, i bei tempi dei 98 miliardi di multa alle società di scommesse. Per cui, a Giorgia, DONNA, MADRE, CRISTIANA, FLAGELLO DELL’UE, NEMICA DELLE BANCHE si contrapporrà Elly, DONNA, FLUIDA, FLAGELLO DELLE BANCHE, NEMICA DELL’AUSTERITA’ EUROPEA.

    Questa contrapposizione ci fa chiaramente capire tre cose:

    1. La gente, di norma, non crede che la politica serva più a nulla di pratico. È diventata una gara a chi la spara più grossa. Dopotutto, un intervistato su sei crede che la terra sia piatta. Quindi perché sprecare tempo con numeri e grafici? La Narrazione ha vinto, viva la Narrazione.

    2. Nell’escalation generata da questa vittoria, è partita una gara agli armamenti. Per il momento Paragone perde perché Giorgia è più furba, ma nel medio periodo un Partito Contro Le Scie Chimiche rischia seriamente di entrare in Parlamento. Qualcuno potrebbe argomentare che i 5 Stelle ci arrivarono per quello, ma non è vero. Il Reddito di Cittadinanza era qualcosa che non potevamo permetterci, ma che potevamo certamente realizzare. Il Partito Antisistema, proporrà qualcosa tipo la denuncia al Tribunale Penale Internazionale della NASA.

    3. La figura ideale per questa demografica è la seguente: un Eroe del Popolo, Solitario, Duro, Ombroso, Che Parla Poco, Combatte Nemici Occulti, Abusa delle Maiuscole. Ha Poteri Sovrannaturali, il primo dei quali è non finire mai i Nemici. Senza mai farsi battere e senza mai davvero vincere. Tanto il Mondo lo mandano sempre avanti Loro. Ma ci regalerà un momento di pace, mentre il resto del mondo brucia.

    E’ del tutto evidente, quindi, che il prossimo premier sarà Ken Shiro. Viva quindo il Movimento Okuto. Sì, manca un’H, ma sappiamo tutti quanto poco le amino i militanti digitali. Dovessimo quindi dare un suggerimento a chi voglia lanciare se stesso nell’agone politico gli diremmo di prendere nell’ordine:

    1. Un buon tema di comunicazione, formato da un Socila Media Mitomane, un grafico esperto di Photoshop, uno Junior esperto di Photoshop, un fotografo esperto di Photoshop ed evitare accuratamente chiunque sia dotato di autoironia.

    2. Un ottimo personal trainer.

    3. Un panel di esperti composto da casalinghe annoiate, pensionati informati, laureti all’università della vita. Tutti over 50.

    4. Orsini. Quello serve sempre.

    5. Prepararsi ad emergere in una mischia con Fusaro, Paragone e gli altri amici.

    6. La redazione di Byoblu

    Con un buon budget l’operazione è facilissima. Il prossimo premier, e lo avrete letto qui prima di qualsiasi altri outlet, sarà Ken Shiro.

    Luca Rampazzo, CEO TM Consulting, PR Istituzionali

    Most Popular

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Trasporto aereo in Italia nel 2023: crescita e preferenze passeggeri

    Nel 2023, il settore del trasporto aereo in Italia ha vissuto un forte incremento, registrando un totale di 197 milioni di passeggeri, un aumento...

    Nasce il “Museo Inclusivo”: un viaggio nell’arte e nella creatività per persone con autismo

    L’iniziativa promossa dall’ufficio Servizi educativi e accessibilità del Castello Sforzesco e dall’Associazione “Portami per mano Onlus”, in collaborazione con la società Ad Artem. In una...

    Un nuovo paradigma per l’Europa: Il discorso di Draghi

    Nel cuore dell'Europa, a La Hulpe in Belgio, Mario Draghi ha delineato una visione rinnovata per il futuro dell'Unione. Durante la High-level Conference sui...

    Recent Comments