domenica, Maggio 19, 2024
More
    Home Prima pagina Bonus edilizi, i numeri dopo due anni e mezzo

    Bonus edilizi, i numeri dopo due anni e mezzo

    Bonus edilizi, i numeri dopo due anni e mezzo
    I bonus edilizi, a partite dalla loro istituzione nell’ottobre 2020, hanno generato fino ad oggi oltre 13,5 milioni di operazioni per un ammontare di crediti fiscali, in termini di cessioni e sconti in fattura pari complessivamente a 110,8 miliardi, di cui 61,9 attribuibili al Superbonus 110% e il resto al pacchetto degli altri bonus, come i 25 miliardi per ’facciate’ e 11,5 miliardi per l’ecobonus.
    Quelli edilizi finora acquistati dalle banche e comunicati all’Agenzia delle entrate ammontano a circa 51 miliardi di euro (il 46,3% del totale). Le rate dei crediti d’imposta da fruire per gli anni 2023 e successivi, pari a 47,73 miliardi di euro, resteranno pertanto in capo alle banche stando ai dati citati dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, in audizione alla commissione Finanze della Camera sul decreto Superbonus di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi.
    «Considerando le rate dei bonus edilizi attualmente a disposizione delle banche per il 2023, pari a circa 9,5 miliardi di euro, risulterebbe una capacità di acquistare e assorbire in compensazione ulteriori bonus edilizi per circa 7,2 miliardi» ha dichiarato Ruffini, aggiungendo che: «La situazione si riferisce all’intero sistema e, quindi, risulta differenziata con riferimento alle singole banche» con alcune che «hanno sostanzialmente esaurito la “capienza fiscale” per l’acquisto di ulteriori crediti, mentre altre avrebbero ancora ampi margini».
    Nel complesso, i crediti registrati sono stati pari a circa 3,2 miliardi nel 2020, 56,2 miliardi nel 2021, 50,7 miliardi nel 2022 e a 819 milioni nel 2023.
    Andrea Valsecchi

    Most Popular

    “Salta su! Ripartiamo dal lavoro”, avviato il crowdfunding a favore dell’inclusione lavorativa

    L’iniziativa lanciata dalle ACLI lombarde a sostegno dell’occupazione delle persone ai margini del mercato del lavoro, tramite l’attivazione di borse lavoro.   “Salta su! Ripartiamo dal...

    Bce: Atteso il taglio dei tassi di interesse a giugno

    Un “plausibile” taglio degli interessi sarebbe previsto per giugno. Questo quanto emerso nella riunione della Bce del 10 e dell’11 aprile tenutasi a Francoforte. I...

    Il Rame e il Suo Ruolo nei Mercati Globali e nella Transizione Energetica

    Il rame, noto per la sua conducibilità elettrica e termica, sta assumendo un ruolo sempre più centrale nei mercati internazionali, spinto dall'innovazione in ambiti...

    Ferrari, un 2024 da record: consegne stabili, crescono gli utili

    Nel primo trimestre del 2024, Ferrari ha ottenuto risultati finanziari notevoli, segnando un incremento significativo sia nei profitti che nei ricavi. Il noto produttore...

    Recent Comments