venerdì, Marzo 1, 2024
More
    Home Prima pagina Metrotranvia Milano-Desio-Seregno, c’è la firma: lavori al via a metà marzo

    Metrotranvia Milano-Desio-Seregno, c’è la firma: lavori al via a metà marzo

    Metrotranvia Milano-Desio-Seregno, c’è la firma: lavori al via a metà marzo
    Città Metropolitana di Milano ha sottoscritto il contratto con C.M.C Ravenna per realizzare un’infrastruttura strategica che collegherà il territorio dell’area a nord di Milano con il capoluogo lombardo.
    Dopo 10 anni di attesa potranno finalmente partire i lavori per la realizzazione della metrotranvia Milano-Desio-Seregno. Nei giorni scorsi la firma del contratto con la ditta C.M.C. Ravenna a Palazzo Isimbardi, sede istituzionale di Città Metropolitana di Milano, che arriva dopo un lungo iter di attese e rinvii, e che porterà in 38 mesi di cantiere a consegnare al territorio un’infrastruttura strategica per la mobilità nell’area metropolitana.
    25 fermate lungo un percorso di circa 14 chilometri che attraversa il territorio nordmilanese fino alla Brianza, a partire dal Parco Nord per arrivare a Seregno, passando per i Comuni di Bresso, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Nova Milanese e Desio. La nuova metrotranvia sostituirà così il dismesso impianto tranviario Milano-Desio prevedendo il prolungamento fino alla stazione di Seregno in modo tale da consentire il collegamento con i Comuni di Monza, Saronno, Como e Carnate.
    Un contratto dal valore di 131 milioni di euro, quello appena siglato, e che vede già impegnato l’ente metropolitano nelle interlocuzioni con i Comuni interessati dall’infrastruttura al fine di avviare le opere e le attività propedeutiche all’avvio del cantiere, previsto entro il prossimo 15 marzo 2023. Si tratta di una tappa importante verso l’effettiva realizzazione dell’attesa metrotranvia, dopo che lo scorso 2 agosto il “Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile” (Cipess, ndr) ha approvato in via definitiva il nuovo progetto e deliberato uno stanziamento aggiuntivo. Un risultato dalla portata storica che permetterà a Palazzo Isimbardi di dotare il territorio di una nuova e strategica infrastruttura che contribuirà anche a ridurre le emissioni di CO2, a creare minori congestioni nonché a migliorare la qualità della vita delle persone, garantendo un servizio rapido e sostenibile.
    A queste due tappe fondamentali se ne aggiunge una terza, ovvero la sottoscrizione, lo scorso 30 novembre 2022, del “Protocollo di legalità per la realizzazione della metrotranvia Milano-Seregno”. Il documento siglato da Città Metropolitana di Milano in qualità di soggetto committente, dai Prefetti di Milano e di Monza e Brianza e dal Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per Lombardia e Emilia Romagna prevede adempimenti aggiuntivi rispetto alla vigente normativa antimafia: verrà infatti estesa la verifica per le informazioni antimafia a tutti i soggetti appartenenti alla filiera delle imprese (contratto di appalto e subcontratti) e sarà assicurata dal soggetto che si aggiudicherà l’appalto la costituzione di una banca dati informatica.
    Una firma storica che arriva al termine di un percorso molto complesso: “Dopo 10 anni di attesa, finalmente si potranno far partire i lavori di un’opera strategica per il territorio di riferimento e per i cittadini – ha dichiarato il direttore e segretario generale della Città Metropolitana di Milano, Antonio Sebastiano Purcaro -. Si tratta di un appalto importante e stiamo già dialogando con i Comuni in vista dell’avvio del cantiere, fissato entro la metà di marzo”.
    Micol Mulè

    Most Popular

    G20 Brasile: proposta di imposta minima globale sui super ricchi

    G20 Brasile: proposta di imposta minima globale sui super ricchi Durante il summit del G20 Economia tenutosi a San Paolo il ministro brasiliano delle Finanze,...

    Obiettivi PNRR: l’Italia meglio di tutti

    Obiettivi PNRR: l’Italia meglio di tutti Forse nessuno se lo aspettava; o meglio, il preconcetto sull’indole nazionale e un dibattito politico interno tutto teso a...

    L’Italia sta affrontando una marcata carenza di laureati in ambito STEM

    L'Italia sta affrontando una marcata carenza di laureati in ambito STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics), con una stima annuale di 230.000-240.000 figure professionali introvabili....

    Dop e Igp, al via le nuove regole

    Dop e Igp, al via le nuove regole Varata la nuova riforma europea per la tutela dei marchi Dop e Igp. L’obiettivo è quello di...

    Recent Comments