test
lunedì, Giugno 17, 2024
More
    Home Prima pagina Scuola, formazione e impresa alleate nell’accordo tra Salesiani e Confimi Industria Monza...

    Scuola, formazione e impresa alleate nell’accordo tra Salesiani e Confimi Industria Monza Brianza

    Scuola, formazione e impresa alleate nell’accordo tra Salesiani e Confimi Industria Monza Brianza
    Confimi Industria Monza e Brianza promuoverà tra gli associati i percorsi di orientamento e apprendistato erogando servizi di consulenza, mentre CNOS-FAP Salesiani Lombardia divulgherà l’accordo di partenariato in occasione delle giornate di orientamento indirizzate alle scuole del territorio valorizzandone gli obiettivi in termini di legame tra formazione e mondo del lavoro.
    È datato 8 febbraio 1852 il contratto di “apprendizzaggio” sottoscritto dal datore di lavoro, dall’apprendista e da don Bosco, con punti precisi e puntuali che impegnano reciprocamente le due parti nel rapporto professionale. Oggi come allora dai Salesiani di Sesto San Giovanni si prosegue sulla strada tracciata dall’intuizione originaria del fondatore con al centro una passione educativa che muove lungo la direttrice di una formazione a 360° orientata al bene dei ragazzi. Ed è in questa direzione che va l’accordo siglato tra CNOS-FAP Salesiani Lombardia e ConfimiIndustria Monza e Brianza, presentato lunedì sera presso l’istituto salesiano di viale Matteotti, con l’obiettivo di consolidare l’alleanza tra il mondo della formazione e quello dell’impresa.
    In un momento storico in cui si assiste ad un gap sempre maggiore tra le competenze specialistiche richieste dalle aziende per stare al passo con un mercato in continua evoluzione e quelle effettivamente in possesso da parte dei lavoratori, la stretta collaborazione tra scuola e impresa si rivela indispensabile per superare questo disallineamento. In questo solco si sviluppa il percorso avviato dal Gruppo Scuola di Confimi Industria Monza e Brianza che ha portato al partenariato con l’ente formativo salesiano: “In questi due anni abbiamo voluto ascoltare anzitutto la voce degli imprenditori, quindi come prima azione abbiamo fatto un sondaggio tra i nostri associati dal quale è emerso il mismatch tra le esigenze aziendali e quello che le scuole offrono – spiega Laura Parigi, responsabile del Gruppo Scuola di Confimi perciò da subito ci siamo attivati per cercare di colmarlo attraverso webinar formativi su quelli che sono gli strumenti che l’imprenditore può utilizzare, soprattutto apprendistato e tirocinio, e poi attivando una serie di contatti che permettessero di avviare accordi di partenariato con le scuole professionali, con un’attenzione alla promozione di percorsi di orientamento che possano permetterci di avvicinare le nostre imprese al mondo della scuola”.
    Nello specifico l’accordo prevede l’impegno da parte di Confimi Industria Monza e Brianza a promuovere presso le aziende associate percorsi di orientamento e apprendistato di primo e terzo livello erogando una serie di servizi di consulenza perché le imprese si possano sentire a loro agio nell’avviare questo tipo di percorso e nell’inserire i ragazzi all’interno delle proprie realtà, oltre a darne visibilità attraverso i propri canali. Da parte di CNOS -FAP Salesiani Lombardia, invece, la promozione dell’accordo di partenariato in occasione delle giornate di orientamento indirizzate alle scuole di ordine inferiore presenti sul territorio, valorizzandone gli obiettivi in termini di legame tra formazione e mondo del lavoro.
    L’iniziativa potrà contare anche sul supporto dello sportello OrientaLavoro attivo all’interno delle Opere Sociali Don Bosco, rivolto sia a fruitori interni che a realtà e utenti esterni all’istituto. Ai primi offre la possibilità di un accompagnamento nella ricerca delle attività di alternanza scuola-lavoro, tirocini e opportunità lavorative, mentre alle imprese propone attività di supporto mettendo in campo azioni orientate a favorirne la produttività, nonché lo sviluppo e il miglioramento delle competenze dei dipendenti, oltre ad offrire un servizio di incontro tra domanda e offerta rispetto alle figure professionali formate, operando in sinergia con un team dedicato che si occupa dei finanziamenti destinati alla formazione dei lavoratori per scegliere lo strumento più adeguato alle necessità delle aziende.
    “Con questo accordo noi stiamo facendo quello che don Bosco ha fatto 150 anni fa – conclude don Elio Cesari, direttore delle OSDB -, stiamo portando avanti le alleanze necessarie per poter offrire il massimo di bene ai nostri ragazzi, cioè avere un futuro al di fuori dei nostri cancelli”.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Il Rapporto Almalaurea 2023: Stipendi e Opportunità per i Neolaureati Italiani

    Il Rapporto Almalaurea 2023 fornisce un quadro dettagliato sul profilo e la condizione occupazionale dei laureati italiani. Secondo i dati raccolti, un neolaureato magistrale...

    Rivoluzione nelle terre rare: la Norvegia può ridurre la dipendenza europea dalla Cina?

    La recente scoperta di un vasto giacimento di terre rare nel complesso di Fen, in Norvegia, rappresenta un cambiamento significativo nel panorama geopolitico delle...

    Marco Gay nominato Presidente di Unione Industriali Torino

    Il Consiglio Generale di Unione Industriali Torino ha nominato Marco Gay come nuovo Presidente dell'associazione, succedendo a Giorgio Marsiaj. Questo rappresenta il primo passo...

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Recent Comments