sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Circolo delle Imprese: la parola al Presidente Fiorentino prima della pausa estiva

    Circolo delle Imprese: la parola al Presidente Fiorentino prima della pausa estiva

    Circolo delle Imprese: la parola al Presidente Fiorentino prima della pausa estiva
    Un bilancio dei primi 6 mesi dell’anno, tra eventi itineranti del Circolo in Fabbrica di nuovo in presenza, formazione continua, approfondimenti e molto altro con protagonisti gli imprenditori e la bellezza delle loro realtà produttive. Ne abbiamo parlato con il Presidente del Circolo delle Imprese, Alessandro Fiorentino, che ci ha anche anticipato alcune novità per il futuro.
    Presidente Fiorentino, la scorsa settimana la visita presso l’azienda VCB Securitas di Brescia ha chiuso il primo semestre degli eventi del Circolo delle Imprese in vista della pausa estiva. Che bilancio può tracciare per questa prima parte dell’anno?
    Il Circolo è ritornato in presenza e, pur rispettando tutte le varie normative che si sono succedute e nonostante le difficoltà che questo ci ha imposto per la riduzione dei numeri e la sicurezza delle aziende e dei nostri associati prima di tutto, abbiamo ottenuto grandi soddisfazioni. In questo primo semestre abbiamo avuto l’opportunità di compiere un giro del territorio completo, nella logica itinerante che ci contraddistingue, visitando tutti gli amici imprenditori che ci hanno aperto le porte delle loro aziende per conoscere da vicino la bellezza e la ricchezza delle loro realtà produttive, che spazia in diversi settori. Con gli eventi del Circolo in Fabbrica siamo ripartiti in presenza ai primi di febbraio da Veripack Srl a Gorla Maggiore, in provincia di Varese, per poi proseguire nella provincia di Monza e Brianza da Blossom Srl, o ancora da Omet Srl e Officina Binda & Galperti Srl nel lecchese, fino al Franciacorta Karting Track di Castrezzato e SA Finance nel bresciano, passando da Gi Group Training Hub Milano, uno spazio innovativo d’eccellenza dedicato a formazione e orientamento, punto di incontro per tutti i soggetti che vedono nella formazione la risposta più adeguata al fabbisogno di competenze delle aziende e delle persone.
    Il particolare contesto storico non è dei più favorevoli alle imprese. Dal vostro osservatorio privilegiato sul mondo produttivo, cosa avete raccolto dai diretti protagonisti?
    Attraverso l’incontro con le diverse realtà produttive abbiamo avuto modo di vedere la situazione attuale delle nostre imprese di manifattura, un settore che non solo ha deciso di non arrendersi, ma di raddoppiare nonostante le scelte politiche del governo non abbiano sempre aiutato. La richiesta che ci viene dagli imprenditori è di una semplificazione dei vincoli burocratici e una liberazione delle forze positive degli imprenditori. Molto positiva è stata invece la reazione alle proposte di buona politica che il Circolo ha sempre sostenuto e ha portato agli imprenditori. In questi 6 mesi non abbiamo interrotto la formazione continua che noi crediamo essere fondamentale, fornita dai nostri partner e molto seguita dai nostri imprenditori sui nostri canali social, promuovendo un incontro mensile sempre molto apprezzato su temi di frontiera, dal cyber risk fino al PNRR che abbiamo analizzato in ogni suo dettaglio.  
    Circolo in Fabbrica ma non solo. La proposta del Circolo delle Imprese si fa ogni mese che passa sempre più ampia ed interessante. Cosa si sta ulteriormente consolidando?
    In questo semestre abbiamo avuto la possibilità di consolidare l’esperienza già avviata dei tavoli tematici, dedicati in particolar modo ad architettura e building, visitando alcune eccellenze del settore e mettendo insieme interlocutori dello stesso ambito in modo tale da promuovere la rete tra loro. Una ricchezza di contenuti e di contatti che continua a produrre importanti sinergie e opportunità di business nel corso del tempo e che vogliamo continuare a valorizzare. Voglio anche sottolineare l’esperienza molto positiva del “Circolo Academy”, un evento esclusivo e a numero chiuso ospitato a Mantova presso Raccorderie Metalliche, che ha messo a tema un interessantissimo approfondimento sul passaggio generazionale nelle imprese italiane. Un momento di confronto di esperienze e riflessioni condiviso con importanti figure del tessuto imprenditoriale e istituzionale italiano. Inoltre vedo proficua anche la partecipazione dei giovani del Circolo Young che si stanno coinvolgendo attivamente nell’organizzazione di eventi dedicati alle nuove generazioni di imprenditori e che merita di essere sostenuta. Segno della ricchezza di proposte del Circolo e della sua continua crescita è la recente apertura della nuova sede di Brescia intitolata ad Ettore Isacchini. Inaugurata lo scorso 30 giugno, vuole essere un ambiente pensato per gli associati che potrà essere utilizzato per incontri e momenti di confronto. Proprio qui abbiamo presentato le nostre attività e lanciato le ultime novità e i progetti che abbiamo in cantiere per il futuro.
    Il futuro, appunto. Cosa ci riserverà il Circolo per i prossimi mesi?
    Per i prossimi 6 mesi vogliamo continuare a stare tra le aziende, abbiamo svariati appuntamenti già fissati – per i mesi di settembre ed ottobre già inseriti in calendario e pubblicati sul nostro sito ai quali è possibile già iscriversi – e un calendario on going che arriva fino a dicembre. Stiamo sviluppando molto la nostra informazione tramite il nostro house organ che è l’Informatore (www.informatore.info, ndr), un giornale online a disposizione degli imprenditori per fare delle loro storie la nostra storia e dove ogni giorno cerchiamo di sintetizzare gli argomenti di attualità più interessanti dal punto di vista politico ed economico. Nei prossimi mesi svilupperemo inoltre una serie di novità molto importanti per fornire strumenti sempre gratuiti ai nostri imprenditori, offerti dai nostri sponsor e dai nostri partner, come per esempio il comitato scientifico che verrà ufficialmente presentato a settembre. Da qui a fine anno ci aspettiamo di riuscire a proseguire con gli eventi del Circolo in Fabbrica in presenza perché crediamo che il tempo delle chiusure sia terminato e auspichiamo si possa continuaread avere la possibilità di incontrarsi e visitare sul posto le eccellenze manifatturiere di cui è ricco il nostro territorio. Il nostro impegno nel ricercare le eccellenze, valorizzarle e mettere a disposizione del tempo attivandosi per generare del bene prosegue con sempre più vigore ed orgoglio.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments