11.5 C
Milano
mercoledì, Agosto 17, 2022
Home Lombardia Intrecci di futuro: Fondazione Comunitaria Nord Milano presenta il Bilancio Sociale 2021

Intrecci di futuro: Fondazione Comunitaria Nord Milano presenta il Bilancio Sociale 2021

Intrecci di futuro: Fondazione Comunitaria Nord Milano presenta il Bilancio Sociale 2021
87 progetti per la comunità e le famiglie, per l’inclusione sociale, per la cultura e per l’educazione, finanziati per quasi 1 milione di euro. Presentato anche il nuovo CdA. Pessina: “Insieme per ripartire e costruire”.

Intrecci di futuro”, è il titolo dell’evento che ha accompagnato la presentazione pubblica del Bilancio Sociale 2021 di Fondazione Comunitaria Nord Milano. Un importante momento di incontro, relazione e ascolto della comunità che si è svolto nei giorni scorsi nello scenario del Teatro La Bolla di Bollate, con l’obiettivo di condividere i tanti progetti sostenuti e realizzati, oltre a quelli ancora in divenire che coinvolgono numerose realtà – pubbliche e del terzo settore – del Nord Milano.

All’incontro hanno preso parte molti ospiti, a partire dalle istituzioni con cui la Fondazione lavora quotidianamente. Presente, per un saluto iniziale, anche il sindaco di Bollate, Francesco Vassallo. Tra i partner di coprogettazione, e protagonisti di un panel di confronto, l’azienda speciale Comuni Insieme per lo Sviluppo Sociale, rappresentata da Elena Meroni, Consorzio Cooperho Altomilanese con Federico Gaudimundo e Monica Pozzi di Anfass.

Importanti i risultati, presentati dalla Presidente Paola Pessina, che sono stati raggiunti dalla Fondazione nel 2021 a sostegno degli enti nordmilanesi: 87 progetti per la comunità e le famiglie, per l’inclusione sociale, per la cultura e per l’educazione, sostenuti con quasi 1 milione di euro. Un terzo della quota è stato investito nella ripartenza: “Con il Bando 2021.1 COmunità VItali e Determinate – spiega la Presidente Pessina – abbiamo ridato linfa agli enti del Nord Milano: bisognava dare un segnale forte alla comunità, ritornare a proporre concrete occasioni di incontri e ritrovo per superare la parentesi di isolamento e di crisi che abbiamo vissuto con la pandemia”. Cruciale anche l’iniziativa – promossa da Fondazione Cariplo e da tutte le sue Fondazioni di Comunità – del Fondo per il contrasto alle povertà: “Con il sostegno a 8 progetti abbiamo investito più di 260 mila euro – continua Pessina –. Insieme abbiamo lavorato per contrastare la povertà, non solo alimentare, ma anche educativa e relazionale delle nostre comunità, pesante conseguenza della pandemia”.

Se gli intrecci di futuro sono la strategia, la coprogettazione è la strada da percorrere: questo il focus del panel Esperienze di welfare collaborativo nel Nord Milano coordinato da Pierluca Borali, Segretario Generale di Fondazione Nord Milano. “Il futuro dipende da ciò che facciamo nel presente – commenta Borali -. Corresponsabilità e impegno, insieme a fiducia e visione: il welfare collaborativo è il futuro, per la costruzione di legami e progettualità per il benessere delle nostre comunità”.

Tra i numerosi progetti pensati, studiati e realizzati per rispondere alle esigenze del territorio, in occasione dell’evento sono stati accolti sul palco il Corpo Musicale Santa Cecilia 1900 e l’Associazione Mirmica con i ragazzi de Il Sorriso. Con il progetto “La Scuola (S)banda” nel 2020 il Corpo Musicale Santa Cecilia 1900 di Paderno Dugnano ha saputo avvicinare le giovani generazioni all’attività musicale e all’ultracentenaria tradizione bandistica: sul palco due giovanissime musiciste – tra oltre un centinaio di ragazzi che hanno aderito la proposta della banda – hanno rappresentato egregiamente i risultati di questa iniziativa.

L’Associazione Mirmica, nell’ambito del grande progetto “Ri-abitare gli spazi”, che ha coinvolto 800 cittadini di Cusano Milanino, ha realizzato una mappa virtuale, disponibile online, nella quale sono state riportate tutte le iniziative realizzate: con i ragazzi con disabilità de Il Sorriso, Mirmica ha realizzato un podcast in cui i ragazzi si sono espressi nei loro desideri più intensi da realizzare dopo la pandemia.

 

Anche nel 2021 il Nord Milano ha coraggiosamente fronteggiato gli effetti della pandemia da Covid-19 – aggiunge Pessina – ora ci aspettano anni di grande cambiamento, in cui le fragilità emerse negli scorsi mesi e probabilmente destinate a farsi ancora più sensibili data la situazione dell’economia mondiale in questo momento andranno individuate, analizzate e affrontate”. Fondazione Comunitaria Nord Milano lavorerà a questo obiettivo grazie ad una nuova governance, molto radicata al territorio, che darà rinnovato impulso allo sviluppo della Fondazione stessa. In occasione dell’evento è stato infatti presentato il nuovo CdA di Fondazione Comunitaria Nord Milano, nominato lo scorso 24 maggio. Riconfermata alla guida della Fondazione, la Presidente Paola Pessina, ad affiancarla per il prossimo triennio due Vice Presidenti, Daniele Giudici e Franco Sala. Sono poi 8 i Consiglieri nominati: Daniele Alberti, Enrica Baccini, Laura Barbanti, Giovanni Bolla, Giancarlo Cattaneo, Roberto Davanzo, Giuseppe Nicosia. “Il nostro comune obiettivo è il benessere delle comunità del Nord Milano – conclude Pessina -. Siamo fiduciosi che la Fondazione avrà ancora più energie nella sua attività di sostegno alle organizzazioni del Nord Milano”.

Micol Mulè

Most Popular

Cosa resterà dell’Italia dopo queste elezioni? Intervista a Carmelo Ferraro

Cosa resterà dell'Italia dopo queste elezioni? Intervista a Carmelo Ferraro Qual è la situazione politica mentre si sta andando verso le elezioni? Andiamo a votare repentinamente...

LOMBARDIA, PARLA IL NEO-SOTTOSEGRETARIO BARUCCO

LOMBARDIA, PARLA IL NEO-SOTTOSEGRETARIO BARUCCO Lo scorso lunedì 25 luglio 2022 il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha nominato Sottosegretario ai Rapporti con le...

Disarmo Nucleare e lotta alla Fame

Disarmo Nucleare e lotta alla Fame di Marco D’Agostini Il primo agosto si è aperta a Vienna la Decima Conferenza di Riesame del Trattato di...

Anno internazionale del vetro: scale e ringhiere, l’eleganza secondo Fontanot

Anno internazionale del vetro: scale e ringhiere, l’eleganza secondo Fontanot Dalla LaFont alla Diva, dal Railing Glass a Wall, il marchio romagnolo che compie 75...

Recent Comments