lunedì, Aprile 15, 2024
More
    Home Politica Eurispes, gli italiani e le istituzioni: alta la fiducia in Mattarella e...

    Eurispes, gli italiani e le istituzioni: alta la fiducia in Mattarella e nelle Forze dell’ordine

    Eurispes, gli italiani e le istituzioni: alta la fiducia in Mattarella e nelle Forze dell’ordine

    Tre cittadini su dieci riferiscono una diminuzione della fiducia nelle istituzioni mentre appena uno su dieci indica un aumento. Per la maggior parte degli intervistati (43,5%), non c’è stata alcuna variazione. È quanto emerge dal 34esimo rapporto sull’Italia di Eurispes.

    Rimane alto il consenso riscosso da Sergio Mattarella. Come negli ultimi quattro anni, la quota dei fiduciosi nel Presidente della Repubblica italiana supera la metà del campione intervistato, attestandosi al 55,6%. Circa un terzo dei cittadini si dice poco o per niente fiducioso. Il gradimento maggiore viene riscontrato tra gli elettori di centro-sinistra (72%), seguiti da quelli di centro (61,7%) e di centro-destra (61,4%).

    Risultati poco convincenti per il Parlamento che quest’anno raccoglie poco più di un quarto dei consensi (25,4%), confermando un trend discendente rispetto al 2021 quando i fiduciosi avevano raggiunto quota 34,4%. Si registra un calo particolarmente deciso tra gli elettori di sinistra che nel 2021 si professavano fiduciosi nel 44,4% dei casi mentre quest’anno solo nel 25,8% dei casi. Dinamica simile per gli appartenenti al Movimento 5 Stelle che passano dal 52,1% al 34,9%. Tuttavia, Eurispes sottolinea come il dato del 2022 sia comunque positivo rispetto al 2013 quando solo il 9% degli italiani considerava il Parlamento un luogo di sicura rappresentanza.

    Numeri in calo anche per la magistratura che raccoglie il consenso di circa quattro cittadini su dieci (41,3%) contro il 47,7% del 2021. Sono gli elettori di centro quelli rimasti maggiormente delusi dal momento che il loro livello di fiducia nell’autorità giudiziaria è diminuito di 24,4 punti percentuali (dal 68,5% del 2021 al 44,1% di quest’anno).

    In prospettiva storica, il Governo raccoglie un buon risultato con il 35,1% dei cittadini che esprimono fiducia nell’esecutivo: nel periodo che va dal 2013 al 2022, questa è solo la seconda volta che il dato di fiducia riesce a superare il 30%. I più sfiduciati verso Palazzo Chigi sono i 25-34enni (tasso di fiducia al 28%), mentre i più entusiasti sono quelli nella fascia 45-64 anni (40,3%).

    Rimane molto alto il consenso espresso verso le Forze dell’ordine: il 55% degli italiani esprime fiducia nel Carabinieri, la Guardia di Finanza raccoglie il 59,6% dei consensi espressi, la Polizia di Stato il 60,3%. Dal 2008, il dato di fiducia nelle Forze dell’ordine non è mai sceso sotto il 50%.

    Redazione

    Most Popular

    I segreti delle aziende familiari di successo

    Le imprese a conduzione familiare rappresentano il 77% delle PMI totali in Italia, svolgendo un ruolo centrale nell'economia del paese. Secondo un'indagine di I-AER,...

    Iran-Israele: nel valzer delle minacce reciproche, Teheran prende di mira anche gli Stati Uniti. Diplomazie al lavoro per una de-escalation

    Dopo i fatti del weekend, il mondo si chiede: ci sarà un'escalation in Medio Oriente? L'Iran ha risposto all'attacco israeliano contro il consolato di...

    Auto elettriche, prezzi energia in aumento fino al 65%

    Aumentano ancora i prezzi dell’energia per la ricarica delle auto elettriche. Nonostante il crollo dei prezzi dell'energia sui mercati internazionali, i prezzi dell’energia per la...

    L’industria del vetro italiana affronta la sfida della decarbonizzazione

    L'industria italiana del vetro si sta impegnando attivamente nella decarbonizzazione, adottando strategie innovative per ridurre l'impronta di carbonio e aumentare la sostenibilità ambientale. Questo...

    Recent Comments