venerdì, Aprile 19, 2024
More
    Home Prima pagina SUPERBONUS E UNA TANTUM 200 EURO, NOVITÀ IN ARRIVO?

    SUPERBONUS E UNA TANTUM 200 EURO, NOVITÀ IN ARRIVO?

    SUPERBONUS E UNA TANTUM 200 EURO, NOVITÀ IN ARRIVO?
    Le dure parole di Draghi sul tema Superbonus non sono passate inascoltate. E ora la disciplina della cessione dei crediti dimposta potrebbe cambiare, con lennesimo ritocco normativo. In maggioranza la trattativa è aperta
    È iniziata una nuova trattativa in maggioranza, apertasi dopo le parole di critica del premier Mario Draghi sul tema del Superbonus e per effetto del pressing delle imprese edili, stanche delle costanti incertezze normative. I cambi repentini della disciplina sono infatti stati al centro del dibattito che ha visto il susseguirsi di pesanti critiche da parte delle associazioni del settore. Lagevolazione fiscale, varata dal Governo Conte bis per effetto del DL 34/2020, consiste nella detrazione del 110% delle spese sostenute, a partire dal 1° luglio 2020, per la realizzazione particolari interventi finalizzati allefficientamento energetico e al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico degli edifici. LEnea aveva confermato che alla fine di aprile 2022, il totale degli investimenti ammessi alla detrazione ammontava a 27,4 miliardi di euro, con detrazioni a carico dello Stato previste a fine lavori per oltre 30 miliardi, ma in tema di cessione del credito si è via via affermato lo stop da parte di numerosi istituti finanziari.
    IL DISCORSO DI DRAGHI
    Le parole del Presidente del Consiglio hanno destato lennesimo terremoto allinterno della compagine governativa. Sulla sua validità non siamo daccordoha dichiarato Mario Draghi davanti alla plenaria del Parlamento Europeo riunita a Strasburgo, in replica alle parole di Tiziana Beghin, quota Cinque Stelle, e del verde Philippe Lamberts, dopo che questi avevano proposto di estendere la misura in tutti i Paesi dellUnione. Draghi ha poi aggiunto che il costo dellefficientamento è più che triplicato grazie al 110%, e i prezzi degli investimenti necessari per attuare le ristrutturazioni sono più che triplicati, perché il 110% di per sé toglie lincentivo alla trattativa sul prezzo, cosa che il Paese non può più permettersi. E si dà il caso la critica, arrivata allindomani dello strappo fatto proprio dai Cinque Stelle in Consiglio dei Ministri, astenuti sul via libera ai poteri speciali al Sindaco di Roma per la realizzazione del  termovalorizzatore, è tuttaltro che casuale. La replica è arrivata immediatamente dal leader del Movimento Giuseppe Conte: Mi ha meravigliato che proprio di fronte al Parlamento europeo (Draghi, ndr) abbia trovato modo di parlare male di una misura che sta facendo correre il Paese e che gli ha consentito di fare il giro dellEuropa e fregiarsi dellaumento del 6% del Pil, ha tuonato lex premier. E nel botta e risposta sono tornate alla luce le parole del Ministro dellEconomia Daniele Franco, che ha da tempo definito il Superbonus una tra le più grandi truffe che la Repubblica abbia mai visto (che lAgenzia delle Entrate ha quantificato nella cifra di 4,4 miliardi di euro).
    IMPRENDITORI EDILI, CRITICHE SULLINCERTEZZA
    Il Decreto Aiuti ha previsto lallargamento dei termini anche per le villette, che presto potranno essere destinatarie del Superbonus, ma i costruttori ammoniscono: lincertezza normativa pesa sul lavoro. Nel merito si è espresso anche il Presidente dellAnce Gabriele Buia: Cittadini e imprese sono preoccupati per questo clima di incertezza che regna intorno al Superbonus 110 e che rischia di bloccare migliaia di lavori già partiti o in procinto di partire, creare enormi contenziosi e di far fallire centinaia di operatori, sottolineando ancora una volta che non è possibile rimettere continuamente in discussione norme già in vigore.
    IL DECRETO AIUTI TORNA SUL TAVOLO DEL CDM
    La partita ora torna in Consiglio dei Ministri, dove si riprenderà a discutere delle misure varate nel Decreto Aiuti. Nel pomeriggio di ieri, giovedì 5 maggio, il testo del decreto non era ancora stato publicato in Gazzetta Ufficiale, ed è verosimile che potrà essere varata una versione aggiornata della normativa. Il Superbonus dovrebbe subire lennesimo ritocco alla disciplina sulla cessione dei crediti dimposta, con la possibilità di una quarta cessione del credito e del frazionamento dellimporto in più operazioni. Novità anche sul tema dei 200 euro per lavoratori e pensionati: voci di corridoio fanno sapere che il testo definitivo potrebbe prevedere lesclusione dallottenimento del bonus per chi percepisce il reddito di cittadinanza.
    Andrea Fortebraccio

    Most Popular

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Trasporto aereo in Italia nel 2023: crescita e preferenze passeggeri

    Nel 2023, il settore del trasporto aereo in Italia ha vissuto un forte incremento, registrando un totale di 197 milioni di passeggeri, un aumento...

    Nasce il “Museo Inclusivo”: un viaggio nell’arte e nella creatività per persone con autismo

    L’iniziativa promossa dall’ufficio Servizi educativi e accessibilità del Castello Sforzesco e dall’Associazione “Portami per mano Onlus”, in collaborazione con la società Ad Artem. In una...

    Un nuovo paradigma per l’Europa: Il discorso di Draghi

    Nel cuore dell'Europa, a La Hulpe in Belgio, Mario Draghi ha delineato una visione rinnovata per il futuro dell'Unione. Durante la High-level Conference sui...

    Recent Comments