test
sabato, Giugno 15, 2024
More
    Home Prima pagina Regione Lombardia, bando da 5mln di euro per favorire la conciliazione vita-lavoro...

    Regione Lombardia, bando da 5mln di euro per favorire la conciliazione vita-lavoro e il welfare aziendale

    Regione Lombardia, bando da 5mln di euro per favorire la conciliazione vita-lavoro e il welfare aziendale
    Ogni progetto annuale potrà contare su un sostegno massimo di 50mila euro.
     
    Prosegue l’impegno di Regione Lombardia per favorire interventi di conciliazione vita-lavoro e di welfare aziendale. In questa direzione va il bando promosso dall’assessorato a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, rivolto a partenariati pubblico-privati composti da almeno quattro enti, e almeno un ente pubblico, di cui due devono obbligatoriamente essere una micro e/o piccola impresa.
    L’obiettivo dell’intervento consiste nel favorire la diffusione di iniziative di welfare aziendale, la corresponsabilità dei compiti di cura, l’armonizzazione tra vita privata e vita professionale e il sostegno alla genitorialità, anche al fine di garantire una maggiore parità tra uomini e donne nel lavoro e nell’accesso alle opportunità promuovendo, per esempio,misure di lavoro flessibile, servizi di assistenza e supporto al caregiver familiare e per la cura dei figli anche in periodi di chiusura scolastica oppure servizi salva tempo. I destinatari delle azioni progettuali sono i dipendenti, e le loro famiglie,delle micro e piccole imprese coinvolte, che hanno almeno una sede operativa nel territorio di Regione Lombardia.
    Le risorse messe a disposizione dalla Regione ammontano complessivamente a 5 milioni di euro e sono ripartite tra le Ats in misura del 30% in parti uguali e del 70% in base alla popolazione generale da ultimo dato Istat disponibile. Il contributo regionale per ogni progetto di durata annuale è concesso fino ad un massimo del 70% del costo complessivo e comunque non superiore a 50.000 euro.
    “L’emergenza pandemica e le conseguenti misure restrittive di contrasto alla trasmissione del virus – spiega l’assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli – hanno inciso non solo sull’attività delle imprese, ma anche nei confronti dei dipendenti e delle loro famiglie. Eppure, proprio la pandemia ha favorito una maggiore consapevolezza da parte delle imprese del loro ruolo sociale, al punto da mettere in campo iniziative di welfare sempre più numerose: “Proprio per questo – prosegue Locatelli –, la Giunta regionale ha deciso di sostenere le aziende che scelgono di investire nel campo del welfare aziendale e della conciliazione”.
    Per partecipare al bando, aperto ieri, ci sarà tempo fino alle ore 12 del 15 giugno 2022 presentando la domanda – esclusivamente online – sulla piattaforma regionale Bandi Online all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Piemonte, la spesa dei beni durevoli segna +8,6% nel 2023

    Nel 2023, in Piemonte, la spesa per beni durevoli ha raggiunto quasi 6,5 miliardi di euro (6 miliardi e 479 milioni), segnando un aumento...

    760 Anni di eccellenza: la storia ininterrotta della carta Fabriano

    Nel cuore delle Marche, a Fabriano, si celebra un anniversario "pesante": 760 anni di produzione cartaria. La storia di questo materiale risale a un...

    Ue, Dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi

    A partire dal 4 luglio, salvo un accordo diverso tra le parti, saranno introdotti nuovi dazi all’importazione di auto elettriche cinesi. Il motivo? Concorrenza...

    Recent Comments