sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Milano-Cortina 2026: via libera da Regione Lombardia alla realizzazione di 9 infrastrutture...

    Milano-Cortina 2026: via libera da Regione Lombardia alla realizzazione di 9 infrastrutture sportive

    Milano-Cortina 2026: via libera da Regione Lombardia alla realizzazione di 9 infrastrutture sportive
    17,5 milioni di euro per interventi funzionali all’evento Olimpiadi nelle province di Brescia, Lecco e Sondrio. Sertori: “obiettivo non solo migliorare impianti e infrastrutture, ma anche potenziare i servizi dei territori montani”.

     

    Con l’arrivo della bandiera paralimpica a Malpensa lo scorso lunedì, lo sguardo ora è tutto rivolto verso le Olimpiadi e Paralimpiadi invernali del 2026 che si disputeranno tra Milano e Cortina. A questo proposito Regione Lombardia ha dato il via libera allo schema di convenzione per il finanziamento a fondo perduto per la realizzazione di alcune infrastrutture sportive, utili per il successo dei Giochi.
    Lo stesso sottosegretario regionale alla Presidenza, Antonio Rossi, in occasione dell’accoglienza della delegazione azzurra di ritorno da Pechino insieme alla bandiera paralimpica, aveva confermato il massimo impegno di Regione per il successo delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi di Milano-Cortina, “che abbiamo fortemente voluto e che rilanceranno nel mondo l’immagine di eccellenza della nostra meravigliosa regione e l’attrattività del Paese”.
    Nello specifico si tratta di 17,5 milioni di euro stanziati dal Ministero del Turismo per migliorare l’attrattività dei territori, grazie alla realizzazione di impianti ecosostenibili fondamentali per ospitare i Giochi, ma che in ottica futura rimarranno a disposizione delle aree interessate generando così una serie di benefici per la valorizzazione turistico – sportiva delle montagne lombarde.
    “Regione Lombardia va avanti con gli investimenti – spiega Massimo Sertori, assessore regionale a Enti Locali, Montagna e Piccoli Comuni – mettendo a disposizione risorse per interventi funzionali all’evento Olimpiadi, come per gli allenamenti degli atleti e le infrastrutture che rimarranno conclusi i Giochi. Le Olimpiadi del 2026 saranno un evento di tipo diffuso e questi interventi, di fatto, saranno allocati su più località con l’obiettivo non solo di migliorare impianti e infrastrutture, ma anche di potenziare i servizi dei territori montani”.
    Nove sono i comuni interessati dal lotto di opere che spazieranno dai centri di allenamento alle palestre naturali, di cui quattro saranno realizzati in provincia di Sondrio, due in quella di Brescia e tre nell’area territoriale di Lecco. In particolare, nella provincia di Brescia, a Borno, è prevista la realizzazione di una nuova telecabina di arroccamento con il Monte Altissimo e un nuovo rifugio per un totale di 4,75 mln di euro, mentre l’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica vedrà la realizzazione di un nuovo palazzetto del ghiaccio per un valore di 3mln di euro.
    Alla provincia di Lecco arriveranno risorse per un valore complessivo di 3,45 mln di euro ripartiti tra il Comune di Barzio per l’implementazione dei servizi e all’aggiornamento dell’impianto sportivo per la pratica dello sci nordico presso i Piani di Bobbio (1mln di euro); la Comunità Montana del Lario Orientale e Valle San Martino che vedranno il totale rifacimento della palestra di roccia di Ragni di Lecco (1,5mln) e il Comune di Casargo dove saranno realizzati i bacini di innevamento e illuminazione della piste Alpe Giumello e Alpe Paglio (950mila euro).
    Infine, nella provincia di Sondrio, la Comunità Montana della Valchiavenna potrà realizzare la chiusura laterale del palazzo del ghiaccio con il rifacimento della copertura grazie al contributo di 2mln di euro; al Comune di Madesimo arriveranno invece 300mila euro destinati ad interventi su infrastrutture sportive; a quello di Sondrio 3mln di euro per il rifacimento del Palazzetto dello Sport di piazzale Merizzi, mentre il Comune di Albosaggia vedrà la realizzazione di una struttura di accoglienza che fungerà anche da centro di allenamento per lo sci alpino e lo ski running in località Campelli del valore complessivo di 1 milione di euro.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments