test
sabato, Giugno 15, 2024
More
    Home Prima pagina Emergenza profughi Ucraina: La Spezia si attiva per l’accoglienza e l’assistenza sanitaria

    Emergenza profughi Ucraina: La Spezia si attiva per l’accoglienza e l’assistenza sanitaria

    Emergenza profughi Ucraina: La Spezia si attiva per l’accoglienza e l’assistenza sanitaria
    Sabato scorso il punto della situazione in una riunione voluta dal Presidente della IV Commissione Consiliare Oscar Teja con le associazioni di volontariato e del Terzo settore, l’Asl 5 e la Protezione Civile. Al via l’Infopoint per l’assistenza sanitaria.
    La Spezia si mobilita per l’accoglienza e l’assistenza sanitaria dei profughi ucraini in fuga dai territori di guerra. Sabato scorso si è svolta nella sala multimediale del Comune una riunione per fare il punto della situazione dei profughi in arrivo sul territorio, promossa e moderata dal Presidente della IV Commissione Consiliare Oscar Teja e a cui ha partecipato l’Assessore alle Politiche Sociali Giulia Giorgi, insieme alle associazioni di volontariato e del Terzo settore, l’Asl 5 e la Protezione Civile.
    “Per Asl 5 – ha spiegato il presidente Teja – era presente il Direttore Sociosanitario Dott.ssa Maria Alessandra Massei, che ha informato come sarà gestito l’afflusso, che si prevede in rapida crescita, dei cittadini ucraini, prevalentemente donne e bambini, per garantire un percorso mirato non solo a fornire assistenza sanitaria immediata, ma anche a controllare la situazione Covid correlata e tracciare la loro presenza sul territorio. A questoscopo, ha aggiunto Teja, sarà allestito davanti alla Questura un Infopoint all’interno di un camper che verrà messo a disposizione dalla Protezione Civile all’inizio della settimana, come confermato dal Dott. Emilio Ardovino responsabile provinciale della Protezione Civile.
    La struttura, che sarà operativa dalle 8 alle 19 e garantirà anche l’esecuzione di tamponi anti Covid dopo le necessarie pratiche amministrative, dovrebbe essere sostituita a stretto giro con una fissa per gestire al meglio il servizio. Intanto l’Asl 5 ha anche attivato la Centrale operativa territoriale con degli ambulatori dedicati ubicati in via XXIV Maggio. I profughi ucraini avranno 8 giorni a disposizione entro i quali presentarsi presso la questura spezzina insieme alla persona che offre loro ospitalità presso il proprio domicilio. Grazie alla dichiarazione di presenza sul territorio, unitamente a quella di ospitalità, sarà possibile ottenere i documenti per iscriversi al SSN e accedere così alle cure sanitarie per un anno.
    Sul fronte dell’accoglienza, lassessore Giorgi ha reso notoche chi volesse proporsi come affidatario degli eventuali minori non accompagnati deve rivolgersi ai numeri di telefono 0187/745683 o 3485486820 dal lunedì al sabato in orario mattutino, oppure scrivendo a affidofamiliare@comune.sp.it. Il Presidente Oscar Teja ha inoltre istituito una casella email dedicata per informazioni e manifestazioni di disponibilità emergenzaucraina@comune.sp.it .
    Il mondo del volontariato e del Terzo settore, rappresentato dalle associazioni presenti alla riunione, tra cui Aidea, Buon Mercato, Colazioni con il Sorriso, Salesiani, Frati di Gaggiola, ANTEAS, Mondo Aperto, Movimento Cristiano Lavoratori, ha inoltre ribadito l’impegno per questa emergenza umanitaria ciascuno per le proprie competenze e peculiarità. “Tutte le associazioni hanno sottolineato come la cittadinanza sia particolarmente coinvolta e desiderosa di aiutare la popolazione ucraina – conclude Teja – e quindi è necessario che generosità e altruismo siano gestiti nel miglior modo possibile per raggiungere risultati concreti”.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Piemonte, la spesa dei beni durevoli segna +8,6% nel 2023

    Nel 2023, in Piemonte, la spesa per beni durevoli ha raggiunto quasi 6,5 miliardi di euro (6 miliardi e 479 milioni), segnando un aumento...

    760 Anni di eccellenza: la storia ininterrotta della carta Fabriano

    Nel cuore delle Marche, a Fabriano, si celebra un anniversario "pesante": 760 anni di produzione cartaria. La storia di questo materiale risale a un...

    Ue, Dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi

    A partire dal 4 luglio, salvo un accordo diverso tra le parti, saranno introdotti nuovi dazi all’importazione di auto elettriche cinesi. Il motivo? Concorrenza...

    Recent Comments