11.5 C
Milano
domenica, Luglio 25, 2021
Home Prima pagina Vuoi migliorare le tue relazioni? Impara ad ascoltare

Vuoi migliorare le tue relazioni? Impara ad ascoltare

Vuoi migliorare le tue relazioni? Impara ad ascoltare
Lo psicologo americano Elias Porter afferma che, per essere capaci di ascoltare, bisogna imparare a concentrarsi sulla persona e non sul problema.
Ascoltare veramente significa lasciare che l’altro si esprima favorendo questa espressione in tutti i modi. Per farlo bisogna mettere in campo un ascolto attivo.
Un ascolto attivo permette una relazione di fiducia, di reciproco rispetto e riconoscimento. I principi generali che sono alla base di un ascolto attivo, sono:
✅ Cogliere
✅ Raccogliere
✅ Accogliere
✅ Restituire
Questi elementi messi in atto, non come tecnica, ma come modo di essere e di fare, ti permetteranno di migliorare la qualità di tutte le tue relazioni.
Per restituire con efficacia quanto osservato devi aver prima colto, raccolto e accolto, altrimenti l’ascolto attivo non funzionerà e di conseguenza anche le relazioni ne risentiranno.
1️⃣ Cogliere. Insieme alla comunicazione verbale di chi hai di fronte, presta attenzione anche alla comunicazione non verbale, cogli tutti quei segnali che parlano di quella persona: preoccupazioni, paure, desideri eccetera.
Se ti concentri solo sui dati che stai acquisendo e non anche su cosa l’altro sta provando, ti permette di sentire, ma non di ascoltare.
2️⃣ Raccogliere. Il tuo ascolto e, quindi, la tua relazione, non sarà mai efficace se non punterai a farti dire e a rilevare tutto ciò che, chi hai di fronte, può/vuole dirti e comunicarti. Come puoi farlo? Impara a fare domande, agisci sulla tua comunicazione non verbale, controlla il tuo respiro.
3️⃣ Accogliere. Accogliere qualcuno significa ospitarlo. Devi essere disposto, per ascoltarlo veramente, ad accogliere tutta la sua comunicazione. Accogli ciò che a livello emotivo la comunicazione dell’altro produce in te: rabbia? Gioia? Frustrazione? Riconoscimento? Rifiuto? Risentimento?
Se non lo fai non puoi indagare cosa rappresenti per lui. Non riesci cogliere cosa questa produce in te e come ti fa sentire. Ti impedisce di raccogliere il tutto e restituirlo.
4️⃣ Restituire. Restituire, in ogni relazione interpersonale, è un atto che esegui a prescindere dalla tua consapevolezza. In ogni relazione prendi e restituisci/dai sempre qualcosa.
Il cosa dai/restituisci riguarda la tua capacità/disponibilità di rimandare consapevolmente – a chi hai difronte – quanto sei riuscito a cogliere, raccogliere e accogliere. Dai la tua capacità di entrare in contatto con lui, restituisci il tuo livello di consapevolezza di quello che hai raccolto.
🎯 Imparare ad ascoltare è una cosa di cui abbiamo necessità. Acquisirla, padroneggiarla ed applicarla come modo di essere e di fare, è essenziale per migliorare la qualità delle nostre relazioni professionali e private.
Buon ascolto.
Palmerino D’alesio

Most Popular

Sicurezza in azienda contro varianti virus, Spada (Formazienda): “Formazione strategica”

Sicurezza in azienda contro varianti virus, Spada (Formazienda): “Formazione strategica” La variante Delta fa paura ma il Paese non può permettersi una nuova chiusura delle attività...

Una riflessione prima della pausa estiva: a che punto è il PNRR?

Una riflessione prima della pausa estiva: a che punto è il PNRR? Cari amici, è tempo di vacanze anche per noi. L'anno scorso non ne...

Lotteria degli scontrini, il Bingo anti evasione

Lotteria degli scontrini, il Bingo anti evasione Le strade del Ministero dell’economia talvolta sono particolarmente fantasiose. Siamo giunti, infatti, all’undicesima estrazione della nuova Lotteria degli...

Tecnologia e Made in Italy, Spada (Formazienda): «Formazione rende stabile la ripresa»

Tecnologia e Made in Italy, Spada (Formazienda): «Formazione rende stabile la ripresa» La ripresa passa attraverso l’ammodernamento tecnologico del Made in Italy. L’export italiano è tornato a...

Recent Comments