11.5 C
Milano
sabato, Luglio 2, 2022
Home Economia G7: accordo su tassa globale minima per le multinazionali

G7: accordo su tassa globale minima per le multinazionali

G7: accordo su tassa globale minima per le multinazionali
I ministri delle Finanze del G7 hanno trovato un’intesa per una “global minimum tax” che riguarderebbe i grandi giganti digitali e un altro centinaio di aziende.
Un accordo storico. Così il cancelliere dello Scacchiere inglese, Rishi Sunak, ha definito l’intesa raggiunta tra i Paesi del G7 riguardo a una tassa minima globale per le multinazionali. I ministri delle Finanze delle sette maggiori economie avanzate si sono trovati a Londra lo scorso weekend per discutere una serie di tematiche ma il focus principale era questa “global tax” minima. La questione è dibattuta da anni dal momento che molte aziende, in particolare i giganti del digitale, stabiliscono le proprie sedi fiscali in quei luoghi dove riescono a pagare a volte cifre ridicole in tasse mentre fatturano decine di miliardi di utili l’anno.
L’accordo vuole intervenire a livello globale per limitare il fenomeno dell’elusione fiscale e stabilisce una aliquota minima globale del 15% per le grandi imprese. Gli utili eccedenti una soglia del 10% sui margini di redditività rientrano nella tassazione prevista da tale accordo, inoltre sulla quota eccedente questa soglia “almeno il 20%” sarà oggetto di “ricerca di un’equa soluzione di allocamento” per essere tassato nei Paesi dove si effettuano le vendite.
Il perimetro in cui ricade tale tassazione è dunque abbastanza limitato ma sarà fondamentale riuscire a coinvolgere quei Paesi, come l’Irlanda, dove hanno sede le grandi multinazionali. Per questo motivo l’obiettivo è quello di raggiungere un più ampio accordo al G20 dei ministri delle Finanza e banchieri centrali di luglio, a Venezia, come sottolineato dal ministro Franco che ha definito tale intesa “un passo in avanti verso un accordo sulla fiscalità internazionale”.
Come evidenziato dal Commissario europeo, Paolo Gentiloni, le imprese che dovrebbero essere interessate da questa riforma della tassazione saranno circa un centinaio.

Most Popular

Adesione Ucraina all’Ue, Von Der Leyen al Parlamento di Kiev: “La strada è lunga, ma saremo al vostro fianco”

Adesione Ucraina all’Ue, Von Der Leyen al Parlamento di Kiev: “La strada è lunga, ma saremo al vostro fianco” “Un traguardo storico”. Con queste parole...

Sesto San Giovanni, ex aree Falck: il quartiere Unione 0 svelato alla comunità

Sesto San Giovanni, ex aree Falck: il quartiere Unione 0 svelato alla comunità L’evento, tra installazioni e testimonianze dei players del progetto, ha descritto il...

MASCHERINE, RACCOMANDATE AL LAVORO FINO AD OTTOBRE

MASCHERINE, RACCOMANDATE AL LAVORO FINO AD OTTOBRE La mascherina rimane un dispositivo di protezione fondamentale da utilizzare negli ambienti di lavoro, soprattutto laddove non sia...

Maturità 2022: Verga e l’iperconnessione vanno per la maggiore

Maturità 2022: Verga e l’iperconnessione vanno per la maggiore Nei licei italiani si sta svolgendo l’esame di maturità, giunta ormai alla fase orale conclusiva. Come...

Recent Comments