11.5 C
Milano
mercoledì, Giugno 16, 2021
Home Lombardia Campagna vaccinale a rilento, Lombardia supera media nazionale

Campagna vaccinale a rilento, Lombardia supera media nazionale

Campagna vaccinale a rilento, Lombardia supera media nazionale
500.000 somministrazioni al giorno da fine Aprile. Si vaccinerà anche nelle farmacie.
Il piano vaccinale procede ancora a rilento. Erano state programmate 300.000 vaccinazioni al giorno a partire dalla fine di marzo, ma allo stato attuale la media giornaliera è di circa 240.000.
Nonostante i ritardi, il generale Figliuolo è fiducioso. Al Corriere della sera ha infatti dichiarato: “Se il sistema regge, e mi porta ad avere 500 mila vaccinazioni al giorno a fine mese, a fine settembre chiudo la campagna”.

Nel frattempo in Lombardia la campagna sta migliorando. Oggi ha superato la media nazionale per ciò che concerne le vaccinazioni di ultraottantenni con almeno una dose.
Ed è proprio questa la regione che Figliuolo monitora con particolare attenzione. La Lombardia raccoglie 10 milioni di abitanti, un sesto della popolazione totale. Se si riuscisse ad arrivare a 170.000 dosi al giorno, il traguardo di mezzo milioneentro fine Aprile in tutta Italia sarebbe realistico.
Le singole regioni procedono in ordine sparso. Attualmente quelle che hanno performance più efficienti per vaccinazioni over 80 sono in ordine la Basilicata, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna. All’ultimo posto c’è la Sicilia, con solo il 42% degli over 80 vaccinato. Penultima la Calabria.
La copertura più alta è stata raggiunta negli ospedali e nelle case di cura per anziani (Rsa). Tra gli ospiti delle Rsa e tra il personale sanitario il virus circola decisamente meno. Complessivamente l‘89% degli ospiti delle residenze per anziani ha già avuto la prima dose e il 73% la seconda. 
A breve partiranno le somministrazioni anche all’interno delle farmacie. Nella prossima Conferenza Stato-Regioni, subito dopo Pasqua, saranno definite le modalità di prenotazione ed altre tecnicalità.
Intanto le Federazioni dei Farmacisti stanno già fornendo le indicazioni per i corsi che abilitano alla vaccinazione previsti dalla legge. Il principale è quello tenuto dall’Istituto Superiore di Sanità, a cui tutti i farmacisti possono accedere dalla relativa piattaforma online con una password. Chi supererà l’esame sarà abilitato a fare le vaccinazioni. Il vaccinato deve essere tenuto sotto osservazione almeno nei 15 minuti seguenti la somministrazione e in caso di eventi avversi, il farmacista è tenuto ad allertare immediatamente il 118.

La Regione Liguria è la prima che si è mossa su questo fronte. In attesa che i farmacisti superino l’esame, 51 farmacie hanno fatto ricorso a medici e volontari per somministrare i vaccini.
Andrea Curcio

Most Popular

Perchè investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità

Perché investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità Uno dei metodi per generare contatti commerciali nel B2B di alta qualità è investire anche...

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga Il Decreto “Sostegni-bis”, in discussione in questi giorni alla Camera, potrebbe portare una ulteriore dilazione dei termini...

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid I dati Istat relativi al primo trimestre del 2021 evidenziano gli effetti di un anno di...

L’Italia si colora di bianco

L’Italia si colora di bianco 40 milioni di italiani sotto zona bianca. Le discoteche rimangono le uniche attività chiuse. Quasi tutta l’Italia si trova in zona...

Recent Comments