11.5 C
Milano
martedì, Giugno 15, 2021
Home Economia Indennizzi in arrivo dall’8 Aprile

Indennizzi in arrivo dall’8 Aprile

Indennizzi in arrivo dall’8 Aprile

Stanziamento di 11 miliardi. Vaccinazioni anche nelle farmacie

I sostegni economici destinati alle imprese che hanno perso oltre il 30% del fatturato saranno erogati a partire dall’8 Aprile. Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa.

Il decreto Sostegni comprende anche uno stralcio delle cartelle esattoriali sulle multe, comprensive di interessi e sanzioni, fino a 5.000 euro, risalenti al decennio tra il 2000 e il 2010. Ma non è universale: potranno beneficiare dello stralcio solo i percettori di reddito annuo inferiore a 30.000 euro.

Questa misura era stata al centro di uno scontro all’interno della maggioranza, con la Lega e Forza Italia risultate vincenti. Draghi ha in proposito parlato di condono, ma ha precisato che se lo Stato non riesce a recuperare debiti risalenti di oltre un decennio, c’è un problema strutturale che va risolto.

Riguardo alle modalità di assegnazione dei ristori, è stato cancellato lo schema previgente dei codici Ateco. Sul piatto ci sono 11 miliardi di euro destinati a circa tre milioni di partite iva, con fatturato fino a 10 milioni di euro che abbiano subito perdite di almeno il 30%. Sono previste cinque fasce con percentuali che vanno dal 60 al 20%, in base ai ricavi del 2019, con un massimo di 150.000 euro. L’indennizzo è corrisposto con bonifico o mediante credito d’imposta.

Per risarcire la filiera della montagna colpita dalla chiusura degli impianti sciistici è stato incrementato un apposito fondo, che arriva così a 700 milioni di euro.

Sono sospesi fino al 30 aprile gli avvisi esecutivi i versamenti fiscali. I termini per notifiche e prescrizione sono stati prorogati rispettivamente di 12 e 24 mesi.

I versamenti saltati nel corso del 2020 dovranno essere saldati entro luglio 2021.

Le partite iva che hanno subito una perdita del fatturato del 30% rispetto al 2019 potranno beneficiare di una sanatoria per definire in via agevolata le somme dovute derivanti da dichiarazioni irregolari relative agli anni d’imposta 2017 e 2018.

Il blocco dei licenziamenti è prorogato fino a Giugno per le aziende che usufruiscono della cassa integrazione ordinaria, fino a Ottobre per quelle che si avvalgono della cig straordinaria predisposta ad hoc per l’emergenza.

Per il piano vaccinale e le cure anti-covid sono stati destinati 2,8 miliardi, altri 400 milioni per la gestione commissariale dell’emergenza. Sono autorizzate le vaccinazioni nelle farmacie, previa formazione specifica. Specifici accordi con i sindacati di categoria, sentito l’ordine professionale, disciplineranno “anche gli aspetti relativi ai requisiti minimi strutturali dei locali per la somministrazione dei vaccini, nonche’ le opportune misure per garantire la sicurezza degli assistiti”. 

Andrea Curcio

Most Popular

Perchè investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità

Perché investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità Uno dei metodi per generare contatti commerciali nel B2B di alta qualità è investire anche...

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga Il Decreto “Sostegni-bis”, in discussione in questi giorni alla Camera, potrebbe portare una ulteriore dilazione dei termini...

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid I dati Istat relativi al primo trimestre del 2021 evidenziano gli effetti di un anno di...

L’Italia si colora di bianco

L’Italia si colora di bianco 40 milioni di italiani sotto zona bianca. Le discoteche rimangono le uniche attività chiuse. Quasi tutta l’Italia si trova in zona...

Recent Comments