11.5 C
Milano
sabato, Luglio 24, 2021
Home Economia Covid19: la situazione globale della pandemia

Covid19: la situazione globale della pandemia

Covid19: la situazione globale della pandemia

Secondo i dati dell’Oms la pandemia sta peggiorando. Nel frattempo in Italia è stato cacciato il commissario alla sanità in Calabria

Mentre l’inverno si avvicina, la pandemia peggiora. Secondo gli ultimi dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità, venerdì 6 novembre è stato raggiunto un nuovo record di casi di covid19 a livello globale: in un solo giorno sono stati registrati 581.679 contagi rispetto ai 540.313 di giovedì (un incremento del 7,6%) e in aumento rispetto al precedente

record che risale al 31 ottobre quando sono stati segnalati 557.467 nuovi casi.

Il mondo dunque si avvia a toccare quota 50 milioni di casi: secondo l’Oms, venerdì sono stati raggiunti 48.534.508 casi tra cui 1,2 milioni di morti in 219 Stati. Considerando i morti da covid come criterio, al 7 di novembre la classifica (stilata da Bloomberg) della nazioni più colpite è la seguente: Stati Uniti al primo posto con 236mila morti e 9,7 milioni di casi, seguiti dal Brasile (162mila morti e 5,6 milioni di casi) e dall’India (125mila morti e 8,4 milioni di contagi). L’Italia è al sesto posto (40mila morti e 862mila casi) preceduta da Messico (94mila morti e 955mila contagiati) e Gran Bretagna (48mila deceduti e 1,1 milioni di casi).

Dall’Oms tuttavia arriva un’allerta anche in merito ad altre malattie. Lo sforzo mondiale per cercare di contrastare il coronavirus ha infatti costretto le autorità a sospendere gli impegni per l’immunizzazione dei bambini nei paesi più a poveri dove tali soggetti sono fortemente vulnerabili a malattie mortali come la polio e la polmonite. Per questo motivo l’Organizzazione mondiale della Sanità, assieme a Unicef, ha lanciato in questi giorni un piano d’emergenza per accelerare le vaccinazioni contro tali malattie. Le autorità hanno stimato che saranno necessari circa 655 milioni di dollari per affrontare questa emergenza e hanno fatto appello per ricevere donazioni a tale scopo.

Nel frattempo il governo italiano, come noto, ha suddiviso il Paese in tre aree a seconda del livello di rischio epidemiologico e in alcune zone il sistema sanitario è già sotto stress. La novità degli ultimi giorni è la cacciata del commissario alla sanità calabrese, Saverio Cotticelli, il quale, dopo aver dato prova di impreparazione in merito all’approntamento del piano covid regionale durante un’intervista televisiva, è stato costretto alle dimissioni. Il premier Conte ha commentato nella giornata di sabato: “Il commissario per la sanità in Calabria, Saverio Cotticelli, va subito sostituito con effetto immediato. Voglio firmare il decreto già nelle prossime ore: i calabresi meritano subito un nuovo commissario pienamente capace di affrontare la complessa e impegnativa sfida della sanità”.

Simone Fausti

Most Popular

Sicurezza in azienda contro varianti virus, Spada (Formazienda): “Formazione strategica”

Sicurezza in azienda contro varianti virus, Spada (Formazienda): “Formazione strategica” La variante Delta fa paura ma il Paese non può permettersi una nuova chiusura delle attività...

Una riflessione prima della pausa estiva: a che punto è il PNRR?

Una riflessione prima della pausa estiva: a che punto è il PNRR? Cari amici, è tempo di vacanze anche per noi. L'anno scorso non ne...

Lotteria degli scontrini, il Bingo anti evasione

Lotteria degli scontrini, il Bingo anti evasione Le strade del Ministero dell’economia talvolta sono particolarmente fantasiose. Siamo giunti, infatti, all’undicesima estrazione della nuova Lotteria degli...

Tecnologia e Made in Italy, Spada (Formazienda): «Formazione rende stabile la ripresa»

Tecnologia e Made in Italy, Spada (Formazienda): «Formazione rende stabile la ripresa» La ripresa passa attraverso l’ammodernamento tecnologico del Made in Italy. L’export italiano è tornato a...

Recent Comments