11.5 C
Milano
mercoledì, 25 Novembre, 2020
Home Economia Cattolica Assicurazioni: necessari 500 milioni di aumento di capitale. Minali (ex ad)...

Cattolica Assicurazioni: necessari 500 milioni di aumento di capitale. Minali (ex ad) chiede 9,6 milioni di euro. 

La situazione difficile degli ultimi mesi ha indotto l’Ivass a chiedere a Cattolica Assicurazioni una ripatrimonializzazione di mezzo miliardo di euro. 

La pandemia da coronavirus ha colpito anche il settore assicurativo, di Cattolica è eminente mebro, motivo per cui l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) ha chiesto a Cattolica Assicurazioni di avviare un aumento di capitale pari a 500 milioni di euro per rafforzare la solvibilità del gruppo.

In un comunicato stampa, il consiglio di amministrazione della società ha fatto sapere di aver dato mandato al management di preparare il piano di ripatrimonializzazione entro il 30 settembre, ultimo giorno utile indicato dalla lettera dell’Ivass. Questa operazione avverrà tramite l’emissione di azioni ordinarie prive di valore nominale e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione. 

La lettera inviata dall’istituto di vigilanza evidenzia la situazione di solvibilità indebolita del gruppo e di alcune controllate a causa del deterioramento dei mercati finanziari conseguente la diffusione della pandemia da covid-19. L’emergenza coronavirus, diffondendosi in tutto il mondo, ha contribuito al calo dei tassi risk free ed a un marcato calo dei mercati azionari.

Per questi motivi è necessaria non solo la ripatrimonializzazione di mezzo miliardo di euro, ma anche la stesura di un piano che descriva le azioni intraprese dal gruppo in riferimento alle controllate, riguardanti in particolare il monitoraggio della posizione di solvibilità, di liquidità, oltre ad un’analisi della scelta dei limiti di Risk Appetite Framework. Piano da presentare entro la fine di luglio. Il prossimo step sarà l’assemblea straordinaria e ordinaria dei soci, fissata dal cda per il 26 e il 27 giugno 2020.

A questa situazione particolarmente difficile si aggiunge un’ulteriore complicazione dal momento che Cattolica Assicurazioni ha fatto sapere che, nella serata del 29 maggio, Alberto Minali ha rassegnato le dimissioni da consigliere di amministrazione, notificando subito un atto di citazione alla società con il quale avanza pretese economiche pari a 9,6 milioni di euro, pretese ritenute infondate dalla compagnia. 

Simone Fausti

Most Popular

Milano, la XXV edizione dell’Artigiano in Fiera diventa digital

Oltre 550 artigiani presenteranno e venderanno i loro prodotti dalle vetrine virtuali della più grande fiera internazionale dell’artigianato. Ge.Fi. pagherà le spese di spedizione...

Inquinamento, strategie a livello globale

Si prevede da qui al 2050 un aumento di tre gradi della temperatura media globale. Raggiunto il picco delle emissioni di CO2, piano di...

Il covid frena quota 100

Tra smart working e cig diverse persone hanno preferito aspettare ad andare in pensione tramite Quota 100 la quale però potrebbe trovare nuova linfa...

Formazienda, ciclo di webinar su formazione e welfare aziendale

La formazione delle persone e gli strumenti più innovativi del welfare aziendale sono sempre di più al centro della strategia delle imprese che vogliono...

Recent Comments