11.5 C
Milano
venerdì, Gennaio 15, 2021
Home Economia Possibile slittamento di Irpef ed Ires a Settembre

Possibile slittamento di Irpef ed Ires a Settembre

In programma anche il potenziamento dei bonus previsti dal decreto Rilancio, ma è la data di Settembre per il pagamento di Irpef ed Ires ad essere rilevante.

Balena l’ipotesi di far prorogare le scadenze dei versamenti Ires ed Irpef, in programma per il 30 giugno, con un emendamento al decreto Rilancio.

L’ipotesi è di ricalcare lo schema che era stato adottato lo scorso anno per imprese, autonomi e professionisti, con cui erano stati posticipati i versamenti dell’imposta sul reddito al 30 settembre. In quell’occasione era richiesta ai contribuenti la compilazione degli Isa (le pagelle fiscali).

La strada è però non facile, perché si parla di quasi 29 miliardi di tributi tra Ires, Irpef e imposte sostitutive. Peraltro un primo riscontro per la compilazione delle pagelle fiscali 2020 è già stato pubblicato sul sito delle Entrate il 4 maggio. Inoltre se il governo ne avesse avuto realmente l’intenzione, probabilmente lo slittamento sarebbe già contenuto nel decreto rilancio.

Le risorse disponibili si fermano ad 800 milioni di euro. C’è poi il problema di varare anche i numerosi decreti attuativi e le tempistiche sono già assai lunghe.

Infine ci sono da considerare anche le richieste delle associazioni di categoria ed enti vari, che sono stati recentemente ascoltate nell’aula di Montecitorio.

Ad esempio le associazioni del mondo del turismo e della ristorazione chiedono immediati interventi strutturali. La Corte dei conti ha invitato ad accelerare i tempi per l’erogazione di bonus e indennizzi.

Andrea Curcio

Most Popular

La grande lacuna esecutiva

La grande lacuna esecutiva   Oggi in molte aziende l'esecuzione è la grande questione non posta.   Una cosa è avere una strategia chiara; ben altra cosa è...

Amazon Prime punta alla Serie A

Il gigante dell’e-commerce vuole ampliare l’offerta sportiva del proprio servizio streaming. La Serie A punterebbe a 1,15 miliardi per la cessione dei diritti.   Secondo l’agenzia...

#Ioapro1501: la protesta dei ristoratori “ribelli”

#Ioapro1501 è la protesta dei ristoratori “ribelli” che da giorni corre veloce sul web. Oggi diversi ristoranti e bar in tutta Italia apriranno le porte...

Crisi di governo: Piazza Affari poco mossa, i mercati guardano Biden

La crisi del governo Conte bis non ha scosso particolarmente il mercato che guarda con maggiore interesse alle decisioni del presidente eletto Joe Biden...

Recent Comments