11.5 C
Milano
domenica, 27 Settembre, 2020
Home Politica Coronavirus, in strada l'esercito per i controlli

Coronavirus, in strada l’esercito per i controlli

De Luca in Campania sul’emergenza Coronavirus: “Ancora troppi irresponsabili, è giunto il momento di militarizzare il Paese”

Nella giornata di ieri si è registrato il record dei morti per Coronavirus: 627. I contagi sono saliti di 4670, arrivando a 37 860. Insomma la situazione sembra non migliorare, tutt’altro.

Tanti nuovi casi legati al folle weekend dell’8 marzo”, dice l’assessore al Welfare Giulio Gallera illustrando i dati.

Ancora troppa gente in giro, come hanno anche ammonito i medici provenienti dalla Cina. Si sta andando verso ulteriori restrizioni, come la proibizione delle attività all’aperto. Per i controlli saranno impiegati comparti dell’esercito.

A Milano i militari dell’esercito dell’operazione Strade sicure verranno impiegati nel controllo delle misure anti-contagio da coronavirus. Lo ha deciso la Prefettura.

Il presidente della Regione Attilio Fontana questa mattina ha spiegato: “Mi ha telefonato il presidente della Repubblica esprimendo, ancora una volta, alla Lombardia la vicinanza e la solidarietà dell’intero Paese”. Fontana durante la telefonata con Mattarella, ha ribadito la necessità di utilizzare l’esercito a supporto delle Forze dell’ordine “per rendere più serrata e stringente la rete dei controlli mirati al rispetto delle regole.

Quella di chiudere in Lombardia alcuni settori produttivi e comparti industriali “è una decisione che va presa entro il fine settimana perché scade il Dpcm precedente quindi una decisione va presa. E poi bisogna cercare di rispettare le regole attuali”, ha detto anche Fontana.

Il sindaco di Milano Beppe Sala si è mostrato critico sull’annuncio su una stretta delle aperture dei supermercati: “Le cose prima si fanno e poi si dicono. Il rischio di annunci o semi annunci preventivi è veramente un grande rischio. – ha concluso Sala -. Ad esempio, non so come ma ieri è uscita questa notizia per cui si sta pensando a ridurre gli orari della grande distribuzione, dei supermercati. Bene, oggi code chilometriche fuori dai supermercati”.

Giulio Gallera, dall’ospedale da campo di Cremona ammonisce: “A Milano i numeri stanno crescendo in maniera evidente: sono raddoppiati i positivi al Covid-19 in un solo giorno, quindi questo ci preoccupa perché l’impatto potrebbe essere devastante. L’unico strumento è rimanere in casa”. Per l’assessore ridurre gli orari del supermercati sarebbe “un grave errore: non c’è un’emergenza alimentare, non creiamo il panico nella gente che pensa di non trovare da mangiare, si affollerà e già oggi ci sono code molto lunghe perché si rispettano le regole del distanziamento. “Non ha senso chiudere alle 18”, ha concluso Gallera.

Valutazione diversa sui mezzi pubblici: “Gli spostamenti per lavoro probabilmente ancora sono troppi” e “abbiamo bisogno di ridurre o addirittura chiudere il trasporto pubblico locale e di ridurre le attività commerciali il più possibile tranne gli alimentare, che io lascerei aperti sempre”.

Intensificati i controlli in piazza Bottini, piazza Gobetti, piazza Durante e nel parco Lambro, su cui erano giunte diverse segnalazioni dei cittadini in merito ad assembramenti di persone ed altri comportamenti vietati. I poliziotti del Commissariato Lambrate ieri sera hanno trovato alcuni riders con le loro biciclette e alcuni ragazzi che stazionavano in piazza Durante e piazza Bottini per bere alcolici. I poliziotti li hanno allontanati e fatti ritornare nelle proprie abitazioni.

Anche nelle altre Regioni del Sud si intensificano i controlli. Il Presidente Musumeci in Sicilia ha schierato l’esercito per intimidire gli spostamenti. Stessa decisione in Campania, dove il governatore De Luca se la prende con alcuni irresponsabili: “è giunto il momento di militarizzare il paese”.

Andrea Curcio

Most Popular

Fondazione CRT: parte il bando Piccoli Comuni

Fondazione CRT: parte il bando Piccoli Comuni Il bando Piccoli Comuni - cantieri per l'ambiente e il territorio della Fondazione CRT sostiene la realizzazione di...

Credito su pegno, il termometro della crisi: in continua crescita

Il termometro della crisi: in continua crescita il ricorso al credito su pegno Non solo disoccupati, famiglie, pensionati, liberi professionisti e imprenditori cercano liquidità immediata...

STATO D’EMERGENZA, PROROGA IMMINENTE

STATO D’EMERGENZA, PROROGA IMMINENTE Speranza: “Non escludiamo possibili lockdown a livello subprovinciale” Con l’aumento dei contagi, l’ipotesi secondo cui lo stato di emergenza venga prorogato ulteriormente...

Scuole, consegna banchi monoposto a rilento

Scuole, consegna banchi monoposto a rilento Il Ministero dell’Istruzione delega tutto ad Arcuri e non prende provvedimenti La consegna dei banchi monoposto nelle scuole procede a...

Recent Comments