L’anno che verrà del Circolo

0
916

Il nuovo anno appena iniziato si preannuncia carico di novità anche per il Circolo delle Imprese, che ha in serbo rilevanti elementi innovativi per i suoi numerosi associati. Formazione, innovazione, futuro e vision, questi gli elementi che caratterizzeranno il 2020 della nota associazione imprenditoriale milanese nata dalla voglia di fare rete e costruire sinergie vincenti tra imprenditori.

Tante sono le novità, a partire da uno staff rinnovato nelle cariche sociali: “Abbiamo un Cda con nuove figure per portare ulteriori energie, come il nuovo vice presidente, a fianco di Marco Galbiati, Giovanni Fosson che proviene dall’ambito building – ha dichiarato il presidente Alessandro Fiorentino – E poi un sito rinnovato con nuove funzionalità e un’app multimediale in arrivo per connettere in modo più immediato gli associati e restare aggiornati in tempo reale con il Circolo e le sue attività”.

Non mancheranno gli eventi, tanti quelli in calendario per il primo semestre, del consolidato percorso itinerante del “Circolo in Fabbrica” che sarà arricchito da nuove imprese e soprattutto da due nuovi settori che rimangono per ora top secret in attesa della loro presentazione ufficiale.

Ad aprire la stagione 2020 la visita in territorio bresciano alla Cifralluminio, azienda leader per le insegne e i led affermatasi come punto di riferimento nazionale del settore. Non a caso la scelta del Circolo della Imprese è ricaduta su questa azienda per inaugurare il nuovo anno, Cifralluminio – guidata dal giovane dott. Roberto Maitini – racchiude nella sua storia imprenditoriale un mix di successo, internazionalizzazione, valorizzazione del talento delle nuove generazioni e volontà di non arrendersi davanti alle difficoltà che l’impresa affronta quotidianamente. Tutti elementi che rappresentano perfettamente i punti chiave dell’attività del Circolo per il 2020.

Un esempio calzante di passaggio generazionale di successo che ben si lega al nuovo filone che il Circolo delle Imprese ha recentemente costituito, il Circolo Young, nato dall’idea di mettere insieme per una reciproca condivisione di idee e prospettive, gli imprenditori e i professionisti con i giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

“L’obiettivo per quest’anno relativamente al Circolo in Fabbrica, è la valorizzazione del patrimonio di contatti che il Circolo ha costruito in questi 5 anni di attività – ha commentato il Presidente – quindi un anno di attenzione e cura alle persone che si sono accostate alla nostra esperienza associativa tentando di ascoltarne sempre di più le esigenze e di proporre soluzioni ai problemi e creare opportunità di lavoro”.

Intanto, a partire da questa sera, prenderà il via il ciclo di incontri della Business School, un format di tre cene formative giunto alla seconda edizione.

Questa volta sarà la comunicazione d’impresa nell’era dei social media il tema al centro della formazione manageriale, un approfondimento sull’utilizzo efficace di questi nuovi strumenti come alleati per il business. Facebook, Instagram e Linkedin, ogni serata avrà un social come protagonista per comprenderne le differenti potenzialità ed utilizzarle nel modo più opportuno mettendo a punto una strategia che garantisca il miglior risultato in termini di ritorno economico.

Ma non si tratterà di una cena formativa “tradizionale”, perché i partecipanti – ospitati nell’innovativo spazio di Corefab, a Cormano – saranno accompagnati in un vero e proprio percorso gastronomico parallelo a quello formativo, dalla chef, fotografa e lifestyler Laura Rossi che cucinerà dal vivo, forte della convinzione che cibo e conoscenza siano in stretta connessione con l’anima.

#staytuned, per dirla social, perché le premesse paiono convincenti.