Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
giovedì, Giugno 20, 2024
More
    Home Politica Europa, Salini (Forza Italia – PPE): molto discutibile prelievo su bollette per...

    Europa, Salini (Forza Italia – PPE): molto discutibile prelievo su bollette per energie rinnovabili e contestuale infrazione su Assegno Unico

    “È quantomeno discutibile che la Commissione Europea abbia autorizzato aiuti di stato per le energie rinnovabili con un prelievo sulle bollette fino a 35,3 miliardi di euro, mentre si sta cercando una soluzione per la procedura d’infrazione a carico dell’Italia per l’Assegno Unico che aiuta le famiglie anche a pagare quelle stesse bollette a seguito dell’aumento del costo dell’energia. Su questo tema voglio vederci chiaro e, per questo, ho trasmesso un’interrogazione urgente ai funzionari della Commissione”.

    Lo annuncia Massimiliano Salini, Eurodeputato di Forza Italia – Gruppo PPE, a seguito dei recenti provvedimenti della Commissione Europea.

    A febbraio 2023 la Commissione Europea ha dapprima inviato una lettera di costituzione in mora e successivamente, a novembre, un parere motivato che ha dato il via al procedimento di infrazione sul tema dell’Assegno unico, una misura adottata dal Governo italiano a sostegno delle famiglie.

    “Ho voluto sottolineare con forza – aggiunge Salini – che l’atteggiamento della Commissione Europea rischia di compromettere una misura importante che riordina le agevolazioni per i nuclei familiari armonizzando il sistema delle detrazioni fiscali con i contributi erogati direttamente alle famiglie, compatibilmente con il quadro generale di finanza pubblica italiana generando un beneficio finanziario non indifferente in contesto internazionale delicato soprattutto a causa dell’aumento del costo dell’energia”.

    “Proprio mentre si sta ragionando e cercando una soluzione sulla procedura d’infrazione all’Italia – spiega Massimiliano Salini – il fulmine a ciel sereno che ci ha fatto trasecolare: la Commissione ha deciso di autorizzare gli aiuti di Stato per l’energia rinnovabile – misura in vigore fino al 31 dicembre 2028 – con un prelievo dalle bollette fino a 35,3 miliardi di euro.

    “Ritenendo ingiustificato il procedimento d’infrazione all’Italia per la Misura dell’Assegno Unico poiché lo stesso rientra nelle prerogative degli Stati Nazionali nell’ambito di un adeguato, sostenibile e autonomo modello di Welfare – scrive Salini ai funzionari della Commissione – si richiede lo stato di avanzamento della stessa procedura e l’aggiornamento dell’interlocuzione con il Governo Italiano, oltre ai dettagli della misura sulle energie rinnovabili”.

    Most Popular

    IA, il futuro per il settore auto

    I sistemi di intelligenza artificiale, si sa, stanno acquisendo un ruolo sempre più centrale in diversi settori economici. Tra questi quello dell’automotive è in...

    Fondazione Comunitaria Nord Milano: 360mila euro assegnati a 44 progetti del territorio

    75 i progetti pervenuti nell’ambito dei tre bandi promossi dalla Fondazione. Al centro delle iniziative proposte la persona con le sue fragilità, cultura ed...

    UE, Massimiliano Salini (Forza Italia) eletto vicepresidente del Gruppo PPE

    L’eurodeputato è tra i dieci vicepresidenti eletti stamane nell’ambito del rinnovo delle cariche del Gruppo PPE che ha riconfermato alla guida Manfred Weber, eletto...

    Prima Edizione del premio “Marco Casavecchia”: un riconoscimento per giovani talenti nel ricordo di un maestro del diritto

    Il 18 giugno, a Torino, si è tenuta la cerimonia di assegnazione del primo premio dedicato alla memoria dell'avvocato Marco Casavecchia, scomparso nell'ottobre del...

    Recent Comments