sabato, Aprile 20, 2024
More
    Home Prima pagina I giovani amministratori pubblici lombardi si diplomano alla scuola di sostenibilità di...

    I giovani amministratori pubblici lombardi si diplomano alla scuola di sostenibilità di CAP

    I giovani amministratori pubblici lombardi si diplomano alla scuola di sostenibilità di CAP
    Si è conclusa la prima edizione della Sustainability Winter School, la prima scuola di alta formazione per la transizione green ideata da Gruppo CAP e realizzata con numerosi partner istituzionali. 35 giovani amministratori si sono confrontati su cambiamento climatico e sostenibilità ambientale, per acquisire quelle competenze essenziali per chi opera nella pubblica amministrazione.
    35 amministratori lombardi under 40, provenienti da capoluoghi o piccoli paesi di montagna, riuniti per acquisire maggiori competenze per far fronte alle sfide sempre più difficili che la crisi climatica in atto e le transizioni energetica e ambientale pongono a chi opera nella pubblica amministrazione. È questa la platea dei “diplomati” della prima edizione della Sustainability Winter School, scuola di alta formazione dedicata ai giovani amministratori pubblici della Lombardia, ideata da Gruppo CAP, green utility che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, e realizzata con il patrocinio di Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, ANCI Lombardia, ATO Città metropolitana di Milano, Utilitalia, Accademia dei Servizi Pubblici, Confservizi Lombardia, ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e FERPI – Federazione Relazioni Pubbliche Italiana.
    Oggi gli amministratori pubblici devono confrontarsi con sfide epocali: dal Green New Deal alla gestione dei fondi del PNRR, dalla transizione ecologica ed energetica alla gestione efficiente delle acque, prevedendo investimenti in infrastrutture e innovazione sostenibile. La Sustainability Winter School di Gruppo CAP è un innovativo progetto formativo pensato specificamente per chi dovrà disegnare le politiche pubbliche del territorio lombardo nei prossimi anni. L’obiettivo è stato quello di fornire alcuni strumenti utili per affrontare le sfide della transizione green, attraverso incontri tematici dedicati all’acqua, al clima e all’ambiente, che hanno visto salire in cattedra alcuni dei maggiori esperti italiani di questi settori.
    “Abbiamo creato la Sustainability Winter School – spiega Yuri Santagostino, presidente di Gruppo CAP -, che riunisce partner prestigiosi e le istituzioni del territorio lombardo, per dare il nostro contributo e offrire ai giovani amministratori gli strumenti e le competenze per fornire ai cittadini risposte concrete su tematiche che toccano la loro vita di tutti i giorni e il loro futuro”. Un progetto ambizioso e articolato, maturato nella consapevolezza che a coloro che si occupano di pubblica amministrazione sono richieste competenze sempre più specifiche, pur dovendo guardare a dinamiche globali proiettandole in ambito locale, e un aggiornamento costante sulle soluzioni e tecnologie più all’avanguardia: “Crediamo – aggiunge Santagostino – che sia necessario recuperare una visione d’insieme per affrontare temi complessi e globali e calarli correttamente nella realtà locale”.
    La prima edizione del progetto è stata riservata a 35 partecipanti, tra piccoli Comuni – quelli con meno di 10mila abitanti (che sono stati il 43%) – Comuni medi, con popolazione tra i 10mila e i 50mila abitanti (35%) e grandi città con più di 50mila abitanti (22%), tra cui Brescia e Milano. Dopo i primi quattro incontri più teorici, l’ultimo appuntamento si è svolto in forma di workshop. Divisi in tavoli di lavoro prima per dimensione del Comune e poi per problematiche da trattare, i giovani amministratori hanno discusso di energia, mobilità, informazione e comunicazione ai cittadini, di verde pubblico, qualità dell’aria, rifiuti e spazi di aggregazione, e naturalmente della gestione del settore idrico, dalle bombe d’acqua al dissesto idrogeologico.
    Positivo il riscontro dei partecipanti: “È stato davvero interessante partecipare a una iniziativa di questo genere, anche per un amministratore di un comune di soli 883 abitanti – commenta Walter Balicco, assessore al turismo del Comune di Dossena (BG) -. I problemi legati ai cambiamenti climatici e alla sostenibilità ambientale dei piccoli comuni sono gli stessi di quelli delle grandi città, solo che noi abbiamo meno risorse e meno forza lavoro. Anche per questo motivo crediamo che eventi come la Sustainability Winter School possano servire per creare occasioni per trovare risorse e costruire relazioni per riuscire a farvi fronte”. Il confronto con esperti del settore, con buone pratiche già realizzate e soprattutto con gli altri amministratori locali ha arricchito il percorso con nuove relazioni e possibilità di sviluppi futuri: “È stata una preziosa occasione di approfondimento su temi urgenti e fondamentali per le amministrazioni comunali – aggiunge Camilla Bianchi, assessore all’ambiente del Comune di Brescia -. Per noi amministratori locali riuscire a dedicare del tempo per l’approfondimento, lo studio e la contaminazione reciproca è importante per migliorare le nostre politiche e le nostre pratiche”.

    Most Popular

    E se il vino sparisse? l’Italia perderebbe 1,1% del PIL

    Durante la 56esima edizione di Vinitaly, tenutasi a Verona, è stata presentata una ricerca che evidenzia l'importanza economica del settore vinicolo in Italia. L'analisi,...

    Ue, si valuta altro taglio dei tassi

    Christine Lagarde annuncia un probabile nuovo taglio dei tassi “se non ci sono shock”. "Stiamo osservando un processo disinflazionistico. Se si muove in linea con...

    Nutella: 60 Anni di Dolce Successo Globale

    Nel 1964, il panorama delle creme spalmabili fu trasformato radicalmente dall'introduzione di Nutella, opera di Michele Ferrero. Originaria di Alba, questa crema ha combinato...

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Recent Comments