test
sabato, Giugno 15, 2024
More
    Home Prima pagina Qualità dell’aria, Salini (FI-Gruppo PPE): la nuova direttiva comporta il blocco del...

    Qualità dell’aria, Salini (FI-Gruppo PPE): la nuova direttiva comporta il blocco del Nord Italia, un capolavoro di assurdità e ideologia

    Qualità dell’aria, Salini (FI-Gruppo PPE): la nuova direttiva comporta il blocco del Nord Italia, un capolavoro di assurdità e ideologia
    Strasburgo – «Sulla sostenibilità ambientale dobbiamo essere ambiziosi. Ma senza perdere di vista la realtà. Per questo voterò contro la nuova direttiva sulla Qualità dell’aria, in quanto capolavoro di assurdità e ideologia. Impone obiettivi avulsi dal contesto economico-sociale, condendoli con i peggiori pregiudizi anti-impresa. Inserendo parametri ancora più restrittivi, il relatore socialista in Parlamento è riuscito a rendere grottesca la proposta già irricevibile della Commissione. Il risultato è un testo sconcertante e capriccioso, impossibile da votare. La proposta prescinde infatti dalla morfologia delle aree geografiche, a cominciare dalla Pianura padana. Secondo stime di Regione Lombardia, per raggiungere i nuovi target occorrerebbe chiudere il 75% delle attività economiche. In pratica dovremmo bloccare tutto: auto, imprese, impianti di riscaldamento e allevamenti. Siamo all’assurdo. Di fronte all’incapacità della Commissione di combinare la morfologia dei territori con la sostenibilità economico-sociale, restano due opzioni: abbattere le Alpi o chiudere tutte le attività economiche del Nord Italia, cuore pulsante dell’economia europea. E’ la conformazione geografica del bacino padano a rendere insostenibili i nuovi parametri. Non è questione di emissioni. Tanto più che le nostre imprese – e qui siamo all’autolesionismo – sono già le più verdi e innovative d’Europa: colpirle imponendo limiti irraggiungibili, equivale ad azzoppare il motore economico green dell’Ue, danneggiando le famiglie, perdendo posti di lavoro e chiudendo le attività produttive che vantano le performance ambientali migliori del continente. Servono flessibilità e concretezza: la direttiva va rivista sedendosi al tavolo con i territori e le Regioni che, in particolare nel Nord Italia, hanno già attuato gli sforzi maggiori per migliorare la qualità dell’aria».
    E’ quanto dichiara l’eurodeputato di Forza Italia-Gruppo PPE Massimiliano Salini intervenuto oggi in plenaria al dibattito sulla nuova proposta Air Quality Directive.

    Most Popular

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Piemonte, la spesa dei beni durevoli segna +8,6% nel 2023

    Nel 2023, in Piemonte, la spesa per beni durevoli ha raggiunto quasi 6,5 miliardi di euro (6 miliardi e 479 milioni), segnando un aumento...

    760 Anni di eccellenza: la storia ininterrotta della carta Fabriano

    Nel cuore delle Marche, a Fabriano, si celebra un anniversario "pesante": 760 anni di produzione cartaria. La storia di questo materiale risale a un...

    Ue, Dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi

    A partire dal 4 luglio, salvo un accordo diverso tra le parti, saranno introdotti nuovi dazi all’importazione di auto elettriche cinesi. Il motivo? Concorrenza...

    Recent Comments