sabato, Aprile 20, 2024
More
    Home Prima pagina Bonifici istantanei: cosa cambia con le modifiche Ue

    Bonifici istantanei: cosa cambia con le modifiche Ue

    Bonifici istantanei: cosa cambia con le modifiche Ue
    Con il voto favorevole del Parlamento Europeo alla riforma dei pagamenti nell’area SEPA i bonifici istantanei non dovranno più avere costi aggiuntivi rispetto ai bonifici tradizionali. Le modifiche introdotte si inseriscono all’interno del progetto di riforma dei pagamenti digitali, con cui l’Ue punta a introdurre nuove regole con cui rendere gli accrediti istantanei un’operazione standard per il trasferimento di denaro all’interno dell’area SEPA (Single Euro Payments Area).
    Il mondo finanziario sta sperimentando una notevole trasformazione che riguarda soprattutto i bonifici istantanei, con l’introduzione dei quali si è cercato di rivoluzionare le transazioni bancarie. I bonifici istantanei (senza cioè i consueti 2/3 giorni impiegati normalmente per le transazione tra una banca e l’altra) hanno costituito un’innovazione che consente la trasmissione dei fondi in un battito di ciglia, avendo la capacità di elaborare le transazioni in una manciata di secondi.
    L’area SEPA ha accolto questa innovazione nel 2017 e da allora l’utilizzo dei bonifici istantanei è cresciuto esponenzialmente anno dopo anno. Nonostante ciò, la diffusione di questa modalità di transazione è ostacolata principalmente dal costo associato, dato che le banche applicano commissioni sui bonifici che possono essere anche piuttosto onerose, in cambio del risparmio di tempo rispetto ai bonifici ordinari. Inoltre non tutte le banche al momento offrono ancora questo servizio ai propri clienti e, per affrontare queste questioni, l’Ue ha messo in campo un progetto di riforma dei pagamenti digitali che mira a stabilire nuove regole affinché i bonifici istantanei diventino la norma per le transazioni finanziarie all’interno dell’area SEPA.
    Il funzionamento dei bonifici SEPA istantanei è piuttosto semplice: una volta effettuata la richiesta, i fondi vengono trasferiti dal conto del mittente a quello del destinatario in non più di 10 secondi. Questa operazione può essere eseguita in qualsiasi momento, 24 ore su 24, e per effettuare un bonifico è necessario fornire gli stessi dati del bonifico ordinario, ovvero il nome del beneficiario, l’IBAN del conto da accreditare e il codice BIC/SWIFT della banca destinataria. Dopo aver indicato l’importo e la causale, la transazione viene processata da una piattaforma interbancaria dedicata che identifica il conto del beneficiario e accredita immediatamente la somma richiesta, come detto senza la necessità di attendere i giorni consueti di accredito della transazione.
    Inoltre, se inizialmente il limite per i bonifici istantanei era di 15 mila euro per operazione, dal 1° luglio 2019 questo tetto è stato alzato a 100 mila euro, anche se va ricordato che ogni banca ha la libertà di stabilire il proprio limite massimo per le transazioni di bonifico istantaneo.
    Anche il costo dei bonifici istantanei varia notevolmente a seconda della banca. Alcune banche online offrono questa opzione gratuitamente ai propri clienti, mentre la maggior parte delle banche applica una commissione che può essere sia un importo fisso per ogni operazione, sia una percentuale dell’importo del bonifico. E’ sempre consigliabile verificare le tariffe applicate dalla propria banca per comprendere il costo effettivo di questa operazione.
    Attualmente quindi l’UE sta lavorando per rendere i bonifici istantanei più accessibili e senza costi aggiuntivi, per renderli col tempo la modalità “normale” delle transazioni finanziarie. Con la riforma dei pagamenti nell’area SEPA, l’UE ha ora stabilito che i bonifici istantanei non dovrebbero essere più costosi dei bonifici tradizionali. Questo non significa necessariamente che i bonifici istantanei saranno gratuiti per tutti, ma piuttosto che le banche dovranno offrirli alle stesse condizioni dei bonifici standard.
    L’UE sta anche promuovendo l’adozione obbligatoria dei bonifici istantanei da parte di tutte le banche nell’area SEPA e sta lavorando per garantire che sia possibile ricevere bonifici istantanei anche da conti in valute diverse dall’euro (con conversione automatica dell’importo).
    Per garantire l’implementazione sicura e corretta dei bonifici istantanei, le banche dovranno poi necessariamente adottare una serie di misure di sicurezza, che includono la verifica della corrispondenza tra il beneficiario indicato dal cliente e quello effettivo dell’operazione, un controllo fondamentale considerando l’irrevocabilità dell’operazione di bonifico istantaneo. Inoltre le banche devono implementare sistemi di controllo per prevenire il riciclaggio di denaro o il finanziamento di attività illegali o terroristiche attraverso questi strumenti.
    Pietro Broccanello

    Most Popular

    E se il vino sparisse? l’Italia perderebbe 1,1% del PIL

    Durante la 56esima edizione di Vinitaly, tenutasi a Verona, è stata presentata una ricerca che evidenzia l'importanza economica del settore vinicolo in Italia. L'analisi,...

    Ue, si valuta altro taglio dei tassi

    Christine Lagarde annuncia un probabile nuovo taglio dei tassi “se non ci sono shock”. "Stiamo osservando un processo disinflazionistico. Se si muove in linea con...

    Nutella: 60 Anni di Dolce Successo Globale

    Nel 1964, il panorama delle creme spalmabili fu trasformato radicalmente dall'introduzione di Nutella, opera di Michele Ferrero. Originaria di Alba, questa crema ha combinato...

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Recent Comments