Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
sabato, Giugno 22, 2024
More
    Home Prima pagina Educazione, “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il pensare”

    Educazione, “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il pensare”

    Educazione, “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il pensare”
    Il libro dell’autrice Federica Baruchello, psicoterapeuta, vuole essere una sorta di manuale per aiutare coloro che si rapportano quotidianamente con i bambini a coglierne le reazioni psicologiche davanti alle difficoltà ed affrontarle nella giusta direzione.
    Le profonde modifiche che hanno investito la vita sociale, soprattutto da un triennio a questa parte, hanno finito col favorire negli individui atteggiamenti di rinuncia e di ritiro in uno spazio mentale sempre più angusto, inclusi veri e propri fenomeni di fuga dal mondo reale. Ciò è intrinsecamente più pericoloso, quando ad essere vittima di questa tendenza sono i bambini e gli adolescenti poiché, in tali fasce di età, le ferite psicologiche non curate ed adeguatamente rimarginate possono segnare tutta la vita successiva.
    Il libro “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il pensare” di Federica Baruchello (Edizioni Themis), psicoterapeuta che si confronta quotidianamente con le problematiche della mente, va a toccare in particolare proprio il problema dell’evitamento e della rinuncia da parte dei più piccoli. Lo fa con originalità, privilegiando nel testo l’utilizzo di aneddoti ed esempi pratici piuttosto che l’arida citazione di questo o quello studio, proponendosi perciò come una sorta di “cassetta degli attrezzi” a disposizione tanto dei genitori quanto degli educatori più attenti.
    Il filo conduttore del libro è la spiegazione dei meccanismi che inducono il bambino, di fronte a situazioni che vive come stressanti, a trovare una soluzione che di fatto comporta la fuga: ad esempio il classico mal di pancia per non andare a scuola. Di seguito viene mostrato come si può tentare di capovolgere, nella visione del bambino, questa situazione opponendo alla diade “paura ed evitamento” la positività del coraggio e dell’intraprendenza. Un valore aggiunto del libro è la scelta di utilizzare anche il fumetto per risvegliare nel bambino la curiosità focalizzandone così l’attenzione sull’aspetto sfidante che è presente nelle piccole attività quotidiane.
    In conclusione si tratta di un libro che, tecnicamente rigoroso nei contenuti, si presta però ad essere lo spunto per un gioco col quale l’adulto può stimolare e guidare i più piccoli ad affrontare le situazioni che possono spaventarli, aiutandoli a trarne una diversa consapevolezza di sé stessi.

    Most Popular

    Crescita e Caratteristiche Demografiche nei Fondi Pensione Italiani

    Secondo il rapporto annuale della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP), al termine del 2023, il panorama dei fondi pensione in Italia è...

    Il turismo internazionale in Italia: numeri e impatto economico del 2023

    Negli ultimi anni, il turismo in Italia ha mostrato segnali di robusta ripresa dopo il rallentamento causato dalla pandemia globale. Secondo i dati forniti...

    Elezioni Usa, Joe Biden spende 50 milioni per una campagna pubblicitaria in cui attacca Donald Trump

    Sale l'attesa per il dibattito presidenziale tra Joe Biden e Donald Trump, previsto per il prossimo 27 giugno. L'appuntamento anticipa e in qualche modo...

    Italia, nel 2023 effettuati 1.129 scioperi ma il numero è in netta diminuzione negli ultimi dieci anni

    Italia Paese di scioperi? Nel 2023 sono state proclamate 1.649 astensioni e di queste ne sono state effettuate 1.129, sostanzialmente in linea con il...

    Recent Comments