venerdì, Aprile 19, 2024
More
    Home Prima pagina A.A.A. ASILI NIDO CERCASI

    A.A.A. ASILI NIDO CERCASI

    A.A.A. ASILI NIDO CERCASI
    Molti avevano sperato, Piattaforma Milano con loro, che in occasione della Festa della Mamma, il Comune di Milano decidesse di valutare con attenzione la drammatica situazione degli asili nido della nostra città e di presentare, almeno, un piano serio per la sua soluzione, quale doveroso “regalo” per la ricorrenza.
    Chiaramente non è accaduto e, in questi giorni, il problema ha preso corpo anche nell’informazione dei media, grazie ad una forte protesta avvenuta in Consiglio Comunale.
    Pensare che nella nostra città ci siano 3800 famiglie in attesa (un migliaio in più rispetto lo scorso anno), con pochissime speranze di avere una risposta positiva, di avere un posto nido per il proprio figlio e la propria figlia può essere definito “vergognoso”, così come l’aver deciso di chiuderne 8 e di aumentare le rette per la frequenza dell’8,1%.
    Milano è considerata la città italiana più “europea”, per lo stile e la qualità di vita, le strutture, la capacità economica tanto da essere vista come il “motore produttivo del Nostro Paese” e la sua amministrazione non può trascurare una attività fondamentale per gli equilibri familiari dei suoi cittadini e per loro la necessità di poter programmare i necessari tempi di vita e lavoro, tempi che spesso impattano sulle donne inficiando la loro posizione economica e professionale.
    Da anni questo problema è noto, da anni che è sottovalutato dall’Amministrazione Comunale che ha predisposto un piano e stanziato con risorse insufficienti, un progetto di soli 5 milioni, nonostante la Giunta fosse perfettamente a conoscenza dell’emergenza.
    Piattaforma Milano evidenzia inoltre che nei giorni in cui, recentemente, si sono tenuti gli Stati Generali sulla Natalità è emerso quanto i servizi necessari alle donne, quando diventano mamme, siano importanti ed influenti sulla decisione di una famiglia sulla possibilità di avere o meno un figlio.
    Finanziare il servizio 0-3 affinché tutti abbiano la possibilità di usufruirne gratuitamente è una scelta politica non solo sociale, ma è anche una scelta etica per contrastare “l’inverno demografico”.
    Piattaforma Milano auspica che la Giunta del Comune di Milano predisponga con urgenza un piano straordinario che anche in una sinergia tra pubblico e privato punti ad incrementare notevolmente il servizio da settembre ed a completarlo entro il 2024.
    Riferimenti:
    piattaformamilano23@gmail.com

    Most Popular

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Trasporto aereo in Italia nel 2023: crescita e preferenze passeggeri

    Nel 2023, il settore del trasporto aereo in Italia ha vissuto un forte incremento, registrando un totale di 197 milioni di passeggeri, un aumento...

    Nasce il “Museo Inclusivo”: un viaggio nell’arte e nella creatività per persone con autismo

    L’iniziativa promossa dall’ufficio Servizi educativi e accessibilità del Castello Sforzesco e dall’Associazione “Portami per mano Onlus”, in collaborazione con la società Ad Artem. In una...

    Un nuovo paradigma per l’Europa: Il discorso di Draghi

    Nel cuore dell'Europa, a La Hulpe in Belgio, Mario Draghi ha delineato una visione rinnovata per il futuro dell'Unione. Durante la High-level Conference sui...

    Recent Comments