sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Lavoro, 500 occupati grazie al Fondo Diamo Lavoro di Caritas Ambrosiana

    Lavoro, 500 occupati grazie al Fondo Diamo Lavoro di Caritas Ambrosiana

    Lavoro, 500 occupati grazie al Fondo Diamo Lavoro di Caritas Ambrosiana
    Superano il migliaio le persone inserite in un percorso di orientamento, tirocinio o formativo. 759 quelle che a breve ne intraprenderanno uno attraverso il Fondo Diamo Lavoro sviluppato dalla diocesi milanese come evoluzione del Fondo Famiglia e Lavoro, con l’obiettivo di ricollocare nel mercato lavorativo le persone con fragilità e criticità occupazionali.
    Più di mille persone inserite all’interno di un percorso di orientamento, tirocinio o formativo, di cui 118 con esperienza ancora in corso, e altre 759 che a breve saranno pronte per intraprenderne uno. È il bilancio dell’attività del Fondo Diamo Lavoro, sviluppato a partire dal 2018 dalla diocesi di Milano attraverso Caritas Ambrosiana, che lo gestisce tramite il suo servizio Siloe e la Fondazione San Carlo, come evoluzione formativa e promozionale del Fondo Famiglia e Lavoro.  
    Tra coloro che hanno portato a termine il percorso, fa sapere Caritas Ambrosiana, ben il 48,1%ovvero 454 persone delle 1061 inserite hanno raggiunto il traguardo più ambito, ossia trovare un posto di lavoro. Soprattutto in tre settori: il 18,3% degli assunti nei servizi alle imprese, il 14,5% nel commercio (14,5%) e il 12,1% nella ristorazione. Dati significativi, considerando il contesto economico caratterizzato da crisi ricorrenti che hanno avuto ripercussioni specialmente sul lavoro fragile, presentati ieri a Milano nell’ambito del convegno “Fondo Diamo Lavoro” promosso dell’Ordine e dall’Associazione nazionale dei Consulenti del lavoro insieme a Caritas Ambrosiana e Inps.
    Se il Fondo Famiglia e Lavoro, nato 14 anni fa e tutt’oggiattivo, era stato pensato originariamente come intervento tempestivo a favore di persone disoccupate tramite sussidi monetari, la sua evoluzione nel Fondo Diamo Lavoro si pone come obiettivo quello di generare opportunità di formazione sul campo per cercare di risolvere il vero problema, ovvero la difficoltà a trovare un’occupazionesoprattutto da parte di chi non ha competenze adeguate a tenere il passo dei cambiamenti del mondo del lavoro.

    Il Fondo si configura dunque come strumento di politica attiva del lavoro, favorendo il ricollocamento nel mercato del lavoro di persone con fragilità e criticità occupazionali, in particolare attraverso lo strumento del tirocinio che non comporta oneri per le aziende aderenti (al momento 1.518) e prevede un’indennità di partecipazione per la persona, grazie ai donatori del Fondo. A fine 2022 le risorse economiche mobilitate avevano raggiunto un valore di 4 milioni 195 mila euro, che rientrano nei 34 milioni complessivi raccolti dal Fondo Famiglia Lavoro dal 2008 e dal Fondo San Giuseppe dal 2020, grazie alle quali 14.246 persone disoccupate hanno potuto essere aiutate.
    Un sistema capillarmente radicato nel territorio diocesanomilanese: “Ascolto, selezione e invio dei candidati – spiega Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana –avvengono a cura di 62 centri d’ascolto, che indirizzano al Siloe le persone di cui, in molti casi, seguono l’accompagnamento sociale anche sotto altri profili, secondo una logica di presa in carico integrale delle persone in difficoltà, che punta a essere attivante: l’immissione diretta nei tirocini risponde a questa logica. Fondamentale, sull’altro versante, è anche la capillarità della diffusione delle aziende partner: “Senza di loro non potremmo sviluppare tante opportunità di ingresso o reingresso nel mercato del lavoro – prosegue -. Le aziende, d’altro canto, in tempi di non sempre agevole ricerca di manodopera, godono del beneficio di poter impiegare tirocinanti il cui costo è coperto dal Fondo, e supportati dalla rete Caritas: la validità di questa impostazione è testimoniata dall’alto tasso di assunzioni che si sperimenta alla fine dei periodi di tirocinio. E proprio alle aziende si è rivolto l’Arcivescovo di Milano, Mario Delpini, nel corso del suo intervento al convegno, invitandole ad aderire al Fondo Diamo Lavoro e a cogliere l’opportunità che esso costituisce, sia come efficace strumento di promozione delle persone in difficoltà, sia come modalità di reclutamento di manodopera formata e motivata.

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments