lunedì, Aprile 15, 2024
More
    Home Prima pagina L’e-commerce delle Pmi “verdi”: un esempio da seguire

    L’e-commerce delle Pmi “verdi”: un esempio da seguire

    L’e-commerce delle Pmi “verdi”: un esempio da seguire
    Dall’istituto di ricerca economica applicata, I-AER, un’analisi delle strategie vincenti che hanno portato il mercato online “home and garden” ad aumentare esponenzialmente il proprio volume d’affari e che possono essere replicate in altri settori e da qualsiasi impresa.
    Per fare commercio online nel 2023 la cosa più importante è far conoscere chiaramente il proprio punto di vista a tutti gli interlocutori con cui l’azienda ha, o potrebbe instaurare, relazioni commerciali. Affinché ciò avvenga, è compito dell’imprenditore realizzare ricerche di mercato volte a comprendere le esigenze e la composizione del proprio mercato. Una volta effettuata l’analisi e deciso il posizionamento, l’azienda è pronta a sfruttare tutti i vantaggi offerti dall’e-commerce tra cui la rimozione dei limiti territoriali o di orari, il contenimento di costi (sfruttando un marketing mirato) e soprattutto una gestione del magazzino informatizzata e digitalizzata.
    Tra gli esempi che tutte le PMI dovrebbero seguire ci sono sicuramente le strategie che hanno portato il mercato online “home and garden ad aumentare esponenzialmente il proprio giro di affari che attualmente sfiora i 30 miliardi e la cui prospettiva di crescita stimata è del 6-10% all’anno fino al 2025. Migliaia di PMI che vendono online prodotti per la casa e il giardino – tra cui mobili, decorazioni per la casa e ornamenti da giardino – sono riuscite a raccontare “virtualmente” le caratteristiche che distinguono il loro orientamento da quello delle grandi multinazionali. Infatti, le attuali piattaforme di e-commerce mettono a disposizione vetrine online dedicate con design d’impatto e immagini a realtà aumentata con cui il consumatore può interagire e personalizzare il proprio prodotto/servizio. Questa tipologia di assortimento, nonostante l’assenza del contatto fisico tra venditore e acquirente, è in grado di replicare il contatto diretto quando l’azienda riesce a trasmettere la qualità unica della propria offerta.
    Quali sono state le strategie che hanno permesso a un mercato che mai ci saremmo aspettati di vedere digitalizzato, come quello dell’arredamento di casa e giardino, di raggiungere un valore stimato di decine di miliardi?
    1. Utilizzare gli e-marketplace come trampolino di lancio
    Gli e-marketplace sono il modo più semplice per iniziare a vendere online perché a differenza dell’e-commerce di proprietà, che supporta un singolo venditore, permette a più venditori di essere presenti contemporaneamente nella stessa vetrina. Almeno in un primo periodo, è preferibile investire la maggior parte delle risorse nella visibilità fornita da un marketplace piuttosto che nella totale autonomia garantita da un sito web di proprietà ma meno conosciuto.
    2. Disporre di un grande assortimento
    La possibilità di scegliere da un lungo elenco di prodotti permette al consumatore di restare più a lungo a contatto con i prodotti permettendogli di cogliere i vantaggi e quindi scoprire il prodotto adatto alle sue esigenze.  A oggi, la scala dei criteri di acquisto dei consumatori con meno di 30 anni è dominata dall’ “ampiezza dell’assortimento” e dalla “possibilità di acquistare contemporaneamente anche articoli non correlati”, addirittura davanti a “trovare il miglior prezzo” e “sapere che gli articoli di cui ho bisogno sono disponibili”.
    3. Sfruttare i progetti ricorrenti
    Più del 60% dei consumatori britannici effettua acquisti online di arredamento sfruttando situazioni legate ad eventi dalla semplice ristrutturazione della casa, all’acquisto di una nuova casa fino alla nascita di un figlio. L’utilizzo di una piattaforma e-commerce che permetta di tenere in considerazione eventi ricorrenti attraverso un design versatile consente di allargare notevolmente il numero di esigenze coperte dall’impresa.
    4. Utilizzare l’unicità come risorsa strategica
    L’assortimento oltre ad essere ampio deve presentare prodotti dalle caratteristiche uniche in modo che il consumatore sia motivato a pagare un prezzo premium. Data la mancanza del dialogo venditore-acquirente vengono a supporto della garanzia di qualità strumenti come immagini, video, consigli, descrizioni del prodotto e un costumer service reattivo.
    5. Tenere come linea guida la sostenibilità
    L’ultima strategia, non per importanza, utilizzata dalle PMI del settore “home and garden” è la combinazione tra l’unicità delle caratteristiche del prodotto con la sostenibilità.
    I consumatori sono sempre più attenti alla sostenibilità quando si tratta di scegliere un prodotto o un’azienda e fattori come l’origine tracciabile dei materiali, la spedizione nelle vicinanze, certificazioni green sono ormai un requisito indispensabile per tutti i prodotti. La mancanza di quest’ultimi potrebbe diventare, con alte probabilità, la causa dell’abbandono di una specifica marca.
    Le strategie appena discusse possono essere replicate in qualsivoglia settore e da qualsiasi impresa. In modo particolare, questo è reso possibile da piattaforme accessibili a tutti e strumenti tecnologici di facile utilizzo, attraverso i quali le aziende raccontano i loro punti di forza trovando i segmenti di consumatori più in linea con i loro prodotti. Tra le più famose piattaforme per iniziarein pochi click la vendita onlinetroviamo: Shopify, WooCommerce, Magento e PrestaShop; utilizzandole l’impresa può godere nell’immediato di benefici sottoforma di allargamento del raggio d’azione e, di conseguenza, di incremento significativo dei ricavi.
    Riccardo Alagna – Director of Research –  I-AER – Institute of Applied Economic Research
    ralagna@i-aer.com

    Most Popular

    I segreti delle aziende familiari di successo

    Le imprese a conduzione familiare rappresentano il 77% delle PMI totali in Italia, svolgendo un ruolo centrale nell'economia del paese. Secondo un'indagine di I-AER,...

    Iran-Israele: nel valzer delle minacce reciproche, Teheran prende di mira anche gli Stati Uniti. Diplomazie al lavoro per una de-escalation

    Dopo i fatti del weekend, il mondo si chiede: ci sarà un'escalation in Medio Oriente? L'Iran ha risposto all'attacco israeliano contro il consolato di...

    Auto elettriche, prezzi energia in aumento fino al 65%

    Aumentano ancora i prezzi dell’energia per la ricarica delle auto elettriche. Nonostante il crollo dei prezzi dell'energia sui mercati internazionali, i prezzi dell’energia per la...

    L’industria del vetro italiana affronta la sfida della decarbonizzazione

    L'industria italiana del vetro si sta impegnando attivamente nella decarbonizzazione, adottando strategie innovative per ridurre l'impronta di carbonio e aumentare la sostenibilità ambientale. Questo...

    Recent Comments