sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Scuola, al via importanti lavori di edilizia scolastica grazie ai fondi del...

    Scuola, al via importanti lavori di edilizia scolastica grazie ai fondi del PNRR nell’area metropolitana milanese

    Scuola, al via importanti lavori di edilizia scolastica grazie ai fondi del PNRR nell’area metropolitana milanese
    Città Metropolitana di Milano nei prossimi mesi investirà diversi milioni di euro, ma le risorse non sono ancora sufficienti per soddisfare le esigenze strutturali delle scuole: “Servirebbero altri 300 milioni perl’ammodernamento e 20 per la manutenzione predittiva”.
    Le scuole si preparano a riaprire i cancelli per l’avvio del nuovo anno scolastico con importanti novità dal punto di vista degli interventi di edilizia scolastica. Nei prossimi mesi, infatti, la Città metropolitana di Milano investirà diversi milioni di euro, in parte provenienti dal PNRR, per rilevanti opere di riqualificazione di diverse strutture dell’area metropolitana.
    Tra le opportunità del PNRR, il Ministero dell’Istruzione ha avviato un concorso di progettazione per costruire nuove scuole entro il 2026. L’Istituto Frisi di Milano è stato selezionato come candidato del concorso di progettazione: sarà abbattuto per costruire una nuova scuola con ambienti e spazi inclusivi e innovativi. Una volta selezionato il progetto, potranno partire le progettazioni esecutive e i lavori, da completare entro il 30 giugno 2026. Con un importo complessivo di circa 24 milioni di euro, risultal’intervento più corposo previsto per le scuole superiori di Città Metropolitana con le risorse del Pnrr e consentirà al nuovo artistico di Milano, intitolato al fotografo Giovanni Gastel, e al liceo economico-sociale di avere spazi e laboratori all’avanguardia.
    Grazie ai fondi del PNRR sarà rifatto anche l’impianto sportivo del complesso scolastico di San Donato Milanese, formato dagli istituti Mattei, Levi e Piero della Francesca, per un finanziamento complessivo di 1 milione e 620mila euro. Risulta approvato, per ora con riserva, il progetto di riqualificazione della mensa dell’Educandato Setti Carraro di Milano, per un importo di 545.300 euro.
    Nel mese di giugno è stato avviato il cantiere del polo scolastico nordmilanese Parco Nord, che comprende l’IIS Montale, l’ITIS Cartesio e il Liceo Casiraghi, dove è previsto il rifacimento dei controsoffitti delle aule e dei laboratori di tutto il complesso, da concludere entro febbraio 2023. La collaborazione con Carbotermo SpA, in partenariato pubblico-privato con la Città metropolitana per l’efficientamento energetico degli stessi edifici, permette di coordinare i lavori per installare lampade a risparmio energetico a LED, coordinando i lavori senza sprechi di risorse ed evitando la sovrapposizione degli interventi.
    Sono stati consegnati all’impresa appaltatrice anche i lavori per il liceo classico Beccaria di Milano che prevedono entro novembre di quest’anno la messa in sicurezza della facciata e delle gronde, nonché la sistemazione della rete fognaria all’esterno dell’edificio. Appena conclusi gli esami di maturità, sono stati avviati i lavori all’istituto Bernocchi di Legnano per eliminare l’amianto dalle condotte del riscaldamento nel piano seminterrato dove ci sono i laboratori, e tra gli interventi all’orizzonte è prevista la sistemazione del tetto dell’alberghiero Vespucci di Milano.

    L’estate è stato poi il periodo ideale per concentrare alcuni interventi di rilievo di sistemazione delle aree sportive esterne, in corso di realizzazione da parte di alcuni Istituti, con risorse ministeriali direttamente gestite dalle scuole. In questo caso, l’attività della Città metropolitana si è concretizzata nel coordinamento delle progettazioni e dei lavori. L’area sportiva dell’Istituto Cremona di Milano è già stata realizzata, mentre nelle prossime settimane saranno realizzati i campi sportivi all’Istituto Dell’Acqua di Legnano e all’Istituto Torno di Castano Primo.

    Si tratta di investimenti importanti ma ritenuti non ancora sufficienti a colmare le esigenze strutturali delle scuole, come spiega in una nota Città Metropolitana: “Servirebbero altri 300 milioni per ammodernare gli edifici scolastici, renderli sicuri, più efficienti e tecnologicamente avanzati, e 20 milioni per passare dalla manutenzione fatta sulle emergenze alla manutenzione “predittiva”, che prevenga il degrado e mantenga efficienti gli edifici.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments