Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
1xbet
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com

1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com

1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
betforward
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co

betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co

betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
deneme bonusu veren bahis siteleri
deneme bonusu
casino slot siteleri/a>
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Cialis
Cialis Fiyat
deneme bonusu
padişahbet
padişahbet
padişahbet
deneme bonusu 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet 1xbet untertitelporno porno
domenica, Luglio 14, 2024
More
    Home Prima pagina CRITICITÀ PRESENTI NEI CONTRATTI BANCARI: LO STRUMENTO PER TRATTARE CON GLI ISTITUTI...

    CRITICITÀ PRESENTI NEI CONTRATTI BANCARI: LO STRUMENTO PER TRATTARE CON GLI ISTITUTI DI CREDITO

    CRITICITÀ PRESENTI NEI CONTRATTI BANCARI: LO STRUMENTO PER TRATTARE CON GLI ISTITUTI DI CREDITO
    Si parla di anatocismo sui mutui quando l’istituto di credito che ha concesso un finanziamento, opera una capitalizzazione degli interessi.
    Nei contratti di mutuo, viene utilizzato per il calcolo del piano di ammortamento il regime finanziario della capitalizzazione composta: potrebbe generare una forma di anatocismo, sicuramente produce un rimborso di interessi, da parte del mutuatario, superiore agli interessi che avrebbero dovuto essere corrisposti alla banca nel caso in cui fosse stato applicato il regime finanziario della capitalizzazione semplice.
    Adottando questo metodo di calcolo, si potrebbe verificare non sono l’applicazione di tassi di interessi superiori a quanto pattuito e previsto contrattualmente, ma addirittura potrebbe rilevarsi, attraverso un’analisi giurimetrica, un tasso di interesse superiore a quello stabilito dalla Legge e di conseguenza potrebbe verificarsi il fenomeno dell’usura.
    A tal proposito si menziona un’importante sentenza del Tribunale di Cremona, il quale, coerentemente con le sue precedenti decisioni, riafferma alcuni fondamentali princìpi che tutelano le imprese e i mutuanti in generale.
    Il Tribunale di Cremona con sentenza n. 8 del 12.01.2022condanna la banca al pagamento di                 € 152.781,24 per l’usurarietà di un mutuo e ad € 82.670,14 per l’indeterminatezza della pattuizione degli interessi.
    La sentenza appare molto importante, poiché prende in considerazione l’impatto che può avere il costo occulto (anatocismo) ai fini della verifica dell’usura.
    Il Tribunale ha espresso alcuni interessanti principi:
    Se, per determinare il numero di rate e per stabilire la loro composizione e la loro entità, fosse possibile ricorrere a diversi sistemi di ammortamento ovvero scegliere tra il regime dell’interesse semplice e quello dell’interesse composto, potrebbe non essere indifferente in sede di interpretazione e qualificazione della fattispecie valutare le diverse alternative che la matematica finanziaria offre ai contraenti”.
    In nessuna delle pattuizioni contrattuali è precisata la regola di calcolo della rata (…)”.
    Tuttavia non è mai stato oggetto di accordo che le rate (sia la prima il cui tasso era già noto, sia le successive indicizzate come da contratto) fossero da determinare secondo un metodo il cui risultato è quello di aumentare l’importo degli interessi e quindi di far emergere un tasso annuo effettivo superiore a quello risultante dalle clausole contrattuali (…)”.
    “(…) Di recente la S.C. (sentenza n. 12889/2021) ha evidenziato l’importanza della trasparenza riguardante i termini economici dell’operazione, poiché una sua opacità non consentirebbe all’utilizzatore di conoscerne l’effettivo costo (…)”.
    Il Tribunale di Cremona, definitivamente pronunciando, ogni diversa istanza, eccezione e conclusione disattesa o assorbita:
    1) dichiara la nullità per pattuizione di interessi superiori al tasso soglia di usura nel contratto di
    mutuo ipotecario in data 11.2.2000 (…) e per l’effetto condanna Banca (…) al pagamento in favore dell’attrice della somma di euro 152.781,24(…) ex art. 1815, comma 2, c.c.;
    2) dichiara la nullità ex art. 1284, comma 3, c.c., per indeterminatezza della pattuizione inerente il
    calcolo degli interessi contenuta nel contratto di mutuo fondiario in data 12.9.2003 (…) per l’effetto condanna Banca (…) al pagamento in favore dell’attrice della somma di euro 82.670,14 a titolo di restituzione degli interessi pagati in eccesso;
    La sentenza citata è solamente una delle tante sentenze che sanciscono la violazione, da parte della banca, di normative che riguardano la trasparenza e l’indeterminatezza contrattuale.
    Come tutti coloro che hanno stipulato un qualsiasi tipo di finanziamento ben sanno (mutui, leasing, prestiti, imprese con conti correnti affidati), i contratti bancari sono affetti da molteplici anomalie e non solo quelle che riguardano gli aspetti più noti e pubblicizzati come l’anatocismo e l’usura, ma, soprattutto risultano affetti da tanti elementi critici che riguardano l’indeterminatezza dei tassi di interesse che vengono pattuiti, ma che poi, nella realtà dei fatti vengono applicati in misura maggiore a quanto stabilito dal contratto oppure da piani di ammortamento i cui criteri non vengono mai stabiliti con esattezza etc.
    Attraverso un’attenta analisi giurimetrica è possibile far emergere tutte le problematiche e le violazioni relative alle normative di riferimento che i contratti bancari violano costantemente ed in questo modo è possibile ottenere il rimborso o risparmiare ingenti somme da parte dei clienti degli istituti di credito.
    Ciò permetterebbe, ad esempio, di poter comprendere quale sia la banca che vi sta facendo le migliori condizioni e sulla quale, magari, spostare gli affidamenti, interloquire con gli istituti di credito per avere condizioni migliori sui prestiti, replicare alle eventuali richieste di rientro dal fido o a pignoramenti, trattare con le banche per ridurre eventuali posizioni debitorie, opporsi efficacemente a decreti ingiuntivi o alla vendita all’asta dei propri immobili.
    È uno strumento molto efficace che dovrà però essere usato con l’ausilio consulenti esperti in materia, per evitare rischi ed ottenereil maggior vantaggio possibile, senza la necessità di arrivare a tutti i costi ad un contenzioso giudiziale.
    Stefano Monguzzi, avvocato                                              Gennaro Caliendo, dottore commercialista

    Most Popular

    Innovazione e Sostenibilità: Fiorenzo Dioni e Richard Oberle vincono il European Inventor Award 2024

    L'Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO) ha recentemente annunciato i vincitori del prestigioso European Inventor Award 2024 nella categoria "Industria". Quest'anno, il riconoscimento è stato...

    Italia – Algeria, firmato accordo per agricoltura rigenerativa

    Nell’ambito del Piano Mattei e a seguito dell’incontro bilaterale avvenuto durante il G7, l’Italia e l’Algeria hanno stretto un accordo, firmato il 6 luglio...

    Invecchiamento della popolazione in Piemonte: una sfida demografica crescente

    Il Piemonte è testimone di una significativa trasformazione demografica, caratterizzata da un invecchiamento della popolazione che si fa sempre più marcato. Secondo l'ultimo rapporto...

    Mosca contro l’entrata di Kiev nella Nato: “Una minaccia inaccettabile”. Il Cremlino si scaglia anche contro i missili Usa a lungo raggio in Germania

    Con il vertice Nato di Washington, è tornata la narrativa vittimista della Russia. Il Segretario Generale dell'Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg, ha ribadito che l'entrata...

    Recent Comments