domenica, Aprile 21, 2024
More
    Home Lombardia Connect 2025, il nuovo piano per la ripresa di Fiera Milano

    Connect 2025, il nuovo piano per la ripresa di Fiera Milano

    Connect 2025, il nuovo pano per la ripresa di Fiera Milano
    Nominato Andrea Maldi come chief financial officer
    Fiera Milano si trova ad affrontare una crisi impegnativa. La società ha chiuso il 2020 con 1,5 milioni, contro i 47,6 del 2019. Ovviamente anche il primo trimestre del 2021 ha risentito del blocco delle attività fieristiche e congressuali.
    Per programmare la ripresa, è stato nominato il nuovo chief financial officer, che si occuperà della strategia finanziaria. Si tratta di Andrea Maldi, commercialista e già consigliere di amministrazione di Borsa Italiana.
    Il nuovo piano, denominato “Connect 2025”, prevede investimenti fino a 120 milioni. L’obiettivo è quello di portare il fatturato, entro quattro anni, a 300 milioni.
    I punti chiave del progetto sono: miglioramento del contesto, attrattività e sicurezza dei quartieri che ospitano i padiglioni.
    Questo nuovo modello non si baserà solo su eventi in presenza, ma anche digitali, a prescindere dall’evolversi dell’emergenza sanitaria. Questo mix consentirà di rendere più elastica la progettazione ed è considerato uno degli strumenti utili che la pandemia ci ha lasciato in eredità.
    “Il Decreto legge Riaperture dello scorso aprile, che ha sancito il via libera alla ripresa delle fiere e dei congressi in presenza, ci dà la possibilità di riprendere a fare business per e con i nostri clienti – spiega il manager Maldi – Nel corso del primo trimestre abbiamo posto le basi per una rapida e solida ripartenza. Il piano strategico Connect 2025 ha tracciato il percorso che ci guiderà nei prossimi anni. La seconda parte dell’anno vede la presenza di un calendario molto fitto: abbiamo sfruttato ogni finestra temporale utile per offrire la possibilità alle imprese di tornare nei nostri padiglioni e contribuire concretamente al rilancio del Paese. Il business fieristico rappresenta uno strumento strategico di politica industriale e garantisce un supporto fondamentale all’attività delle filiere produttive e alla promozione del Made in Italy nel mondo”.
    Andrea Curcio

    Most Popular

    E se il vino sparisse? l’Italia perderebbe 1,1% del PIL

    Durante la 56esima edizione di Vinitaly, tenutasi a Verona, è stata presentata una ricerca che evidenzia l'importanza economica del settore vinicolo in Italia. L'analisi,...

    Ue, si valuta altro taglio dei tassi

    Christine Lagarde annuncia un probabile nuovo taglio dei tassi “se non ci sono shock”. "Stiamo osservando un processo disinflazionistico. Se si muove in linea con...

    Nutella: 60 Anni di Dolce Successo Globale

    Nel 1964, il panorama delle creme spalmabili fu trasformato radicalmente dall'introduzione di Nutella, opera di Michele Ferrero. Originaria di Alba, questa crema ha combinato...

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Recent Comments