11.5 C
Milano
mercoledì, Giugno 16, 2021
Home Economia Navigator: meno di un colloquio al giorno

Navigator: meno di un colloquio al giorno

Navigator: meno di un colloquio al giorno

Gli ultimi dati Anpal riportati dal Sole24Ore rilevano una situazione di scarsa efficienza. Il governo Draghi rinnoverà il contratto in scadenza a fine aprile?

 

Il governo Draghi eredita dal Conte II un vasto numero di dossier, alcuni più importanti, altri di meno. Tra questi c’è la questione del mercato del lavoro, atrofizzato dalla pandemia e da altri problemi strutturali che il Paese si porta avanti da anni. Una questione che sarebbe ingiusto guardare unicamente dal lato del blocco dei licenziamenti e della cassa covid, i due provvedimenti più discussi nelle ultime settimane. Il mondo del lavoro richiede infatti un ripensamento generale sul versante delle politiche attive e un dossier scottante è quello che riguarda i cosiddetti navigator.

Protagonisti del meccanismo di funzionamento del reddito di cittadinanza, misura-bandiera del Movimento Cinque Stelle, i navigator ora si trovano in scadenza. Il loro scopo è aiutare i percettori del reddito di cittadinanza a trovare un impiego, ma il loro contratto di collaborazione termina il 30 aprile 2021. Per questo motivo sono scesi in piazza a chiedere un rinnovo, trovando una sponda nell’ (ex) ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, la quale era intenzionata a prolungare il contratto fino a fine 2021. Eppure non c’è traccia di tale rinnovo nella Legge di Bilancio, motivo per cui i cinque stelle assieme a Leu hanno presentato due emendamenti al Milleproroghe con lo scopo di garantire un prolungamento.

La domanda che tutti si pongono è se il governo Draghi crede in questa misura e di conseguenza se porterà avanti questa battaglia. Guardando agli ultimi dati Anpal, riportati dal Sole24Ore, i navigator non hanno brillato per efficienza. Da settembre 2019 a dicembre 2020, poco meno di 3000 navigator hanno tenuto 950mila colloqui, cioè meno di un colloquio al giorno.

Il quotidiano di Confindustria racconta che la retribuzione lorda di un navigator è di circa 27mila euro all’anno che tuttavia possono arrivare a 30mila con gli extra. Costo totale? 150 milioni di euro, anche se, sottolinea il Sole24Ore, “è impossibile capire che tipo di attività sia specificatamente attribuibile ai navigator, e quanto si sarebbe ugualmente fatto senza di loro, per avere un esatto quadro dei costi-benefici”.

Most Popular

Perchè investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità

Perché investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità Uno dei metodi per generare contatti commerciali nel B2B di alta qualità è investire anche...

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga Il Decreto “Sostegni-bis”, in discussione in questi giorni alla Camera, potrebbe portare una ulteriore dilazione dei termini...

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid I dati Istat relativi al primo trimestre del 2021 evidenziano gli effetti di un anno di...

L’Italia si colora di bianco

L’Italia si colora di bianco 40 milioni di italiani sotto zona bianca. Le discoteche rimangono le uniche attività chiuse. Quasi tutta l’Italia si trova in zona...

Recent Comments