11.5 C
Milano
mercoledì, Maggio 25, 2022
Home Economia Anche il calcio alla prova del Covid

Anche il calcio alla prova del Covid

Se il calcio europeo sta male – con una perdita netta di 1 miliardo e 15 milioni nella stagione 2019/2020 per il 20 top club europei – il calcio italiano sta peggio, con Roma e Inter fanalini di coda nella classifica dei “bilanci in rosso” e anche la Juventus che raddoppia le sue perdite.

È quanto emerge dal rapporto «The European Champions Report 2021», redatto dalla Kpmg Football Benchmark e anticipato dal Sole 24 Ore, che analizza i bilanci di 20 società di vertice di nove campionati europei: i danni causati dal Covid-19 sono evidenti anche in ambito pallonaro. “I ricavi operativi (escluse le plusvalenze nel calciomercato) sono diminuiti da 7,303 miliardi a 6,289 miliardi di euro, ovvero un miliardo e 15 milioni in meno (-13,9%). Il risultato netto aggregato, calcolato per 19 squadre – perché del Liverpool, che ha vinto la Premier League dopo 30 anni, si conoscono solo i ricavi – indica una perdita netta di 1,1 miliardi rispetto a un utile netto di 90,7 milioni della stagione precedente. Ulteriori danni possono derivare dalla svalutazione delle rose calciatori, perché i club hanno meno soldi e sul calciomercato ci sono meno affari”.

Solo sei squadre tra le principali 20 hanno il bilancio in attivo: il Benfica ha l’utile più alto (41,7 milioni, 12,3 milioni in più dell’anno precedente), quindi Ajax (20,4 milioni), Bayern Monaco (5,9 milioni), Psv Eindhoven (1,6 milioni), Siviglia (1,2 milioni) e Real Madrid (0,3 milioni). I campioni di Germania sono l’unica squadra che ha confermato i ricavi della stagione precedente, con 607,2 milioni di euro (-3%) divisi tra entrate commerciali per 333 milioni, diritti tv per 203 milioni e stadio per 70 milioni.

Meglio, a livello di ricavi, hanno fatto solo le spagnole: il Barcellona ha guadagnato 708 milioni (-15,7%), ma ha comunque con il quint’ultimo bilancio peggiore d’Europa; il Real Madrid ha tirato su 681 milioni (-8%), ma ha il costo del personale più alto di tutti (411 milioni, +4%) e, alla fine, ha un bilancio quasi in pari.

Il campionato con le performance economiche peggiori, dicevamo, è quello italiano. Nonostante i 9 scudetti consecutivi, la Juventus ha subìto un calo dei ricavi operativi del 13% a 401,4 milioni e ha più che raddoppiato la perdita netta a 89,7 milioni, 50 milioni in più dell’anno precedente. Ma sono delle altre due squadre nostrane analizzate le perdite peggiori in assoluto: Roma -204 milioni, Milan -194,6 milioni. Tra i club campioni, il Paris Saint-Germain ha il peggior risultato con una perdita netta di 125,8 milioni. Male anche il Porto, che ha visto dimezzare il fatturato a 87,3 milioni ed è in rosso di 116,2 milioni, il Barcellona (-97 milioni), gli inglesi del Tottenham (-72,8 milioni) e i turchi del Besiktas (-71,8 milioni).

 

Giacomo Tonello

Most Popular

Ucraina: separatisti russi avanzano nel Donbass

Ucraina: separatisti russi avanzano nel Donbass Il quarto mese dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina prosegue senza elementi di novità rilevanti, ma si arricchisce ogni giorno di...

Commissione Ue: norme più dure sulla confisca dei beni degli oligarchi russi

Commissione Ue: norme più dure sulla confisca dei beni degli oligarchi russi A novanta giorni dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, la Commissione Europea ha presentato ieri...

Lombardia, Unioncamere: commercio e servizi in ripresa sul 2021

Lombardia, Unioncamere: commercio e servizi in ripresa sul 2021 I dati congiunturali evidenziano però un rallentamento del ritmo di crescita. Guidesi: “Non più rinviabili l'alleggerimento...

ELISABETTA MALIMON E IL CENTRO CULTURALE UCRAINO

ELISABETTA MALIMON E IL CENTRO CULTURALE UCRAINO “VITTORIA” DI BRESCIA Ci eravamo abituati a sentir parlare del popolo ucraino come di un popolo fortemente diviso...

Recent Comments