11.5 C
Milano
martedì, Giugno 15, 2021
Home Economia Anche il calcio alla prova del Covid

Anche il calcio alla prova del Covid

Se il calcio europeo sta male – con una perdita netta di 1 miliardo e 15 milioni nella stagione 2019/2020 per il 20 top club europei – il calcio italiano sta peggio, con Roma e Inter fanalini di coda nella classifica dei “bilanci in rosso” e anche la Juventus che raddoppia le sue perdite.

È quanto emerge dal rapporto «The European Champions Report 2021», redatto dalla Kpmg Football Benchmark e anticipato dal Sole 24 Ore, che analizza i bilanci di 20 società di vertice di nove campionati europei: i danni causati dal Covid-19 sono evidenti anche in ambito pallonaro. “I ricavi operativi (escluse le plusvalenze nel calciomercato) sono diminuiti da 7,303 miliardi a 6,289 miliardi di euro, ovvero un miliardo e 15 milioni in meno (-13,9%). Il risultato netto aggregato, calcolato per 19 squadre – perché del Liverpool, che ha vinto la Premier League dopo 30 anni, si conoscono solo i ricavi – indica una perdita netta di 1,1 miliardi rispetto a un utile netto di 90,7 milioni della stagione precedente. Ulteriori danni possono derivare dalla svalutazione delle rose calciatori, perché i club hanno meno soldi e sul calciomercato ci sono meno affari”.

Solo sei squadre tra le principali 20 hanno il bilancio in attivo: il Benfica ha l’utile più alto (41,7 milioni, 12,3 milioni in più dell’anno precedente), quindi Ajax (20,4 milioni), Bayern Monaco (5,9 milioni), Psv Eindhoven (1,6 milioni), Siviglia (1,2 milioni) e Real Madrid (0,3 milioni). I campioni di Germania sono l’unica squadra che ha confermato i ricavi della stagione precedente, con 607,2 milioni di euro (-3%) divisi tra entrate commerciali per 333 milioni, diritti tv per 203 milioni e stadio per 70 milioni.

Meglio, a livello di ricavi, hanno fatto solo le spagnole: il Barcellona ha guadagnato 708 milioni (-15,7%), ma ha comunque con il quint’ultimo bilancio peggiore d’Europa; il Real Madrid ha tirato su 681 milioni (-8%), ma ha il costo del personale più alto di tutti (411 milioni, +4%) e, alla fine, ha un bilancio quasi in pari.

Il campionato con le performance economiche peggiori, dicevamo, è quello italiano. Nonostante i 9 scudetti consecutivi, la Juventus ha subìto un calo dei ricavi operativi del 13% a 401,4 milioni e ha più che raddoppiato la perdita netta a 89,7 milioni, 50 milioni in più dell’anno precedente. Ma sono delle altre due squadre nostrane analizzate le perdite peggiori in assoluto: Roma -204 milioni, Milan -194,6 milioni. Tra i club campioni, il Paris Saint-Germain ha il peggior risultato con una perdita netta di 125,8 milioni. Male anche il Porto, che ha visto dimezzare il fatturato a 87,3 milioni ed è in rosso di 116,2 milioni, il Barcellona (-97 milioni), gli inglesi del Tottenham (-72,8 milioni) e i turchi del Besiktas (-71,8 milioni).

 

Giacomo Tonello

Most Popular

Perchè investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità

Perché investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità Uno dei metodi per generare contatti commerciali nel B2B di alta qualità è investire anche...

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga Il Decreto “Sostegni-bis”, in discussione in questi giorni alla Camera, potrebbe portare una ulteriore dilazione dei termini...

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid I dati Istat relativi al primo trimestre del 2021 evidenziano gli effetti di un anno di...

L’Italia si colora di bianco

L’Italia si colora di bianco 40 milioni di italiani sotto zona bianca. Le discoteche rimangono le uniche attività chiuse. Quasi tutta l’Italia si trova in zona...

Recent Comments