lunedì, Aprile 15, 2024
More
    Home Economia Nasce Stellantis, quarto gruppo automobilistico mondiale

    Nasce Stellantis, quarto gruppo automobilistico mondiale

    Placet condizionato dall’Authority di Bruxelles. Assemblee convocate il 4 Gennaio.

     

    L’Antitrust Europea ha dato il via libera alla fusione tra Fca e il gruppo Psa. Dall’unione dei due colossi nascerà Stellantis, il quarto gruppo automobilistico del mondo.

    Il placet dell’Authority vincola le due società ad una serie di impegni, idonei a tutelare la concorrenza a favore dei piccoli veicoli commerciali.

     

    Uno di questi riguarda l’estensione dell’accordo di cooperazione tra Psa e Toyota ai piccoli veicoli commerciali leggeri, insieme all’agevolazione per l’accesso dei concorrenti alle reti di riparazione e manutenzione di Psa e Fca.

     

    Ecco quanto afferma il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager, responsabile della politica della concorrenza:

    “L’accesso a un mercato competitivo per i piccoli veicoli commerciali è importante per molti lavoratori autonomi e piccole e medie imprese in tutta Europa. Possiamo approvare la fusione di Fiat Chrysler e Peugeot perché i loro impegni faciliteranno l’ingresso e l’espansione nel mercato dei piccoli furgoni commerciali. Negli altri mercati in cui i due produttori automobilistici sono attualmente attivi, la concorrenza rimarrà vivace dopo la fusione”.

     

    I due gruppi hanno convocato le rispettive assemblee il 4 gennaio. La chiusura della fusione dovrebbe avvenire entro la fine del primo trimestre del 2021.

    C’è grande soddisfazione per il placet di Bruxelles, che non era affatto scontato.

    La Commissione Europea temeva che l’operazione avrebbe inficiato gravemente la concorrenza in nove Stati Membri: Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Grecia, Italia, Lituania, Slovacchia, Portogallo e Polonia.

     

    In tali Paesi le società detengono quote di mercato congiunte elevate e sono concorrenti particolarmente stretti. Si temeva che la fusione avrebbe quindi comportato prezzi più elevati per i clienti. Ecco perché due gruppi hanno assicurato di correggere il problema impegnandosi a consentire l’ingresso e l’espansione di altre società nello specifico mercato.

     

     

    Andrea Curcio

     

     

     

     

     

    Most Popular

    I segreti delle aziende familiari di successo

    Le imprese a conduzione familiare rappresentano il 77% delle PMI totali in Italia, svolgendo un ruolo centrale nell'economia del paese. Secondo un'indagine di I-AER,...

    Iran-Israele: nel valzer delle minacce reciproche, Teheran prende di mira anche gli Stati Uniti. Diplomazie al lavoro per una de-escalation

    Dopo i fatti del weekend, il mondo si chiede: ci sarà un'escalation in Medio Oriente? L'Iran ha risposto all'attacco israeliano contro il consolato di...

    Auto elettriche, prezzi energia in aumento fino al 65%

    Aumentano ancora i prezzi dell’energia per la ricarica delle auto elettriche. Nonostante il crollo dei prezzi dell'energia sui mercati internazionali, i prezzi dell’energia per la...

    L’industria del vetro italiana affronta la sfida della decarbonizzazione

    L'industria italiana del vetro si sta impegnando attivamente nella decarbonizzazione, adottando strategie innovative per ridurre l'impronta di carbonio e aumentare la sostenibilità ambientale. Questo...

    Recent Comments