11.5 C
Milano
mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home Economia Teoresi, l'azienda torinese tra le Imprese Vincenti 2020

Teoresi, l’azienda torinese tra le Imprese Vincenti 2020

Imprese Vincenti 2020, il programma di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione delle piccole e medie imprese italiane, che rappresentano un esempio di eccellenza imprenditoriale e del Made in Italy, ha visto tra le imprese anche la torinese Teoresi, azienda di consulenza ingegneristica e soluzioni Ict per lo sviluppo tecnologico di aziende, centri di ricerca, università o istituti di credito, i cui punti forti sono innovazione e tecnologia. L’azienda è nata a Torino nel 1987 come società di sviluppo software e oggi è un gruppo internazionale con sedi in Europa e negli Stati Uniti, dove impiega circa 850 persone.

“Tutto quello che può essere un valore aggiunto del software – ha spiegato Valter Brasso, presidente dell’azienda -, della gestione dell’elettronica a bordo di un prodotto che le aziende vogliono sviluppare, fa parte del nostro core business”. Durante il lockdown Teoresi ha sempre continuato nel suo sviluppo grazie al lavoro da remoto: “Le difficoltà – ancora Brasso – sono state affrontate anche dai nostri clienti, molte attività si sono fermate o sono rallentate, per poi riprendersi nel giro di alcuni mesi. A oggi abbiamo praticamente ripreso tutte le attività con le risorse che abbiamo in carica”.

Teoresi non è stata l’unica protagonista del roadshow del progetto Imprese Vincenti nella tappa torinese. Sono state infatti presentate anche altre aziende con sedi in Piemonte, LIguria e Valle d’Aosta: Fiorentini, La Mole, Lauretana e St. Roch per la categoria Food&Beverage; Cultraro, Mepit, F.T.P. per la categoria Industria Meccanica; F.lli Piacenza, F.lli Fantini, Ferrino e Grivel per la categoria Tessile, Moda&Design. In totale sono state oltre 4mila le aziende candidate. L’obiettivo è stato la valorizzazione delle eccellenze territoriali per rispondere alla crisi e il saper impostare strategie di crescita e sviluppo per il futuro. Tra i fattori di successo, sicuramente l’impatto sociale ha avuto una certa rilevanza.

Dalla fase di avvio della pandemia, Intesa Sanpaolo ha erogato alle imprese italiane circa 15 miliardi di euro, sia nell’ambito delle misure del Governo, che per proprie iniziative di supporto e rilancio dell’economia. Questa seconda edizione di ‘Imprese Vincenti’ punta quindi anche a dare evidenza ai segnali di reazione e di volontà di ripartenza di buona parte del tessuto imprenditoriale italiano, attraverso la testimonianza diretta degli imprenditori che partecipano al roadshow digitale.

Most Popular

Milano, prove di ripartenza: la macchina del piano per la scuola inizia il rodaggio

In città c’è aria di ripresa, in settimana tornerà in classe gradualmente il 50% degli studenti delle superiori. Piano trasporti potenziato e squadre di...

La ripartenza dell’acciaio passa da Made in Steel

Il ruolo delle fiere per la ripresa dell’industria: di questo si è parlato nel webinar di siderweb, in collaborazione con UCIMU - SISTEMI PER...

Maturità 2021: niente scritti come l’anno scorso?

 Data l’incertezza della situazione attuale, il Miur sta valutando di ripetere la forma “agile” della maturità 2020 con qualche modifica. Se un anno fa gli...

Hacker russi e punteggiatura italiana. Apologia della sintassi sul lavoro.

Qualche giorno fa ricevo una email speciale. E’ mio figlio, in uno dei suoi primi timidi tentativi di usare Gmail. L’oggetto contiene solo la...

Recent Comments