11.5 C
Milano
giovedì, 22 Ottobre, 2020
Home Lombardia Milano Milano: il sindaco Sala annuncia occupazione suolo gratis oltre il 31 ottobre

Milano: il sindaco Sala annuncia occupazione suolo gratis oltre il 31 ottobre

La decisione di ampliare gli spazi esterni in uso agli esercizi commerciali era nata come misura a sostegno di bar e ristoranti. Critici i residenti delle zone interessate.

L’occupazione del suolo pubblico per gli esercizi commerciali sarà gratuita anche dopo il 31 ottobre. Lo ha reso noto il sindaco Sala dalla sua pagina Facebook, forte del successo dell’iniziativa: “Un gradimento che è sotto gli occhi di tutti – ha scritto – Per questo ho dato indicazioni agli assessorati di riferimento di attivare tutte le procedure per estendere, anche dopo il 31 ottobre, gli effetti della delibera del 14 maggio, sempre garantendo la gratuità dell’occupazione del suolo”.

La decisione di ampliare gli spazi esterni in uso agli esercizi commerciali era nata dalla volontà di sostenere quei settori particolarmente in sofferenza a seguito del periodo di lockdown, bar e ristoranti soprattutto. “Il provvedimento – spiega Sala – ha funzionato: in tutta la città e nei singoli quartieri, le attività interessate e i cittadini hanno apprezzato l’iniziativa”. Di questo ne è convinto il sindaco, ma certamente non tutti i cittadini sono del medesimo avviso. Lo si apprende dai commenti sotto al post nel quale ha dato la lieta novella ai gestori dei locali: “Il gradimento forse c’è stato da parte dei ristoratori. Per quanto riguarda i residenti: perdita di parcheggi, marciapiedi inagibili e sporcizia ovunque”, scrive un milanese sintetizzando le criticità maggiori che investono chi abita nei quartieri maggiormente interessati dal provvedimento.

Alcune zone della città si sono completamente trasformate in grandi salotti all’aperto, dove oltre ai disagi per la mobilità delle persone (per esempio con disabilità o passeggini) e la drastica diminuzione dei parcheggi, si affianca il problema degli schiamazzi notturni: “Gli orari sono le 2 di notte quando va bene – scrive una residente – non propriamente compatibile con i residenti durante la settimana, che si trovano a dormire 4 o 5 ore in tutto prima di andare a lavorare. Li accorciamo?”. Porta Venezia, specialmente via Lecco, zona Isola con piazzale Segrino, Lagosta, via Borsieri e Archinto, Porta Romana e in generale tutte le zone con una grande concentrazione di locali, sono diventate invivibili per i residenti.

Sala dal canto suo assicura: “Mi sono raccomandato che venga posta grande attenzione al tema degli orari, come richiesto da alcuni cittadini – ha scritto – ho inoltre chiesto di fare un’analisi puntuale in relazione agli spazi per sosta residenti e alla mobilità per pedoni e passeggini”. E chiude: “Andiamo avanti, con buonsenso”. Chiosa che non sfugge ad una cittadina: “Vorrei ricordarle signor sindaco, che la sua campagna elettorale partì impegnandosi per i quartieri, messaggio che conquistò molti elettori. Oggi lei si appella al buonsenso, cosa apprezzabile per tutti, compreso chi ci amministra”.

Micol Mulè

Most Popular

Coronavirus, tutte le irregolarità e sanzioni previste

Multe fino a 560 euro e chiusura del locale per chi viola le disposizioni La Guardia di Finanza, sotto la guida del generale Giuseppe...

Milano: i ristoratori dicono NO al coprifuoco

Milano: i ristoratori dicono NO al coprifuoco   “Sarà la morte”, è il grido d’allarme della categoria che teme perdite fino al 70% del fatturato. La...

Tamponi in Lombardia: oltre tremila al giorno da Cerba HealthCare, anche per i privati

La rete di centri (15 in Lombardia di cui 4 a Milano) dedicata alle analisi di laboratorio è al lavoro da mesi per aumentare...

Il governo americano fa causa a Google

Il Dipartimento di Giustizia statunitense ha avviato un’azione legale contro Google, accusato di monopolio e pratiche anti-concorrenziali.     Google è nei guai. La società fondata da...

Recent Comments