venerdì, Aprile 19, 2024
More
    Home Prima pagina Qualità dell’aria, Salini (Fi-Ppe): “La Commissione Ue apra gli occhi e sostenga...

    Qualità dell’aria, Salini (Fi-Ppe): “La Commissione Ue apra gli occhi e sostenga gli sforzi virtuosi della Lombardia”

    Qualità dell’aria, Salini (Fi-Ppe): “La Commissione Ue apra gli occhi e sostenga gli sforzi virtuosi della Lombardia
    L’eurodeputato ha introdotto l’incontro sulla qualità dell’aria e la nuova direttiva Ue al quale ha preso parte la delegazione lombarda guidata dal presidente Fontana.

    I numeri illustrati dal presidente Attilio Fontana lo confermano. In Lombardia l’amministrazione regionale guidata dal centrodestra è in prima linea nel ridurre l’inquinamento atmosferico. Non solo: le imprese del Nord sono modello di innovazione green riconosciuto in tutto il mondo per capacità di crescere nell’economia circolare”. A dirlo è l’eurodeputato di Forza Italia-Ppe Massimiliano Salini, che ieri mattina a Bruxelles, presso l’Europarlamento, ha tenuto l’intervento introduttivo all’incontro con il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e alcuni membri della giunta regionale lombarda, accompagnati dai delegati delle Regioni Veneto e Piemonte, sulla qualità dell’aria e la nuova direttiva Ue.
    Invece di insistere con target insostenibili, per ragioni geografiche e morfologiche, nel bacino padanosottolineaSalini -, la Commissione europea deve abbandonare l’ideologia e rendere più flessibile la road map verso i nuovi obiettivi Ue, prevedendo sostegni concreti alle Regioni. Incomprensibile ostinarsi su nuove soglie di emissioni che, per essere raggiunte, implicherebbero una sostanziale desertificazione industriale, per di più nel cuore della manifattura italiana ed europea.
    L’esecutivo Ue apra gli occhi – conclude l’eurodeputato – i territori vanno sostenuti e non messi in difficoltà con norme avulse dal contesto reale in cui dovrebbero trovare applicazione. La Lombardia e le regioni del Nord non trainano solo il Pil dell’Italia ma quello dell’intera Europa, dove si collocano tra le aree massimamente avanzate nell’industria, nei servizi e nell’efficienza amministrativa: si tratta di regioni che possono diventare grandi alleate di Bruxelles nell’attuazione del Green deal, purché vengano coinvolte e aiutate in una battaglia vera di sostenibilità, non solo ambientale ma anche economica e sociale.

    Most Popular

    L’inversione della polemica: un emendamento in tema aborto pone ai ferri corti Roma e Madrid

    Parlare di aborto in Italia è come aprire il vaso di Pandora del dibattito pubblico italiano, anche se questa volta lo scontro ha assunto...

    Trasporto aereo in Italia nel 2023: crescita e preferenze passeggeri

    Nel 2023, il settore del trasporto aereo in Italia ha vissuto un forte incremento, registrando un totale di 197 milioni di passeggeri, un aumento...

    Nasce il “Museo Inclusivo”: un viaggio nell’arte e nella creatività per persone con autismo

    L’iniziativa promossa dall’ufficio Servizi educativi e accessibilità del Castello Sforzesco e dall’Associazione “Portami per mano Onlus”, in collaborazione con la società Ad Artem. In una...

    Un nuovo paradigma per l’Europa: Il discorso di Draghi

    Nel cuore dell'Europa, a La Hulpe in Belgio, Mario Draghi ha delineato una visione rinnovata per il futuro dell'Unione. Durante la High-level Conference sui...

    Recent Comments